Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Contributi per famiglie » Famiglia » Scuola / Mense scolastiche, dove costano di più (Regione per Regione)

Mense scolastiche, dove costano di più (Regione per Regione)

Mense scolastiche, dove costano di più nelle città e nelle Regioni della Penisola.

di The Wam

Maggio 2023

Mense scolastiche, vediamo dove costano di più, Regione per Regione. (scopri le ultime notizie su bonus, Rem, Rdc e assegno unico. Leggi su Telegram tutte le news su Invalidità e Legge 104. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

INDICE

Ricevi tutte le news sempre aggiornate su bonus e lavoro.

Sulle famiglie pesa un costo fisso, quello della mensa scolastica. La spesa, che ricade soprattutto sui Comuni, ha subito inevitabili aumenti causati soprattutto dal prezzo in salita delle materie prime e dell’energia.

Una spesa che inizia a diventare consistente, come dimostra la VI indagine sulle tariffe e la qualità delle mense scolastiche realizzata da Cittadinanzattiva.

Ma a quanto ammonta questa spesa per le famiglie?

La media in Italia, considerando una famiglia composta da tre persone, (due genitori e un figlio minore, con un reddito lordo di 44.200 euro e un Isee di 19.900 euro) e senza contare eventuali quote aggiuntive:

Può interessarti un articolo che spiega quali sono le spese scolastiche detraibili nel 730: l’elenco completo.

Mense scolastiche, gli aumenti

Negli esempi riportati da Cittadinanzattiva, il costo del servizio è cresciuto di circa il 2 per cento rispetto al 2020/2021:

Con l’esclusione di alcuni casi particolari, l’aumento è stato quindi inferiore al tasso di inflazione (che nel solo 2022 è stato del 9,1 per cento). Questo significa che i Comuni si sono accollati molti dei costi in aumento per non farli pesare troppo sulle famiglie già alle prese con gli effetti del rincaro generalizzato dei prezzi (e con i salari fermi).

Non si sa se ha ha avuto un peso (o potrebbe averlo nel prossimo futuro) anche la direttiva imposta dal ministero della Salute nel 2021, che promuove l’adozione di abitudini alimentari corrette per la salute.

La Basilicata è la regione più cara, la Sardegna quella dove si paga di meno. Fra le città è Barletta la più conveniente, mentre Torino, Livorno e Trapani sono le più costose.

Ma vediamo nel dettaglio.

Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook. Scopri le ultime offerte di lavoro sempre aggiornate nella tua zona.                 

Mense scolastiche, Regioni

La Basilicata è dunque la regione dove il costo della mensa è più alto nella Penisola. La mensa per i bambini dai 3 ai 6 anni è cresciuto del 26 per cento (da 779 a 981 euro). La refezione scolastica alle elementari è invece aumentata del 19 per cento (da 824 a 981 euro).

L’incremento più significativo a Potenza, il capoluogo lucano, dove la spesa annuale sia per l’infanzia, sia per la primaria si attesta a 1.123 euro, un aumento notevole rispetto ai 721,80 euro che le famiglie hanno speso nel 2020/2021.

Un aumento consistente è stato registrato da Cittadinanzattiva anche in Campania: il costo della refezione scolastica è cresciuto del 12,5 per cento, da 650 a 730 euro (non c’è differenza tra scuole per l’infanzia e primarie).

Il capoluogo più costo della Campania è Salerno (da 612 a 810 euro).

Come accennato la Regione meno costosa d’Italia è la Sardegna (561 euro): i costi si sono addirittura ridotti del 4,6 per cento rispetto al 2020/2021.

Mense scolastiche, aumenti al Sud

Gli aumenti più rilevanti sono stati riscontrati soprattutto nelle città del Sud. In media nel Mezzogiorno l’aumento dei costi delle mensa nelle scuole d’infanzia è cresciuto del 5,34 per cento (più del doppio rispetto alla media nazionale).

Al Centro le tariffe a carico delle famiglie si sono invece ridotte dell’1,25 per cento.

Al Nord l’incremento è stato nella media (1,41 per cento).

I dati seguono la stessa linea anche nelle scuole primarie.

Mense scolastiche, città

Vediamo com’è la situazione nelle singole città. Le più care sono queste:

Queste sono invece le città meno costose:

Mense scolastiche, dove costano di più (Regione per Regione)
Nelle foto bambini nelle mense scolastiche.

Mense scolastiche, fondi Pnrr

Con i fondi del Pnrr sono previsti 908 interventi per le mense, il 58 per cento saranno nuove. Oggi gli edifici scolastici pubblici con una mensa sono un terzo del totale: 13.533 su 40.160. Il Piano nazionale di ripresa e resilienza ha stanziato più di 400 milioni per la costruzione di 1.000 mense (e sono stati approvati 908 interventi).

Poco più della metà (526) di questi interventi prevede la costruzione di nuove mense (230 sono al Sud). Gli altri interventi riguardano demolizioni, ricostruzioni e ampliamenti (23 per cento) o riqualificazioni, riconversione di spazi per mense che già esistevano (19 per cento).

Sono previsti dei fondi aggiuntivi anche per questi interventi:

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sull’Assegno unico:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp