Mini prestito online: tutti i costi da evitare

Mini prestito online: vediamo insieme come funziona, quali sono i valori per valutare le migliori offerte e quali costi evitare.

3' di lettura

Se hai bisogno di piccole liquidità nell’immediato, puoi considerare la possibilità di rivolgerti a servizi di mini prestito online (entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook).

Ma selezionare le offerte migliori ed evitare elevati tassi di interesse non è sempre così intuitivo.

Per aiutarti nella scelta e segnalarti tutti i costi da tenere d’occhio, ecco la nostra panoramica sul tema.

Valutare le offerte: il TAEG

Non sempre le nostre banche ci riservano le condizioni migliori per ottenere un prestito, specialmente quando abbiamo necessità di piccole cifre in temi piuttosto ridotti. In questi casi, quindi si pensa spesso di rivolgersi ai servizi di mini prestito online.

Ma come valutare le offerte che troviamo e a quali elementi fare attenzione per non incorrere in brutte sorprese?

Il principale elemento su cui basare la ricerca di un prestito (online e non) è sicuramente il TAEG, cioè l’indicatore sintetico del costo del finanziamento.

Il valore indica le spese che il consumatore dovrà sostenere per ottenere e pagare il finanziamento più il tasso di interesse applicato (TAN).

Risulta evidente quindi che sarà proprio il TAEG a dover guidare la nostra scelta nel mare di offerte che ci vengono proposte, per valutare i finanziamenti più vantaggiosi per noi e senza possibilità di rischio.

Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube.

Costi da evitare per mini prestito online

Oltre al TAEG, vi sono altri elementi da considerare nella scelta delle offerte di mini prestito online, specialmente per evitare truffe e pericoli.

Attenzione quindi agli operatori di mercato e alle loro richieste di compenso. Come primo passo nel processo di verifica dell’offerta, assicurati che l’operatore a cui ti rivolgi sia iscritto al registro dei mediatori creditizi o degli agenti in attività finanziaria. Puoi farlo collegandoti al sito di Banca d’Italia.

Compiuto questo passaggio, veniamo subito a tutte le richieste di spese aggiuntive da cui ogni consumatore deve tutelarsi:

  • Richiesta di acquisto polizze: se un ente di credito ti chiede di sottoscrivere una delle sue polizze per avere accesso al prestito sta compiendo una pratica scorretta e puoi denunciarlo all’Antitrust;
  • Commissioni per l’attività di mediazione finanziaria: la cifra deve essere stabilita prima della sottoscrizione del contratto e deve essere comunicata ufficialmente per iscritto;
  • Compenso anticipato: alcuni consulenti chiedono la commissione prima dell’effettiva erogazione del finanziamento, in questi casi il compenso potrebbe restare nelle tasche dell’intermediario anche se il prestito non viene accettato;
  • Commissione di estinzione anticipata: è fondamentale sapere che si tratta di una somma pari al massimo all’1% del capitale rimborsato e allo 0,5% nell’ultimo anno del prestito. Inoltre non è applicabile ai finanziamenti a tasso variabile e per quelli con capitale residuo pari o inferiore a 10.000 euro.
mini prestito online
Mini prestito online: tutti i costi da evitare

Ti consigliamo di tenere bene in mente le voci che ti abbiamo elencato e di valutare attentamente se l’ente di credito a cui ti stai rivolgendo rispetta le norme qui descritte. In caso contrario, o se ritieni di trovarti in una situazione di sospetto illecito, ti suggeriamo di rivolgerti all’Antitrust.

Speriamo di aver fatto un po’ di chiarezza, ma se hai ancora dubbi su come funziona il mini prestito online e come scegliere le offerte più convenienti non esitare a scriverci su Instagram.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie