Muore di tumore due giorni dopo la proposta di matrimonio

La storia d'amore di Chiara Giuntoli ed Edoardo Parisi. Lui ha voluto suggellare l'amore prima che lei morisse. Oggi Edoardo è impegnato in iniziative per la cura contro il cancro.



6' di lettura

Lo scorso giugno lui le chiede di sposarlo, lei muore due giorni dopo. Quasi tre estati fa Chiara ed Edoardo sono in Messico, più felici che mai. Tutto tranquillo, fin quando una chiazza di sangue nel reggiseno di Chiara accende la preoccupazione. Sarà stato il caldo, l’umidità, un insetto. E invece no. Poco dopo, si viene a scoprire che Chiara ha un tumore a entrambi i seni. Questa è una storia d’amore che va oltre la morte. A raccontarcela è proprio il trentaduenne Edoardo Parisi.

Come Dante con Beatrice

“Avevo 14 anni e spesso passavo le giornate a casa del mio migliore amico -inizia Edoardo-. A casa non eravamo soli. Sua sorella era sempre in compagnia di una bellissima ragazza bionda di 18 anni. Era Chiara, la più bella di Fucecchio (Toscana)

Speravo fortemente lei mi notasse. Ma io ero soltanto un ragazzino, lei già una donna. Ero goffo, imbranato. Come poteva la ragazza più bella del paese notare un imbranato come me?

E così, passano in fretta dodici anni. Ma, in tutto questo tempo, lei per me è rimasta sempre la ragazza più bella del paese. Non ho mai smesso di pensarla, anche se non eravamo mai entrati in confidenza. Sì, lei per me era un po’ quello che Beatrice era per Dante. Il mio ideale di donna”, racconta.

L’inizio della storia d’amore 

Nel frattempo quel ragazzino di quattordici anni goffo e buffo non c’è più. Edoardo cresce, diventa un uomo affascinante e con un discreto successo con le ragazze. Ha qualche storia, qualcuna più seria. Altre meno. Ma a 26 anni Edoardo è single. Un giorno, tra le notifiche di Facebook trova un messaggio. Gli sembra di sognare a occhi aperti: è un messaggio da parte di Chiara Giuntoli. Si, proprio lei. La più bella del paese.

Edoardo e Chiara

“Con la stessa emozione di un bambino che scarta i regali nel giorno di Natale, mi faccio coraggio e apro la chat per rispondere al messaggio di Chiara. Mi chiedeva notizie su Formentera, dove io andavo per le vacanze già da tre anni. Però – continua -, dietro quella ingenua richiesta di informazione, percepii un interesse nei miei confronti – spiega Edoardo-. Immaginavo che qualcosa di me l’avesse colpita.

Continuammo a scriverci ed entrando sempre più in confidenza lei mi disse che mi aveva notato per i miei tatuaggi. Menomale che dalla maggiore età ho iniziato a fare di testa mia, pensai. Mia madre me li aveva sempre vietati. Forse senza quei tatuaggi, Chiara non mi avrebbe notato. Era destino, indubbiamente. Da qui inizia la nostra storia d’amore”.

Una scoperta devastante

“Tornammo a casa dal viaggio in Messico e io andai a Rimini per una gara – dice Edoardo -. Ma mi arrivò una sua chiamata. Chiara era in ospedale, aveva scoperto di avere un tumore a entrambi i seni. Il sua pianto forte e disperato arriva in un attimo sulla spiaggia di Rimini. Raggelai. Tornai immediatamente a casa. Le promisi che sarebbe guarita. E che avremmo avuto una famiglia, il suo sogno più grande.

Le chemio erano pesanti, struggenti. Il tumore attaccava duramente. Il momento più brutto è stato quando ha dovuto per forza rasare i capelli nel bagno di casa nostra. ‘Ora mi sento davvero malata’, mi disse”.

Nonostante la malattia, Chiara non molla. E’ la stessa di sempre: una tigre. Sorridente, vulcanica, attenta nel curarsi e attenta ai dettagli. Tra una chemio e l’altra, organizza la festa dei trent’anni di Edoardo con tema Il grande Gatsby e viaggia tanto. Arriva il giorno dell’operazione, seni e linfonodi sotto le ascelle tolti. 

Chiara ed Edoardo

“Con quella operazione, era stata tolta una parte di femminilità a Chiara. I medici le dissero che non avrebbe potuto allattare in futuro. ‘Vorrà dire che i bambini passeranno molto tempo a casa dei nonni e noi avremo più tempo di girare il mondo’, diceva lei. Questa era Chiara Giuntoli. Una roccia”.

La proposta di matrimonio

Venerdì 5 Giugno Chiara va a farsi un controllo. Metastasi al fegato. “Lei pianse. Io piansi con lei”, ci racconta Edoardo. “Iniziammo a consultare vari dottori. Nulla da fare. Era stato dato a Chiara massimo un anno e mezza di vita. Come? Chiara Giuntoli che muore? Come può accadere questo a lei? Come può accadere a noi?

Non avremmo potuto avere la famiglia che tanto desideravamo insieme. Ma no. La morte non poteva infrangere il nostro sogno di diventare marito e moglie. Inizia una corsa contro il tempo. Chiamo il mio gioielliere di fiducia e faccio realizzare un anello in diamante per lei con sopra incisa la scritta ‘Il vero Amore’. Questo anello ci avrebbe uniti per sempre.

Il video della proposta di matrimonio

Con questo anello ho chiesto a Chiara di sposarmi, mentre lei si trovava nel letto dell’Ospedale Cisanello di Pisa. Era il 17 Giugno, giorno di San Ranieri, patrono di Pisa. Feci sì che il tutto venisse ripreso. Ebbene, quel video è stato visto da più di cinque milioni di persone. Ho voluto farlo perchè nel frattempo Chiara era diventata più fragile, soffriva di amnesia, il tumore era arrivato alla testa. In questo modo, rivedendo il video si sarebbe sempre ricordata di quel momento così emozionante. Due giorni dopo, Chiara mi ha salutato”, racconta.

Le iniziative 

“Si, sto male. Ho 32 anni e ho perso l’amore della mia vita. Grazie a lei ho capito davvero cosa significa amare. Se tornassi indietro, rifarei tutto. Anche non potendo cambiare il finale. Tornerei a cinque anni fa, quando ci siamo perdutamente innamorati”.

Oggi Edoardo ha realizzato e ha in progetto una serie iniziative per la ricerca e per la cura contro il cancro. “Ho raccolto circa quarantamila euro, anche grazie alla vendita di ben 350 magliette realizzate per Chiara, e li ho donati all‘Associazione Senologica Internazionale, associazione che ha curato Chiara. Poi – ci dice – sto scrivendo un libro, il cui ricavato andrà sempre per la lotta contro il cancro e sto pensando di creare un’associazione a nome di Chiara”.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Entra in WhatsApp e ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Bandi, Bonus e Lavoro

  2. News dall'Italia e dal mondo

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie