Meno tasse per il ceto medio: la nuova riforma del fisco

Meno tasse per il ceto medio: la nuova riforma del fisco dovrà essere approvata entro luglio e prevede una riduzione della pressione fiscale. In particolare per le classi medie del Paese, le stesse che hanno subito costanti aumenti negli anni scorsi. Tutte le proposte in campo, dalle aliquote, alle partite Iva, dalla tassa di successione al taglio dell'Irpef.

5' di lettura

La riforma del fisco sarà presentata entro la fine di luglio e prevede meno tasse per il ceto medio. E quindi sui redditi che vanno tra i 28 e i 55mila euro.

Il lavoro delle Commissioni Finanze di Camera e Senato ha quasi terminato il lavoro. Ma il grosso resta da fare. Ossia: conciliare le pretese dei partiti. Che spesso vanno in direzioni diverse.

Dalla flat tax della Lega, all’aumento delle tasse di successione proposta dal Pd, per finire alla patrimoniale sui più ricchi, che è invece un cavallo di battaglia di Leu.

Per il resto l’obiettivo di tutti i gruppi parlamentari è la riduzione delle tasse. Ma il taglio ha un costo. E nelle proposte dei partiti viene tralasciato questo piccolo aspetto.

Anche per questo il confronto in aula non sarà semplice. Ma il punto in comune, tra le scelte del governo e le proposte che arrivano dalle singole forze politiche, è questo: meno tasse per il ceto medio.

La riduzione dell’Irpef

Ma vediamole le proposte dei partiti, e proprio sul punto che prevede meno tasse sul ceto medio (dopo che per anni è stato quello più penalizzato dalle scelte di tutti gli esecutivi che si sono succeduti).

Il Pd chiede la riduzione dell’Irpef sui primi tre scaglioni di reddito e quindi fino a 55mila euro. Riducendo la differenza di aliquota tra il secondo (15-28mila) e il terzo (28-55mila).

C’è anche la proposta alternativa, sempre del Pd: il modello tedesco, che prevede un prelievo fiscale commisurato al reddito.

Non distante la proposta di Italia Viva, che chiede la modifica delle aliquote per i redditi tra 28mila e 55mila, anche in questo caso meno tasse sul ceto medio.

Le tre aliquote del Movimento 5 Stelle

Il Movimento 5 Stelle prevede invece tre aliquote:

  • fino a 25mila: 23%
  • da 25 a 55mila 33%
  • oltre 55mila: 43%.

Flat tax Lega

La Lega non rinuncia alla Flat Tax (aliquota unica). Ma si può iniziare con una flat tax incrementale:

  • 15% sui redditi in più dichiarati l’anno precedente
  • scalone tra la seconda e la terza aliquota (27-38%).
  • Le altre proposte del centrodestra

    Forza Italia prima di passare alla Flat Tax, propone tre aliquote: 15, 23, 33%.

    Quella del 23% sarebbe riferita ai redditi tra 25 e 65mila euro (anche in questo caso meno tasse per il ceto medio).

    Tre aliquote anche per Fratelli d’Italia, con quella del 27% per i redditi fino a 55mila euro.

    Meno tasse per il ceto medio: Partite Iva

    Per le imprese il Pd ha proposto l’entrata in vigore dell’Iri, con una sola aliquota fissata al 24%.

    E per le Partite Iva? Il Partito democratico propone il passaggio dal sistema del saldo e acconto all’autoliquidazione per cassa.

    I 5 Stelle chiedono che sulle partite Iva resti la flat tax del 15%, ma non più fino a 65mila euro, quel limite dovrebbe scendere a 55mila.

    La Lega vuole sostituire l’Irap con una addizionale Ires. E una nuova flat tax per le partite Iva da 65mila a 100mila euro, con una aliquota del 20%.

    Fratelli d’Italia propone per le imprese un sistema legato alle assunzioni: più sono e meno tasse si pagano.

    La tassa di successione divide i partiti

    Come abbiamo visto per le partire Iva e l’Irap i partiti, seppur con posizioni diverse, hanno tutti lo stesso obiettivo: meno tasse per il ceto medio.

    Sulla tassa di successione le posizioni sono opposte.

    Il Pd propone un prelievo del 20% (ora è al 4), per tutte le eredità superiori ai 5 milioni (con una franchigia di un milione per ogni erede). Con questi soldi il Partito democratico intende finanziare con una dote di 10mila euro i 18enni di famiglie a reddito basso e medio.

    Per Leu sarebbe necessaria un’imposta progressiva sui beni patrimoniali. Forza Italia chiede di eliminare del tutto le tasse di successione e donazione. La Lega non vuole inasprimenti di imposte patrimoniali e chiede di eliminare l’Imu nei comuni con meno di 3mila abitanti.

    Lotta all’evasione fiscale

    Quando si parla di riforma del fisco, oltre a proporre meno tasse per il ceto medio, la questione rilevante è la riduzione dell’evasione fiscale (oltre alla sua semplificazione). Naturalmente tutti i partiti sono a favore, ma tutti con ricette diverse.

    In sintesi tre sono le proposte del Pd:

    • l’istituzione di un Codice tributario unico
    • l’abolizione delle microtasse
    • un sistema che premia i contribuenti leali.

    Il Movimento 5Stelle continua a spingere sulla digitalizzazione del fisco. E Leu chiede l’obbligo dei pagamenti tracciati.

    Italia Viva spinge per la cancellazione delle cartelle inesigibili, così da potersi concentrare meglio su quelle esigibili.

    Forza Italia e Lega sono invece convinte che per contrastare l’evasione fiscale sia sufficiente semplificare le regole.

    Posizioni diverse, che renderanno complicato l’iter parlamentare della riforma fiscale. Non sarà semplice approvarla entro luglio, ma è comunque necessario se si vuole porre le base per un rilancio definitivo del Paese. Per ora una cosa è certa: ci saranno meno tasse per il ceto medio. Sul come sarà tutto da scrivere.

    Per restare aggiornato su tutte le news e i video di TheWam clicca su questi link:

    WhatsApp

    https://thewam.net/redirect-lavoro.html

    Facebook

    Pagina > https://www.facebook.com/thewam.net/

    Bonus > https://www.facebook.com/groups/bonuslavorothewam/

    Lavoro > https://www.facebook.com/groups/offertedilavoroeconcorsi/

    Pensioni/Invalidità > https://www.facebook.com/groups/pensioninewsthewam/

    Assegno Unico > https://www.facebook.com/groups/assegnounicofigli/

    Serie TV e Cinema > https://www.facebook.com/groups/CinemaeSerieTvthewam/

    YouTube

    https://www.youtube.com/c/RedazioneTheWam

    Telegram

    https://t.me/bonuselavorothewam

    Instagram

    https://www.instagram.com/thewam_net

    Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

    Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

    1. Telegram - Gruppo esclusivo

    2. WhatsApp - Gruppo base

    Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



    Come funzionano i gruppi?
    1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

    2. Niente spam o pubblicità

    3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

    4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

    5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie