Rimborso 730 bloccato: cosa significa e cosa fare se succede

Modello rimborso 730 bloccato: scopri perché capita e in che modo puoi intervenire.

2' di lettura

Rimborso 730 bloccato: cosa significa che la “restituzione di tasse pagate eccedente la somma dovuta non può essere erogata nelle tempistiche previste”? E, soprattutto, che fare se ti accade questo fastidioso inconveniente? Ecco qualche consiglio veloce sul tema (entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook).

Modello rimborso 730 bloccato: cosa significa?

Rimborso 730 bloccato: cosa significa? A volte capita che, a seguito della presentazione della dichiarazione dei redditi, l’Agenzia delle Entrate si accorga che la quota di imposte versate dal contribuente sia superiore a quella effettivamente dovuta.

Succede, in breve, perché le tasse si pagano in base a un calcolo che si può definire preventivo: a seguito di un’applicazione più specifica di detrazioni, sconti e agevolazioni, è possibile che una parte dei soldi versati sia superiore all’importo dovuto.

A questo punto scatta il calcolo del Rimborso Irpef che, almeno in teoria, dovrebbe avvenire su un calendario precisamente scandito oltre che rapido. Spesso, invece, il ritardo nel versamento si accumula anche di molto. In genere accade per l’approfondimento che l’Agenzia delle Entrate svolge sulla situazione fiscale del contribuente dopo aver calcolato l’ammontare del Rimborso Irpef.

Ricevi tutte le news su Rem, bonus e notizie dal mondo del lavoro su whatsapp.

Rimborso 730 bloccato: cosa fare?

La quota di tasse pagate in eccesso tarda ad essere restituita perché, se l’importo supera una certa soglia, l’Agenzia delle Entrate opta per nuovi e più approfonditi controlli sulla situazione fiscale del contribuente. In aggiunta a quelli già fatti dopo l’invio del modello 730 precompilato e della dichiarazione.

In pratica, se il rimborso supera i 1.000 euro (e ancor di più i 4mila euro), è spesso destinato ad arrivare in ritardo.

Cosa si può fare per velocizzare i tempi? In realtà ben poco, tuttavia, si può dire che potrebbe essere utile svolgere da soli delle verifiche sulla correttezza dei dati fiscali inseriti in dichiarazione. Quindi, nel caso ci si accorga di errori, conviene integrare i dati nel 730. Ovviamente entro la scadenza fissata per l’invio della dichiarazione integrativa.

Se vuoi fare domande specifiche su bonus o temi legati al lavoro seguici su Instagram

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie