Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Diritto / Meglio il testamento o la donazione?

Meglio il testamento o la donazione?

È meglio il testamento o la donazione, qual è lo strumento più conveniente da un punto di vista fiscale e che meglio tutela gli eredi disinnescando eventuali contestazioni? Lo vediamo in questo post.

di The Wam

Dicembre 2023

Meglio il testamento o la donazione, qual è la scelta che oltre a essere più vantaggiosa da un punto di vista fiscale, riduce al minimo le possibili contestazioni degli eredi? Vediamolo insieme in questo post. (scopri le ultime notizie su bonus, Rdc e assegno unico, su Invalidità e Legge 104, sui mutui, sul fisco, sulle offerte di lavoro e i concorsi attivi. Leggile gratis su WhatsApp, Telegram e Facebook).

Meglio il testamento o la donazione, le differenze

La scelta tra un testamento o una donazione è importante per chi vuole predisporre in anticipo il futuro dei propri beni. Ecco le principali differenze:

  1. Tempistica del trasferimento: la donazione permette il trasferimento immediato della proprietà, mentre il testamento ha effetto solo dopo la morte del testatore.
  2. Donazione con riserva di usufrutto: una soluzione intermedia è la donazione con riserva di usufrutto. Qui, il donante trasferisce la nuda proprietà dell’immobile ma mantiene il diritto di viverci fino alla propria morte o di darlo in affitto. Questa opzione assicura un equilibrio tra il trasferimento dei beni e la sicurezza personale del donante.

Qual è la scelta migliore?

Decidere se fare un testamento o una donazione richiede un’attenta riflessione. Ecco alcuni fattori da considerare:

Entra nella community, informati e fai le tue domande su Youtube e Instagram.

Donazione o testamento: i costi

Quando si decide di lasciare i propri beni, una domanda importante è: quanto costerà? I costi legati sia alla donazione che al testamento possono variare e sono cruciali nella decisione.

Costi della donazione

La donazione di immobili richiede sempre un atto notarile. Questo comporta costi aggiuntivi oltre alle imposte:

Nel caso di donazioni di mobili, l’atto notarile è necessario solo per oggetti di valore significativo. La legge non quantifica il “modico valore”, ma lo relaziona alle condizioni economiche del donante.

Costi del testamento

Il testamento presenta costi diversi a seconda del tipo:

Trasferimento della proprietà

Il processo di trasferimento della proprietà varia tra donazione e testamento:

Aspetti da considerare

Quando si sceglie tra donazione e testamento, considera:

Gli aspetti fiscali

Parlare di testamento e donazione comporta anche l’analisi degli aspetti fiscali, che giocano un ruolo cruciale nella decisione. Vediamo insieme come la fiscalità influisce su queste due opzioni.

Tassazione di donazioni e testamenti

Sia le donazioni che le successioni sono soggette a tassazioni simili. Tuttavia, il calcolo delle tasse varia in base al grado di parentela tra donante e beneficiario o tra testatore ed erede. Ecco alcuni punti chiave:

  1. Donazioni e successioni tra coniugi e parenti diretti:
    • Franchigia: 1 milione di euro di valore.
    • Aliquota: 4% sull’eccedenza rispetto alla franchigia.
  2. Donazioni e successioni tra fratelli e sorelle:
    • Franchigia: 100mila euro di valore.
    • Aliquota: 6% sull’eccedenza.
  3. Donazioni e successioni tra altri parenti fino al 4° grado:
    • Aliquota: 6%, senza franchigia.
  4. Donazioni e successioni tra estranei:
    • Aliquota: 8%, senza franchigie.
  5. Donazioni e successioni in favore di persone con handicap grave:
    • Franchigia: 1.500.000 euro.
    • Aliquota: varia in base al grado di parentela.

Cosa influenza la scelta

Queste informazioni sono fondamentali per decidere tra testamento e donazione. Ad esempio, se si desidera minimizzare il carico fiscale per i propri eredi, potrebbe essere vantaggioso optare per una donazione, specialmente in situazioni con franchigie significative.

Considerazioni Importanti

Gli aspetti burocratici

La scelta tra testamento e donazione porta con sé anche considerazioni burocratiche diverse. Capire questi aspetti può aiutare a semplificare il processo e ad assicurarsi che tutto sia gestito nel modo più appropriato.

Burocrazia nella donazione

Nel caso di donazioni di immobili o mobili di valore significativo, è necessario un atto notarile:

Burocrazia nel testamento

Il testamento può assumere diverse forme, ognuna con le sue specificità:

  1. Testamento olografo:
    • Redazione personale: scritto di proprio pugno dal testatore.
    • Nessun atto notarile necessario: non richiede l’intervento di un notaio.
    • Conservazione: va datato, firmato e conservato in un luogo sicuro.
  2. Testamento pubblico:
    • Redazione e custodia notarile: redatto e custodito da un notaio.
    • Maggiore sicurezza: riduce il rischio di contestazioni o fraintendimenti.
  3. Testamento segreto:
    • Scritto dal testatore: ma consegnato al notaio per la custodia.
    • Privacy: garantisce una maggiore riservatezza delle volontà del testatore.

Confronto e scelta

La scelta tra donazione e testamento può quindi dipendere anche dalla complessità burocratica che si è disposti a gestire:

Come difendere gli eredi da eventuali debiti

Quando si pianifica l’eredità, proteggere gli eredi dai debiti è un aspetto da non sottovalutare. Ecco come il testamento e la donazione influenzano questa situazione:

Meglio il testamento o la donazione
Nell’immagine delle persone in uno studio notarile mentre si dà lettura di un testamento.

FAQ (domande e risposte)

Quali sono le principali differenze tra testamento e donazione?

Le principali differenze tra testamento e donazione riguardano il momento del trasferimento della proprietà e il modo in cui avviene. Nella donazione, il trasferimento di proprietà avviene immediatamente e il bene passa direttamente al beneficiario. Nel caso del testamento, invece, il trasferimento avviene dopo la morte del testatore. Questa differenza temporale è fondamentale e influisce sulle scelte relative alla pianificazione patrimoniale.

Come funziona la donazione con riserva di usufrutto?

La donazione con riserva di usufrutto è una forma intermedia tra la donazione pura e il testamento. In questo caso, il donante trasferisce la nuda proprietà dell’immobile al beneficiario, ma mantiene per sé il diritto di usufrutto. Ciò significa che può continuare a vivere nell’immobile o darlo in affitto e percepire i canoni fino alla propria morte. Questo consente al donante di godere dell’immobile durante la vita, pur avendo già trasferito la proprietà.

Qual è il costo di una donazione immobiliare?

Il costo di una donazione immobiliare comprende sempre l’atto notarile e le imposte relative. L’atto notarile è obbligatorio per formalizzare la donazione e deve essere redatto in presenza di due testimoni. Oltre all’atto notarile, bisogna considerare le imposte, che variano a seconda del valore dell’immobile e del grado di parentela con il beneficiario.

Quali sono le franchigie fiscali per donazioni e successioni?

Le franchigie fiscali per donazioni e successioni variano in base al grado di parentela:

Come prevenire litigi tra gli eredi?

Per prevenire i litigi tra gli eredi, è fondamentale una divisione dei beni chiara e trasparente. Un testamento ben redatto o una donazione equa possono ridurre le possibilità di contestazioni future. È importante anche rispettare le quote di legittima, ossia quella parte di patrimonio che la legge assegna agli eredi legittimari, come coniuge, figli, e ascendenti. La chiarezza e l’equità nella divisione dei beni sono essenziali per prevenire conflitti.

Cosa copre la quota di legittima in una successione?

La quota di legittima in una successione è quella parte del patrimonio che la legge riserva agli eredi legittimari e che non può essere sottratta tramite testamento o donazione. Questa quota varia a seconda del numero di eredi legittimari coinvolti. Gli eredi legittimari includono il coniuge (anche se legalmente separato, salvo casi di addebito), i figli (inclusi adottivi e nati da unioni precedenti), e gli ascendenti (in assenza di figli). La quota di legittima assicura che questi eredi ricevano una parte minima dell’eredità.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti su mutui, prestiti e risparmio personale:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp