Serie B, i 5 migliori giovani: c’è chi ha segnato più di Ronaldo in coppa

Conosciamo i migliori 5 giovani talenti della scorsa stagione della Serie B. Chi potrebbe essere il nuovo Sandro Tonali?



7' di lettura

La Serie B ieri sera si è conclusa decretando l’ultimo verdetto, ovvero la promozione dello Spezia in Serie A, con Crotone e Benevento. Una Serie B che, come ogni anno, lascia in dote tanti talenti e giovani gioiellini che sono pronti per calcare i campi della massima serie.

Chi potrà essere l’erede di Sandro Tonali? Chi è stato tra i migliori giovani della Serie B? Così come per la Serie C (qui per leggere i migliori giovani), ne abbiamo scelti 5, in una lista importante, di diversi calciatori, che per svariati motivi hanno be figurato in questa stagione di Serie B e che puntano ora a fare il salto di categoria in Serie A.

Indice:

  1. Alessandro Plizzari

  2. Andreaw Gravillon

  3. Davide Frattesi

  4. Tommaso Pobega

  5. Gianluca Scamacca

Alessandro Plizzari, Milan, in prestito al Livorno

Tolti i vari Scuffet e Montipò, entrambi promossi con Spezia e Benevento (hanno 23 e 24 anni), un portiere che nonostante la stagione amara del Livorno si è ben disimpegnato è stato Alessandro Plizzari, del Milan che è stato già girato in prestito alla Reggina per la prossima stagione. Ha venti anni, fin da giovanissimo si parla un gran bene di lui, per molti un nuovo Donnarumma. Il ragazzo infatti ha qualità enormi, tanto che nel 2016-17, ancora minorenne, il Milan lo girò alla Ternana in Serie B, dove collezionò 19 presenze da protagonista.

La scorsa stagione ha giocato al Livorno, 21 presene in B e ottime partite. Andrebbe valutato in una squadra più competitiva e l’occasione giusta può essere rappresentato. Ha già esordito in Nazionale under 21. E’ un portiere molto duttile, bravo nelle uscite e abile tra i pali. Deve crescere ancora fisicamente e presto lo vedremo al top in Serie A.

Andreaw Gravillon, Inter, in prestito all’Ascoli

Un difensore che ha un grande futuro davanti a sè è Andreaw Gravillon. Il calciatore nato in Guadalupa, 22 anni, di nazionalità francese, è di proprietà dell’Inter che da giovanissimo lo ha ingaggiato. Ha vinto in nerazzurro uno scudetto primavera e una Coppa Italia primavera. Il 1 luglio 2017 il ragazzo fu acquistato dal Benevento per 1.5 milioni ed esordì in Serie A con i sanniti, collezionando però solo 2 presenze. Nel gennaio 2018 viene ceduto al Pescara, dove raccoglie 9 presenze fino al termine del campionato di Serie B.

Nella stagione successiva riesce a ritagliarsi un posto da titolare, giocando tutte le partite del girone di andata, segnando i suoi primi 2 gol in carriera e rivelandosi come uno dei migliori difensori centrali della serie cadetta. Il 29 gennaio 2019 l’Inter ne riacquista il cartellino e contestualmente lascia il giocatore in prestito in Abruzzo fino alla fine della stagione.

Terminato il prestito al Pescara, Gravillon passa in prestito con diritto di riscatto al Sassuolo. Il 2 settembre successivo viene girato in prestito all’Ascoli fino al termine della stagione. Con i bianconeri ha collezionato 29 presenze e ben figurato. Spicca per prestanza fisica, grande velocità e duttilità, potendo anche fare il terzino destro. In attesa di capire dove sarà la sua destinazione per la prossima stagione, ne sentiremo parlare sicuramente bene.

Davide Frattesi, Sassuolo, in prestito all’Empoli

Parliamo ora di centrocampisti, dove si potrebbe aggiungere Sofian Kiyine, la scorsa stagione alla Salernitana (ne abbiamo parlato qui), o Symon Zurkowski e Marco Carraro.

Un giocatore italiano che certamente è da tenere sott’occhio è Davide Frattesi, centrocampista classe 1999 di proprietà del Sassuolo che la scorsa stagione ha fatto meraviglie nell’Empoli, in Serie B. Valutato circa 6 milioni di euro, Frattesi è un centrocampista dinamico e abile tecnicamente, bravo in fase di interdizione, di impostazione della manovra e negli inserimenti offensivi.

E’ cresciuto nelle giovanili della Lazio, poi la Roma lo prelevò per aggregarlo alla Primavera con cui vinse una Coppa Italia e una Supercoppa. Lo acquistò il Sassuolo nel 2017 per 5 milioni di euro, con la dirigenza, sempre a caccia di giovani, che rimase esterrefatta dalla qualità del ragazzino.

Gli emiliani lo fanno esordire a 17 anni anche in Coppa Italia. poi lo girano in prestito in Serie B. Prima all’Ascoli, dove a soli 19 anni gioca titolare e ottiene 33 presenze in campionato cadetto, poi all’Empoli, come detto, nella stagione appena conclusa. Ha disputato 37 presenze, segnando 5 gol, esplodendo definitivamente.

Con le nazionali giovanili, Frattesi ha fatto tutta la trafila, arrivando anche in Under 21, dove ha segnato 2 gol in 4 presenze. E’ un giocatore tecnicamente preparato, salta l’uomo, ha tempi di inserimento straordinari e un buon tiro.

Tommaso Pobega, 21 anni, Milan in prestito al Pordenone

Un altro talento cristallino italiano, di proprietà del Milan, è Tommaso Pobega. Classe 1999, centrocampista con enormi qualità offensive, in prestito la scorsa stagione al Pordenone di Tesser. E’ un giocatore molto duttile in fase offensiva, con eccelse qualità tecniche.

Nella stagione appena conclusa al Pordenone, 31 presenze con 5 gol e 4 assist. Ha 21 anni e un futuro brillante davanti a sé. Soprannominato “Harry Potter” per la simiglianza all’attore della serie, Pobega aveva già strabiliato tutti nella stagione 2018-19, alla Ternana, con 32 presenze e 3 gol. E’ un ragazzo che ha tutte le qualità necessarie per ambire ad altissimi traguardi ed ha già una valutazione di 8 milioni di euro.

Probabilmente farà un altro anno in prestito in Serie B per il definitivo salto di qualità, prima di poter ambire alla Serie A e, perché no, proprio alla maglia rossonera.

Gianluca Scamacca, 21 anni, Sassuolo in prestito all’Ascoli

Un attaccante under che certamente si è messo in evidenza nella scorsa stagione di Serie B è stato il giovane Gianluca Scamacca. Il calciatore, nato il 1 gennaio 1999, è stato uno dei punti di riferimento dell’Ascoli nella corsa alla salvezza. Di proprietà del Sassuolo, che lo riporterà alla base, ha una valutazione che si aggira già intorno ai 10 milioni di euro. Con l’Ascoli ha disputato 33 presenze in B, segnando 9 gol e sfornando 1 assist.

Cresciuto nelle giovanili della Roma, dove nel 2014 mise a segno 34 gol in 30 gare, fu acquistato nel 2015 dal PSV Eindhoven. In Olanda continuò a segnare a raffica, fino al 2017 quando lo prese il Sassuolo. Con i nero verdi prime esperienze tra i professionisti, poi il prestito nel 2018 alla Cremonese in Serie B, dove segnò il primo gol tra i professionisti e portò alla salvezza i grigiorossi. Nel 2018-19 si è diviso tra lo Zwolle e il Sassuolo. Nell’estate 2019 il prestito all’Ascoli in Serie B dove ha ben figurato.

Ha fatto tutta la trafila della Nazionali giovanili, ora con l’Under 21, 8 presenze e 4 gol. Piccola nota a margine, con 4 gol, Scamacca è stato inoltre il capocannoniere della scorsa Coppa Italia 2019-20. Piazzarsi davanti a Ronaldo e Lukaku non è da tutti. E’ un giocatore che può fare presto bene anche in Serie A. Non a caso è seguito anche dalla Juventus.

Insieme a Scamacca ha ben figurato, un altro ottimo attaccante come Enrico Brignola, di proprietà del Sassuolo, in prestito al Livorno.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie