Mini prestito senza busta paga: le rendite alternative

Mini prestito senza busta paga: le rendite alternative che consentono di ottenere il finanziamento.

3' di lettura

Mini prestito senza busta paga – Ottenere un finanziamento senza avere uno stipendio fisso è possibile, a patto che ci siano alcune condizioni che diano fiducia alle banche (entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook).

Le soluzioni per ottenere il mini prestito senza busta paga sono diverse, alcune coinvolgono persone terze, altre si basano sulle cosiddette «rendite alternative».

Oggi faremo una panoramica sui finanziamenti erogabili a chi non ha busta paga, considerando tutte le alternative possibili.

Mini prestito senza busta paga, requisiti

Il mini prestito senza busta paga viene erogato dalle banche quando il richiedente ha bisogno di una quota contenuta di denaro e può mettere come garanzia alcune contropartite.

Le due principali forme di garanzia sono la presenza di un garante, ossia una persona terza che si prenda l’onere di pagare in caso di inadempimento, o la possibilità di far fronte alle spese con rendite alternative.

Mini prestito senza busta paga rendite alternative prende in considerazione i redditi che non derivano dal lavoro del richiedente e che quindi sono estranei al concetto di busta paga. Esempi di questo tipo di entrate sono: gli affitti, le pensioni, le obbligazioni o altri redditi da capitale.

La questione garante merita una spiegazione a parte, perché è più complicata di quanto si crede.

Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube.

Mini prestito garante

Cominciamo col dire che la presenza di un garante è certamente un punto a favore per ottenere il mini prestito senza busta paga, ma si tratta comunque di una condizione accessoria per la banca.

Innanzitutto, oltre alla affidabilità creditizia della persona terza (che dovrà dimostrare di avere un reddito solido), bisogna anche considerare il tipo di garanzia che è disposto a prestare.

Ci sono infatti diversi tipi di garante, quindi di fideiussione:

  • Fideiussione in solido: il garante paga immediatamente e in toto le rate non versate da chi ha stipulato il debito;
  • Fideiussione con escussione: il garante paga solo dopo che la banca ha provato a recuperare i soldi, anche tramite pignoramento. Insomma, il garante paga solo nel caso estremo in cui non si riescano a recuperare i crediti dal debitore.

Ovviamente, un garante disposto a prendersi l’onere del debito al 100% darà più fiducia alla banca, che sarà più propensa a concedere il mini prestito senza busta paga.

Mini prestito senza busta paga: le rendite alternative
Mini prestito senza busta paga: le rendite alternative

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie