Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Bonus e Incentivi » Reddito di cittadinanza / Reddito di cittadinanza 2023 e modello Rdc com esteso: guida

Reddito di cittadinanza 2023 e modello Rdc com esteso: guida

In questa guida spieghiamo in modo dettagliato come usare il modello Rdc com esteso e chi deve compilarlo.

di Chiara Del Monaco

Febbraio 2023

Il modello Rdc com esteso è un documento utile per alcune categorie di percettori del Reddito di cittadinanza. In questo approfondimento illustriamo tutti i dettagli: come usare il modello Rdc com esteso, chi deve farlo e quando (scopri le ultime notizie e poi leggi su Telegram tutte le news sul Reddito di Cittadinanza. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

Visto che siamo entrati ufficialmente nel mese di febbraio, molti cittadini si staranno chiedendo come usare il modello Rdc com esteso.

Chiariamo innanzitutto che si tratta di un documento necessario per comunicare all’INPS qualsiasi variazione dei propri dati essenziali non indicata nell’ISEE. Per esempio, devono compilare questo modello i percettori di Reddito di cittadinanza che hanno iniziato un rapporto di lavoro mentre percepivano il Rdc e devono dichiararlo per non perdere il diritto al contributo economico.

In pratica, se nel 2022 si sono verificati dei cambiamenti dal punto di vista lavorativo, reddituale o patrimoniale o a livello di nucleo familiare, è obbligatorio comunicare tutte le variazioni tramite questo modulo entro il 31 gennaio 2023. In questo modo, si continuerà a ricevere l’importo spettante del Rdc da febbraio 2023.

Al contrario, chi non compila il modello Rdc com esteso rischia di non ricevere il beneficio, di incorrere in sanzioni per non aver comunicato i cambiamenti o di ricevere un importo più basso rispetto a quello spettante.

Per avere maggiori informazioni su questo modulo e su come compilarlo, ti invitiamo a leggere i prossimi paragrafi.

Indice

Come usare il modello Rdc com esteso: cos’è e chi deve compilarlo

Come abbiamo anticipato in apertura della nostra guida, il modello Rdc com esteso è un documento che deve essere compilato obbligatoriamente da alcuni percettori di Reddito o Pensione di cittadinanza per comunicare delle variazioni reddituali e patrimoniali all’INPS.

In particolare, questo documento è necessario per integrare le informazioni non presenti nell’ISEE in corso di validità. Quindi, dopo aver fatto l’ISEE 2023 entro il 31 gennaio, i beneficiari dovevano verificare la necessità di compilare o meno il modello Rdc com esteso.

In base al dl 4/2019, il modello va compilato quando nel corso dell’anno precedente, quindi 2022, si sono verificati dei cambiamenti che potrebbero influenzare l’importo o il diritto al sussidio per famiglie.

Quindi, se ti stai chiedendo a che serve questo documento, sappi che la comunicazione all’INPS è necessaria per questi motivi:

Nel prossimo paragrafo vediamo in quali situazioni specifiche è previsto l’invio all’INPS del modello.

Scopri la pagina dedicata al Reddito di cittadinanza: pagamenti, diritti e bonus compatibili.

Aggiungiti al gruppo Telegram sul Reddito di Cittadinanza ed entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook. Scopri le ultime offerte di lavoro sempre aggiornate nella tua zona.

Come usare il modello Rdc com esteso: quando è necessario compilarlo

Come dicevamo, il modello Rdc com esteso va compilato per comunicare gli eventi del proprio nucleo familiare non presenti nell’ISEE che si sono verificati mentre si percepiva il Rdc nel 2022 e che potrebbero influire sull’importo o sul diritto al contributo economico.

Nello specifico, è necessario inviare il documento all’INPS nei seguenti casi:

Come usare il modello Rdc com esteso: scadenze da rispettare

Come per tutte le procedure burocratiche, anche per il modello Rdc com esteso esistono delle scadenze da rispettare.

In particolare, a seconda del tipo di variazione bisogna inviare il modello seguendo queste tempistiche:

Come usare il modello Rdc com esteso: documenti richiesti

Nel paragrafo precedente abbiamo visto tutti i casi in cui è necessario inviare una comunicazione all’INPS con il modello Rdc com esteso e le scadenze in base al tipo di situazione.

Tuttavia, prima di compilare il modulo, è necessario essere in possesso dei documenti richiesti dall’INPS.

Nello specifico, per compilare correttamente il modello Rdc com esteso è necessario avere a portata di mano:

Come usare il modello Rdc com esteso: in foto, la mano di una persona che impugna una penna e compila un modulo.

Come usare il modello Rdc com esteso: come inviarlo

Il modello Rdc com esteso può essere inviato all’INPS in diversi modi, sia telematici sia più tradizionali.

In particolare, è possibile compilare il modulo tramite:

Per quanto riguarda la procedura online, è necessario essere in possesso di SPID, CIE o CNS per autenticarsi alla propria area riservata del sito INPS. Nello specifico, bisogna entrare nella sezione del servizio online INPS e selezionare il modello Rdc com esteso. A questo punto, bisogna cliccare su Lista domande ed esiti e poi sul riquadro azioni. Da qui, bisogna premere sul simbolo : Gestione Rdc-com.

Nella sezione comunicazioni Rdc – Com domanda Rdc/Pdc, troverai la lista dei modelli inviati, per esempio il precedente modello Rdc com esteso. Per inserirne uno nuovo, bisogna cliccare nel rettangolo in verde: Inserisci nuovo modello Rdc-com esteso. A questo punto basta seguire le istruzioni e allegare i documenti necessari.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sul Reddito di cittadinanza:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp