Maxi stangata sulle bollette: interviene il governo

Maxi stangata sulle bollette di luce e gas: il governo è costretta a intervenire per ridurre l'impatto sui cittadini di rincari che hanno raggiunto cifre record. Più 12% energia elettrica, più 21% gas. Il governo dimezza le spese per gli italiani. Ma l'esborso resta alto, soprattutto per i continui rincari dei carburanti e il conseguente aumento dell'inflazione.

4' di lettura

Maxi stangata sulle bollette di luce e gas. Da questa mattina partono gli aumenti record (mai visti con queste percentuali). Avrebbero potuto comportare una spesa aggiuntiva per ogni famiglia italiana di circa 300 euro. Avrebbero, ma non accadrà. Almeno non in quei termini. La ricaduta sui nostri conti sarà del 50% (quindi 150 euro), e solo perché il governo ha deciso di correre ai ripari, stanziando un fondo da un miliardo per mitigare il colpo.

La maxi stangata sulle bollette di luce e gas sarà dunque in parte assorbita grazie a 650 milioni che arrivano dalle aste verdi della C02 (dello scorso anno) e da 400 che sono stati recuperati da risparmi sulla gestione 2020.

Maxi stangata sulle bollette di luce e gas: materie prime alle stelle

La maxi stangata sulle bollette di luce e gas diventa quindi solo una stangata. Ma per ora. Poi non sarà così pacifico un nuovo intervento del governo.

Ma perché questi aumenti? A spingere su i prezzi sono stati i listini alle stelle delle materie prime. Soprattutto petrolio e carbone, che hanno poi influenza sui costi di produzione di metano e corrente elettrica.

Un domino energetico che svuota le tasche degli italiani.

Le nuove tariffe fino a settembre, poi forse va peggio

Le nuove tariffe resteranno fino a settembre. E poi migliora? Macché se il trend resta questo sarà possibile una nuova maxi stangata sulle bollette, anche più consistente, e non solo una.

La corsa ai rincari sembra al momento inarrestabile.

Le nuove tariffe saranno stabilite dall’Autorità Arera (organismo statale che verifica e regola energia, ambiente, acqua potabile e servizi di nettezza urbana). Sarà necessario fare bene i conti considerando anche la misura di mitigazione imposta dal governo.

I rincari previsti con la maxi stangata sulle bollette sono:

  • 12% energia elettrica
  • 21% gas

Dopo l’intervento del governo (è una ipotesi):

  • 6% corrente elettrica
  • 10/11% gas

La transizione ecologica durerà ancora anni

L’impatto delle fonti rinnovabili non è ancora così forte, anche se sono sempre meno costose e più disponibili. La transizione potrebbe durare anni (è inevitabile), e in questo periodo aumenti anche di una certa entità potrebbero essere una costante. Ossia: abituiamoci al valzer delle maxi stangate sulle bollette di luce e gas

Anche perché a salire sono pure i costi dei servizi di vendita e le spese generali dell’intero sistema.

Le associazioni dei consumatori sono molto preoccupate. Alcuni indici, inserendo anche i carburanti, prevedono un aumento dei costi sulle spalle dei contribuenti superiore ai 7 miliardi.

Come dire: non ci attendono periodi semplici sul fronte bollette.

I rincari avranno un effetto anche sull’inflazione, che potrebbe avere una impennata. A giugno è salita dell’1,3%. Ma i prodotti energetici hanno fatto registrare un’impennata (13.8% a maggio; 14,1 a giugno), con ricadute immediate sulle bollette.

Paghiamo la ripresa dell’attività industriale

La ripresa dell’attività industriale con l’attenuarsi della pandemia ha fatto salire la domanda. Di contro però l’offerta energetica è diminuita. Un calo che non è stato contemperato da una produzione adeguata di energia rinnovabile.

L’inevitabile conseguenza, appunto, sono i prezzi alle stelle.

Benzina e gasolio ci costano quasi 300 euro in più in un anno

Un disequilibrio che per qualche anno si farà ancora sentire e in modo palese. E che si riverbera anche sul prezzo medio di benzina (1,628 euro a litro) e gasolio (1,489).

Rispetto allo scorso anno ogni pieno ci costa in media 10 euro in più.

Su base annua equivale a 271 euro l’anno in più per le auto a benzina e 240 per quelle a gasolio. Se si sommano ai rincari di luce e gas avrete un quadro davvero preoccupante rispetto ai costi e alla ricadute economiche cui cittadini.

Anche questi rincari potrebbero incidere sulla ripresa della svalutazione.

La soluzione? Accelerare il più possibile la transizione ecologica. E per farlo bisognerà triplicare la produzione di energia di fonti rinnovabili.

Più facile a dirsi che a farsi. Nel frattempo resta la maxi stangata sulle bollette di luce e gas e i costi sempre più alti nei distributori.

Per le news e i video di TheWam segui questi link:

WhatsApp

https://thewam.net/redirect-lavoro.html

Facebook

Pagina > https://www.facebook.com/thewam.net/

Bonus > https://www.facebook.com/groups/bonuslavorothewam/

Lavoro > https://www.facebook.com/groups/offertedilavoroeconcorsi/

Pensioni/Invalidità > https://www.facebook.com/groups/pensioninewsthewam/

Assegno Unico > https://www.facebook.com/groups/assegnounicofigli/

Serie TV e Cinema > https://www.facebook.com/groups/CinemaeSerieTvthewam/

YouTube

https://www.youtube.com/c/RedazioneTheWam

Telegram

https://t.me/bonuselavorothewam

Instagram

https://www.instagram.com/thewam_net

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie