Padre e bimba di 6 anni morti carbonizzati: lutto per Giuseppe e Nicole

1' di lettura

Sono morti carbonizzati nella loro Mini Cooper. Lui, Giuseppe Pennacchio, aveva 42 anni ed era originario di San Sossio Baronia. La figlioletta, Nicole, di anni ne aveva appena sei. Prima l’incidente, con un’altra auto, avvenuto lungo l’autostrada Torino-Pinerolo. Poi l’auto ha preso fuoco e per padre e figlia non c’è stato scampo.

La moglie dell’uomo, Consiglia La Malva, che viaggiava in un’altra auto, ha provato disperatamente a soccorrere la sua famiglia. I capelli sono rimasti bruciati nel vano tentativo di soccorrere il marito e la figlioletta.

Incidente Torino-Pinerolo: padre e figlia morti carbonizzati

L’incidente dovrà essere ricostruito dalla Polizia stradale. Saranno proprio gli agenti a dover chiarire perché l’auto sulla quale viaggiavano padre e figlia si sia arrestata nei pressi del guardrail. Dove è stata tamponata da un’altra vettura. Poi l’incendio.

Sono centinaia i messaggi di cordoglio arrivati alla famiglia dell’uomo, molto conosciuto in Baronia. Con la provincia irpina Pennacchio manteneva un forte legame. E tornava tutte le volte che era possibile per salutare i suoi familiari. A Torino aveva deciso di vivere con la sua famiglia che ieri, è stata distrutta dal tragico incidente.

Entra nei gruppi offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie