Moduli esenzione canone Rai: documenti utili per la disdetta

Moduli esenzione canone Rai: quali requisiti bisogna rispettare e quali documenti si devono compilare per la disdetta? Una panoramica su una imposta odiatissima.

3' di lettura

Moduli esenzione canone Rai: quali requisiti bisogna rispettare e quali documenti bisogna compilare? Una panoramica di tutto quello che bisogna sapere (Consulta le nostre guide sul fisco e partecipa alla discussione sul nostro gruppo Facebook).

Indice:


(Leggi anche la nostra pagina speciale sui bonus). (Nel gruppo Telegram contenuti speciali su offerte di lavoro e bonus) (Nel gruppo whatsapp offerte di lavoro, incentivi e concorsi sempre aggiornati) (Qui la pagina riservata ai concorsi) (Qui il link al nostro canale youtube con le video-guide)

Canone Rai disdetta: a chi spetta?

Insieme al bollo auto, è una delle imposte più “odiate” dagli italiani: con l’espressione Canone Rai si intende la tassa sulla detenzione degli apparecchi televisivi. Il balzello ha un importo pari a 90 euro all’anno: viene spalmato in 10 rate mensili attraverso la bolletta dell’energia elettrica.

Detto ciò, alcune categorie di contribuenti hanno diritto a chiedere l’esenzione dal versamento del canone Rai. Si tratta di:

  • Anziani over 75 con reddito non superiore agli 8mila euro

  • Invalidi degenti in casa di riposo

  • Titolari di un’utenza elettrica non residente (affitto, seconde case)

  • Appartenenti alle forze armate che risiedono in strutture militari

  • Militari stranieri appartenenti a forze Nato

  • Diplomatici se nel paese di provenienza è applicata analoga disposizione per diplomatici italiani

  • Negozi che si occupano di riparazione di apparecchi televisivi

  • Chi non possiede televisori o apparecchi in grado di ricevere le trasmissioni televisive

Moduli esenzione canone Rai: dove si trovano?
Moduli esenzione canone Rai: quali requisiti bisogna rispettare e quali documenti bisogna compilare?

Moduli esenzione canone Rai: dove si trovano?

I moduli per richiedere l’esenzione dal versamento del canone Rai devono essere consegnati a uno sportello territoriale dell’Agenzia delle Entrate o inviati (via web o per posta) alla stessa entro il 31 gennaio di ogni anno.

Nel caso in cui la richiesta di esenzione venisse inviata successivamente a questa data non si pagherà soltanto quanto dovuto per il secondo semestre dell’anno (periodo luglio-dicembre).

  • Il modulo può essere inviato per posta insieme a una copia del documento di identità all’indirizzo: Direzione Provinciale I di Torino – Ufficio Canone TV – Casella postale 22 – 10121 Torino

  • oppure può essere inoltrato via Pec all’indirizzo: cp22.canonetv@postacertificata.rai.it 

Se si appartiene a una delle categorie esenti dal versamento dell’imposta e ci si accorge di averla già versata (accade spesso se si attiva la domiciliazione bancaria delle bollette) è possibile richiedere il rimborso all’Agenzia delle Entrate. Di seguito tutti i moduli utili:


Potrebbero interessarti:

  1. Reddito di emergenza e Naspi tagliati dal Ristori Quater?

  2. Reddito di cittadinanza: chi lavora può riceverlo? La guida

  3. Cashback: come e quando sarà pagato il bonus Befana

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie