Primavera rock ad Avellino: arrivano i Massimo Volume

3' di lettura

La primavera porta ad Avellino uno dei più grandi gruppi della scena underground italiana, protagonisti di una stagione feconda per il rock della penisola, insieme ad altre band – in gran parte ancora attive – come i Csi, gli Afterhours, i Marlene Kuntz e gli Almamegretta. Parliamo – molti lo avranno capito – dei Massimo Volume, forse i più originali del lotto, nati da una cantina bolognese, e in pochi anni diventati un riferimento imprescindibile.

Si chiamano Massimo Volume per un motivo semplice: hanno iniziato suonando in luoghi scalcinati con strumenti messi ancora peggio. E due altoparlanti di fortuna che li costringevano a urlare di continuo: massimo volume!

Concerto organizzato dal Tilt al Partenio

Suoneranno al cinema Partenio, il prossimo 25 marzo, in un concerto targato Tilt, fortemente voluto da Felice Caputo che, insieme a Luca Caserta (Godot Art Bistrot) e Lello Pulzone (Associazione Fitz), sta regalando alla città stagioni mai così ricche di buona musica e grandi eventi. Alla faccia dei soliti che amano piangersi addosso e non perdono occasione per maledire la presunta marginalità avellinese.

leggi anche Blumberg, da Neil Young a Nick Cave passando per Avellino

Chi ha vissuto il rock italiano dei primi anni ’90, conosce bene i Massimo Volume. Gli altri farebbero bene a informarsi: questa è una band che lascia il segno. Ha inciso profondamente nel nostro immaginario rock, grazie alle liriche incandescenti di Emidio Clementi (un cantante che non canta, ma recita), e a sinuosi, affascinanti e complessi intrecci di chitarre post rock che disegnano linee melodiche irresistibili, e una sezione ritmica estremamente curata e varia.

Dal capolavoro Lungo i bordi al Nuotatore

Hanno pubblicato sei dischi. Lungo i bordi, nel 1995, è considerato il loro capolavoro. Per molti , una pietra miliare nella storia del rock italiano (insieme a Germi degli Afterhours e alcune opere dei Csi). Ad Avellino, oltre a proporre il meglio del loro repertorio, presenteranno l’ultimo album, Il nuotatore. Un disco importante, uno dei più belli di quest’anno. Un’opera matura, dove c’è meno rabbia, ma tanto spessore. E la recitazione e i testi di Mimì Clementi, più incline – al solito – al racconto che alla poesia, narra storie e personaggi, emozioni e ricordi, che non potranno lasciarvi indifferenti. Anzi, i Massimo Volume non potranno mai scivolarvi addosso, sono lì, con le loro chitarre, le loro parole, a incidervi sulla pelle il senso vero e definitivo del fare e comporre musica.

Emidio Clementi dei Massimo Volune
Emidio Clementi

Non mancano come sempre le citazioni colte, in questo caso John Cheever, Nietzsche e Dostoevskij.

Leggi anche Camarillo Brillo: ecco i 20 album più belli del 2018

Non potete perderli. Per nessuna ragione. La loro musica è sempre stata un invito a riflettere, a guardare oltre, a non fermarsi all’ovvio. E adesso, in questi tempi complicati, quella musica e quelle parole servono più di sempre. Bentornati. E benvenuti ad Avellino.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie