Medico arrestato: ha causato la morte di due pazienti covid

Medico arrestato: avrebbe somministrato intenzionalmente ad almeno due pazienti covid dei farmaci che hanno provocato la morte. È ai domiciliari. Il professionista lavora nel pronto soccorso di un ospedale bresciano. I sospetti degli investigatori per l'ammalarsi repentino delle condizioni di alcuni pazienti. L'autopsia ha dato concretezza alle ipotesi degli investigatori.

2' di lettura

Un medico arrestato questa mattina per aver somministrato intenzionalmente dei farmaci che hanno causato la morte di due pazienti affetti da covid. Il medico arrestato è in servizio nel pronto soccorso di un ospedale pubblico in provincia di Brescia.

Responsabile di omicidio

L’ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari gli è stata notificata dai carabinieri del Nucleo Antisofisticazioni. Il provvedimento è stato firmato dal giudice per le indagini preliminari del tribunale di Brescia che ha accolto la richiesta avanzata dalla procura.

Il medico arrestato è ritenuto responsabile di omicidio per aver somministrato a pazienti affetti da covid farmaci a effetto anestetico e bloccante neuromuscolare. Due farmaci che hanno provocato il decessi dei malati.

I fatti risalgono a marzo

I fatti contestati risalgono al marzo dello scorso anno, in piena prima ondata, quando l’elevato numero di contagi aveva ripercussioni immediate ed evidenti sulle strutture sanitarie, prossime al collasso.

Medico arrestato: pratiche consapevoli

I carabinieri del Nas hanno avviato le indagini a due mesi da quegli eventi. I militari sono partiti da una serie di segnalazioni che indicavano la possibilità che il decesso di alcuni pazienti del pronto soccorso fosse stato causato da pratiche mediche consapevoli di un medico. Ovvero, nella ricostruzione degli inquirenti, non si sarebbe trattato di un errore, ma di una scelta precisa del professionista.

Peggioramenti inspiegabili

La tesi investigativa a carico del medico arrestato ha trovato supporto dall’esito delle autopsie sui pazienti e la valutazione delle cartelle cliniche di numerosi malati morti in quel periodo per covid. I carabinieri in alcuni casi si sono trovati di fronte a un repentino e inspiegabile aggravamento delle condizioni di salute dei degenti.

Quel farmaco anestetico e miorilassante

Tre salme sono state esumate per essere sottoposte oltre all’esame autoptico anche a quello tossicologico. E sono stati riscontrati all’interno di tessuti e organi, tracce di un farmaco anestetico e miorilassante che di solito viene usato nelle procedure di intubazione e sedazione dei malati. Un farmaco, però, che se utilizzato fuori da determinate procedure e con dosaggi diversi, può causare la morte del paziente.

Medico arrestato: indagato anche per falso

Nelle cartelle dei deceduti prese in esame non compare la somministrazione di quei medicinali. Anche per questo a carico del medico arrestato è stato ipotizzato anche il reato di falso in atto pubblico.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie