Mondragone, mentre arriva Salvini trovati altri 23 contagiati

Lo ha comunicato poco fa l'Unità di Crisi della Regione Campania

1' di lettura

Proprio mentre il leader della Lega, Matteo Salvini, arrivava a Mondragone, l’Unità di Crisi della Regione ha comunicato che altre 23 persone sono risultate positive al Covid tra quelle sottoposte a tampone negli ex Palazzi Cirio, luogo di tensioni, scontri e contagi.

Da Palazzo Santa Lucia assicurano che sono stati ricostruiti tutti i collegamenti tra i contagiati nelle aree circostanti il popolare quartiere da giorni zona rossa.

Altri contagi e la protesta contro Salvini

C’è una certa preoccupazione, alimentata anche da quello che sta accadendo in queste ore. L’arrivo dell’ex ministro dell’Interno ha portato a ridosso del quartiere off limits centinaia di manifestanti e altrettanti tra poliziotti e carabinieri in tenuta antisommossa. La tipica situazione che può innescare altri focolai.

In totale i contagiati dovrebbero essere 72

Con i 23 di oggi dovrebbero essere complessivamente 72 le persone contagiate. Molte sono asintomatiche. Si trovano isolamento o nelle strutture ospedaliere.

Nei giorni scorsi proprio sul caso Mondragone si è consumato l’ennesimo scontro tra Salvini e De Luca, con l’esponente della Lega che ha dichiarato – tra l’altro – “nelle palazzine Cirio a De Luca si è spento il lanciafiamme”.

Entra nel gruppo di WhatsApp e ricevi due volte al giorno - 13:30/20:30 - le notizie più importanti senza spam!