Montevergine, la piazza davanti al Santuario sarà dedicata a San Guglielmo

Lo spiazzale di Montevergine sarà dedicato a San Guglielmo. L'annuncio di Vittorio D'Alessio.



1' di lettura

Novità in arrivo nel comune di Mercogliano. Presto la piazza davanti il santuario di Montevergine sarà intitolata al santo protettore dell’Irpinia e fondatore del monastero di Mamma Schiavona.

L’annuncio del sindaco

A diffondere la notizia è stato il sindaco di Mercogliano, Vittorio D’Alessio sui social. “Piazzale San Guglielmo da Vercelli è il doveroso omaggio a una figura di riferimento per tutta l’Irpinia. L’intitolazione dell’area davanti il Santuario, finora rimasta anonima, deriva dal desiderio di operare in tutte le direzioni per il rafforzamento dell’identità locale e territoriale e la diffusione dei valori spirituali e morali di San Guglielmo, fissandone la memoria in tutti i cittadini, i pellegrini e i turisti che raggiungono Montevergine“.

Chi è San Guglielmo

Nato a Vercelli, San Gugliemo diventa monaco a soli 15 anni. Decide così, dopo i tanti pellegrinaggi di raggiungere la Palestine passando però per la Puglia. Verso Brindisi dei banditi lo picchiano non trovando alcun bottino. Dopo diverse avventure il santo arriva a Montevergine, in Irpinia. Qui vive da eremita e raggiunto da altri uomini forma una comunità che poi sarà la congregazione Benedettina di Montevergine. Presto diviene abate e il santuario, nato come piccola chiesa, inizia a essere visitato da fedeli da tutto il mondo. Si ritira nel Goleto, sempre in Provincia di Avellino dove vive per un anno in una cella ricavata nella cavità di un albero. Papa Pio 12esimo ha proclamato San Guglielmo patrono dell’Irpinia.

È sempre rappresentato con un lupo ai suoi piedi. Secondo una leggenda il suo asino fu sbranato da un lupo che poi San Guglielmo decise di accogliere e accudire.

Entra nel gruppo di WhatsApp e ricevi due volte al giorno - 13:30/20:30 - le notizie più importanti senza spam!