Morte Dello Russo: auto smontata per cercare la verità

Morte Dello Russo, indagine delicata: slitta la consegna della consulenza
2' di lettura

Sei ore. Tanto sono durati gli accertamenti sull’Fiat Bravo di Antonio Dello Russo. La stessa auto che, la notte fra il 14 e il 15 gennaio, si è schiantata contro un albero lungo via Nazionale, all’altezza dello svincolo di Taurano (Av).

Un incidente violentissimo che ha causato la morte del 39enne di Mercogliano. Una tragedia addensata ancora di mistero. I carabinieri, che erano a un posto di blocco, hanno sparato otto colpi contro la vettura. Due proiettili hanno ferito Dello Russo a un braccio e una gamba. Nell’indagine per omicidio colposo sono coinvolti due sottufficiali del Nucleo Operativo della Compagnia di Baiano.

Gli accertamenti di questa mattina

Questa mattina gli accertamenti si sono focalizzati sulla Fiat Bravo della vittima, che si trova presso il commissariato di Lauro. Dei pezzi della vettura sono stati smontati per eseguire tutti i test. Il consulente scelto dalla Procura, l’ingegnere Alessandro Lima, ha calcolato le distanze necessarie a ricostruire l’esatta dinamica dell’accaduto. E stabilire la traiettoria dei proiettili.

Esami ai quali hanno presenziato il medico legale, Elena Picciocchi, che ha eseguito gli esami irripetibili sul corpo di Dello Russo, il consulente nominato dalla famiglia del 39enne, il professore Martino Farneti, e l’avvocato Fabio Tulimiero che assiste i parenti della vittima.

Morte Dello Russo: auto smontata per cercare la verità
La Fiat Bravo di Antonio Dello Russo distrutta nello schianto in via Nazionale

I familiari chiedono la verità sulla morte di Antonio

I familiari di Dello Russo continuano a chiedere la verità su una morte che si porta dietro tanti punti interrogativi. I proiettili che hanno ferito Antonio sono stati determinanti nel suo decesso? C’è davvero stato lo speronamento menzionato dai carabinieri nelle loro testimonianze?

Altre risposte potrebbero arrivare dall’ultima batteria d’accertamenti che sono in programma il 23 marzo. Quando, per ricostruire la dinamica dei fatti, dovrebbe essere utilizzato anche un drone. E l’incidente, grazie a uno specifico programma, dovrebbe essere ricostruito in 3 D.

Terminati gli esami verrà stilata la relazione che dovrebbe riuscire a far luce su un giallo che sta tenendo tutta la comunità di Mercogliano col fiato sospeso. Antonio in paese era conosciuto da tutti. E adesso amici e parenti pretendono di conoscere la verità.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie