Si riparte con le nozze. Matrimonio post Covid, ma con regole precise

Una boccata d'aria per un settore importante in Campania ma che è stato completamente messo in ginocchio.



1' di lettura

Si riparte con le nozze. Dopo la Campania, che è stata apripista del settore nel post Covid, ed ha anticipato la ripresa all’8 giugno, il “sì” alla ripresa dei ricevimenti matrimoniali arriva oggi anche in Lombardia, Piemonte, Lazio, Puglia e Toscana (che ha “aperto le danze” già ieri, 14 giugno).

Il settore matrimoni in ginocchio

Il settore che comprende oltre alla ristorazione, i trasporti, la fotografia, i fiorai e qualsiasi altra attività legata al giorno delle nozze (come escludere mobilieri, rivenditori di bomboniere, estetisti e altro), ha vissuto in questi mesi una paralisi completa. Molte anche le nozze che sono state – per ovvi motivi – rinviate.

Ripresa lenta, graduale

La ripresa ci sarà, ma come altrove sarà lenta, graduale. E si spera non incorra in qualche altro lockdown. In molti locali campani, nella nostra regione il settore è molto fiorente, sono già arrivate nuove prenotazioni per l’autunno.

Ecco tutte le restrizioni

Le prescrizioni di sicurezza sono comunque severe. A partire dal distanziamento sociale, dall’uso delle mascherine, dalla lista degli ospiti da conservare. Qui puoi leggere tutte le restrizioni imposte dopo gli accordi nella conferenza Stato-Regioni. Sono indirizzi precisi, che possono variare di poco da regione a regione.

Entra nel gruppo di WhatsApp e ricevi due volte al giorno - 13:30/20:30 - le notizie più importanti senza spam!