Per comprare casa meglio il mutuo o il leasing immobiliare?

Per comprare casa meglio il mutuo o il leasing immobiliare? Due forme di finanziamento molto diverse tra loro, con pregi e difetti. Vediamo insieme come funziona il leasing, i vantaggi e gli svantaggi. Offre comunque una possibilità a chi non ha sufficienti garanzie per accedere a un mutuo.

5' di lettura

Per comprare casa meglio il mutuo o il leasing immobiliare? Si tratta di due sistemi diversi, con pregi e difetti diversificati, che offrono la possibilità di acquistare un immobile.

Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su Whatsapp, Telegram, Facebook, Instagram e YouTube.

I tassi di interesse così bassi come quelli attuali lascerebbero preferire il classico mutuo (ma c’è il rischio che i tassi si alzino a breve), il leasing potrebbe essere la soluzione migliore per chi non ha i requisiti necessari per accedere a un mutuo (a partire dalle garanzie necessarie).

Ma ci sono molti altri aspetti da valutare per definire in modo più chiaro, e rispetto alle diverse situazioni di chi legge, se è meglio il mutuo o il leasing immobiliare per comprare casa.

Sapete come funziona un mutuo e ne abbiamo comunque scritto diverse volte, a cominciare dal mutuo prima casa giovani con il Fondo di Garanzia dello Stato che è dedicato agli under 36.

Vediamo ora come funziona invece il leasing immobiliare.

Meglio il mutuo o il leasing immobiliare: cos’è il leasing

Il leasing immobiliare funziona come il leasing tradizionale (quello utilizzato per acquistare automobili o attrezzature).

Con il leasing chi “acquista” l’immobile (poi spieghiamo il perché delle virgolette), può utilizzarlo per tutta la durata di un contratto di locazione. Fino a quando, è ovvio, paga in maniera regolare. In caso contrario la società che ha finanziato il leasing rientrerà in possesso del bene.

Se invece i canoni saranno saldati fino al termine del contratto, l’utilizzatore potrà riscattare l’immobile con una maxi rata (che viene calcolata così: valore dell’immobile meno tutti i canoni pagati da chi lo ha utilizzato). In quel caso ne diventa il proprietario e toglieremo le virgolette ad acquista.

Per chi ha una certa confidenza con il leesing è tutto chiaro.

Somiglia un po’ al mutuo, ma si differenzia per un aspetto fondamentale (tra gli altri): con il mutuo sei subito proprietario dell’immobile (il che comporta anche dei vantaggi ma anche delle precise responsabilità), con il leasing lo diventerai solo dopo aver saldato la maxi rata.

Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo whatsapp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook . Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale YouTube

Meglio il mutuo o il leasing immobiliare: i vantaggi del leasing

Vediamo i vantaggi del leasing immobiliare:

  • l’acquisto dell’immobile può essere finanziato fino al 100% (e nell’acquisto possono essere inclusi anche i costi affrontati per l’arredamento);
  • non ci sono né ipoteche, né spese notarili;
  • se chi ha sottoscritto il contratto di leasing dovesse trovarsi in difficoltà economiche può chiedere la sospensione per 12 mesi dei canoni di locazione, ma può farlo solo una volta.

Meglio il mutuo o il leasing immobiliare: altri vantaggi del leasing

Questi sono i tre vantaggi iniziali. Ce ne sono poi altri:

  • l’acquisto vero dell’immobile viene completato solo con la maxi rata finale e quindi il bene non è patrimonio del singolo o dell’azienda che ha sottoscritto il finanziamento;
  • l’Iva non viene pagata alla stipula del contratto, ma suddivisa nei canoni e nella maxi rata di riscatto;
  • le aziende possono dedurre il 100% dei canoni periodici di leasing se il bene è acquistato per essere utilizzato dall’impresa;
  • un bene in leasing non può essere pignorato o sequestrato (non è ancora di chi lo utilizza).

Meglio il mutuo o il leasing immobiliare: i vantaggi del mutuo

Quali sono invece i vantaggi del mutuo:

  • chi acquista la casa con un mutuo ne diventa subito proprietario, può quindi fare quello che vuole: abitarla, affittarla, ipotecarla, rivenderla:
  • con i tassi attuali chi acquista con il mutuo paga meno rispetto a chi sceglie il leasing;
  • non c’è una maxi rata finale.

Meglio il mutuo o il leasing immobiliare: gli svantaggi del leasing

Vediamo ora quali sono gli svantaggi del leasing immobiliare:

  • un bene in leasing non può essere né ceduto, né venduto, né dato in locazione;
  • i canoni di locazione (le rate) sono più alti rispetto al mutuo, perché il finanziamento ha una durata più breve (in genere 12, 15 anni);
  • i tassi di interesse sono più alti rispetto a un mutuo ipotecario (in questo periodo soprattutto);
  • il leasing prevede una copertura assicurativa contro i danni che potrebbero essere causati dall’immobile;
  • si versa in genere alla firma del contratto una cifra che oscilla tra il 10 e il 30% del valore dell’immobile.

Meglio il mutuo o il leasing immobiliare: gli svantaggi del mutuo

Questi sono invece gli svantaggi del mutuo

  • Chi acquista con il mutuo è subito proprietario dell’immobile e quindi ha oneri (spese straordinarie del condominio) e imposte da pagare;
  • chi ha fatto un mutuo con tasso variabile corre il rischio di pagare interessi più alti dei canoni del leasing;
  • nel contratto con la banca potrebbero essere inserite norme stringenti sul pagamento delle rate.

Meglio il mutuo o il leasing immobiliare: conclusione

Il leasing immobiliare, come abbiamo visto, potrebbe essere una soluzione per chi non può accedere a un mutuo, che presuppone, invece, una situazione economica stabile per chi lo contrae.

Di contro il mutuo, soprattutto in questa fase, è più conveniente.

E infine, il leasing potrebbe essere una soluzione adatta a chi teme di subire pignoramenti, perché offre una maggiore tutela (basta pagare le rate del canone).

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie