Una mela al giorno toglie il medico e il grasso di torno

Una mela al giorno toglie il medico e il grasso di torno: ma aiuta a contrastare anche tante gravi patologie come il cancro, il diabete e l'asma. È grazie alle sua sostanze antiossidanti e antinfiammatorie. E dà una grande mano a ridurre il colesterolo nel sangue, anche più di alcuni farmaci specifici.

5' di lettura

La mela è forse il frutto più popolare al mondo, di certo tra i più consumati nel pianeta. Possiede qualità nutrienti e benefiche importanti. Così tanto che giustificano quel famoso detto (una mela al giorno…).

Le qualità benefiche della mela sono davvero impressionanti: decisamente più alte di tanti alimenti, spesso esotici, che oggi vengono spacciati per «miracolosi».

La mela è nutriente

Le mele sono sicuramente nutrienti

Contiene:

Calorie: 95

Carboidrati: 25 grammi

Fibra: 4 grammi

Vitamina C: 14% della dose giornaliera di riferimento (RDI)

Potassio: 6% della RDI

Vitamina K: 5% della RDI

Inoltre, la stessa porzione fornisce il 2-4% della RDI per manganese, rame e vitamine A, E, B1, B2 e B6.

Le mele sono anche ricche di polifenoli, composti vegetali che regalano molti benefici alla nostra salute e di vitamina C.

Come molti di voi sapranno, la mela è meglio mangiarla con la buccia. È proprio lì che si trovano la metà delle fibre e dei polifenoli.

La mela è il frutto delle diete

Mangiare una mela sazia, perché è un frutto ricco di fibre e acqua. Anche per questo motivo sono indicate per le diete. Spesso si consiglia di mangiare qualche fetta di mela prima del pranzo o della cena. È un buon sistema per tenere sotto controllo l’appetito e assumere un minor numero di calorie.

La mela aiuta il cuore

Molto spesso le mele sono state associate a una riduzione del rischio di malattie cardiache. Molto probabilmente perché contengono delle fibre solubili. Quelle che contribuiscono a ridurre i livelli di colesterolo nel sangue.

Leggi anche: Caffè, due tazze al giorno fanno bene al cuore

Leggi anche: Mangiare pizza fa bene o male? Cosa dicono gli esperti

Leggi anche: Memoria, 10 esercizi per migliorarla. A qualsiasi età

Come detto sono ricche di polifenoli, che hanno un effetto antiossidante. Tra questi polifenoli c’è l’epitechina flavonoide, che ha un altro pregio: abbassa la pressione del sangue. Ma non solo, riduce anche il rischio di malattie cardiache.

Uno studio ha dimostrato che il consumo di una mela al giorno equivale all’assunzione quotidiana di statine, il farmaco di solito utilizzato per abbassare il colesterolo. E quindi le mele sono efficaci come un farmaco per la salute del vostro cuore. Non è poco.

Un altro studio ha anche confermato che l’assunzione quotidiana di mele (così come le pere), ha ridotto il rischio di ictus del 9% (rispetto a chi non ne mangia).

La mela contro il diabete

Non solo cuore o dieta, mangiare una mela al giorno significa anche ridurre del 28% il rischio di diabete tipo 2 (sempre rispetto a chi non ne mangia, sia chiaro). Non serve mangiarla tutti i giorni. Per avere un effetto benefico ne bastano due o tre a settimana.

Come è possibile? Tutto merito dei polifenoli, sono loro che aiutano a prevenire danni ai tessuti delle cellule beta del pancreas. Sono proprio quelle cellule a produrre insulina nel corpo e sono le stesse che spesso sono danneggiate quando si è affetti da diabete di tipo 2.

La mela amica dei batteri intestinali buoni

Basterebbero queste cose per promuovere la mela come frutto della salute. Ma c’è altro. La nostra cara mela contiene pectina, è un tipo di fibra che ha anche funzione di prebiotico. Cosa significa? Nutre i batteri buoni all’interno del tuo intestino. Si suppone che proprio questa caratteristica sia una delle ragioni degli effetti protettivi della mala contro l’obesità e il diabete.

La mela può aiutare a prevenire il cancro

Come non bastasse la nostra mela riduce anche il rischio di cancro. Lo confermano diversi studi. Il motivo? Si ritiene che la mela abbia effetti antiossidanti e antinfiammatori, sono proprio questi effetti ad abbassare i tassi di morte per cancro.

La mela è nemica dell’asma

Soffrite di asma? Anche per voi una mela al giorno. La mela, come avrete capito, è ricca di antiossidanti e protegge i polmoni dai danni ossidativi. Uno studio è stato fatto su 68mila donne. Le partecipanti che hanno mangiato più mele hanno ridotto del 10% il rischio di asma.

La preziosa buccia di mela contiene anche la quercetina flavonoide, è una sostanza che contribuisce a regolare il sistema immunitario e a ridurre l’infiammazione. Due azioni che possono avere influenza sia sull’asma, sia sulle reazioni allergiche.

La mela rinforza le ossa

Beh, direte, può anche bastare così. E invece no, la mela è legata anche a un altro beneficio: una maggiore densità ossea, un indicatore base per definire la salute delle vostre ossa.

Gli studiosi hanno scoperto che i composti antiossidanti e antinfiammatori presenti nella mela aiutano ad aumentare la densità e la forza delle ossa.

Il consumo di frutta è legato a una maggiore densità ossea, che è un indicatore della salute delle ossa .

I ricercatori ritengono che i composti antiossidanti e antinfiammatori presenti nella mela possano aiutare a promuovere la densità e la forza ossea.

La mela protegge lo stomaco dagli antidolorifici

Se assumete un bel po’ di antinfiammatori non steroidei (Fans), correte il rischio di danneggiare il rivestimento dello stomaco. Ebbene, anche in questo caso una mela al giorno può rivelarsi utile. Uno studio in provetta ha suggerito che l‘estratto di mela liofilizzato aiuta a proteggere le cellule dello stomaco dalle lesioni provocate dai Fans. A conferma di questa ipotesi però, manca ancora uno studio direttamente sugli esseri umani.

La mela è benefica per il cervello

E per il cervello, la mela non fa bene anche alla nostra salute mentale? Certo che sì, il succo di mela può avere benefici per arginare il declino mentale legato all’età. Il succo di mela, infatti, aiuta a difendere l’acetilcolina. Cos’è? È un neurotrasmettitore molto importante per il nostro cervello e in genere può diminuire con l’età. Bassi livelli di acetilcolina sono collegati alla malattia di Alzheimer.

Gli esperti consigliano comunque di preferire sempre la mela intera al succo di mela.

E dopo tutto questo, come si fa a non mangiare una mela al giorno? Come avete visto potrebbe tenere lontano un bel po’ di medici. E di patologie.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie