Covid, Musumeci: migranti via dalla Sicilia entro 24 ore. Può farlo davvero?

Subito sono iniziate le prime polemiche mentre i politici del centrodestra hanno colto l'occasione per criticare il governo sulla gestione dei migranti.



2' di lettura

Il presidente della Regione siciliana, Nello Musumeci, ha ordinato il trasferimento di tutti i migranti che si trovano nei centri di accoglienza in Sicilia, per prevenire il contagio da Covid-19. Dovranno andare fuori Regione. La scadenza è fissata alla mezzanotte di domani, lunedì 24 agosto 2020.

L’ordinanza, che il governo ha già giudicato illegittima, vieta anche l’ingresso di nuovi migranti e promette sanzioni per chi violerà le regole.

Caos in Sicilia

Musumeci aveva chiesto l’intervento del governo per smistare le centinaia di migranti sbarcati sull’isola.

Gli hot spot siciliani sono sovraffollati da tempo e nei giorni scorsi diversi migranti hanno provato a scappare. Il rischio della nascita di nuovi focolai, per la Regione, è concreto. Anche si dati dell’Istituto Superiore di Sanità dicono altro: nuovi contagi causati, in larga parte, da chi è stato all’estero in ferie e poi è rientrato.

Come andrà a finire?

Il Viminale non ha ancora risposto ufficialmente all’ordinanza adottata da Nello Musumeci. L’obiettivo è evitare lo scontro istituzionale, ma ribadire che sui migranti decide il governo.

Dopo l’annuncio sui social, Nello Musumeci ha subito ricevuto i complimenti di alcuni politici di centrodestra. Tra questi spiccano quelli fatti da Matteo Salvini, leader della Lega, che in una visita a Foggia ha dichiarato «Ho fatto i complimenti a Musumeci, uomo libero che ha detto: entro domani non voglio più un immigrato clandestino in Sicilia».

Anche il sindaco di Messina, Cateno De Luca, diventato un caso social per i suoi video-interventi,è d’accordo con le politiche adottate da Musumeci: «Caro Musumeci, tu e la tua giunta dovete guidare il popolo siciliano alla sommossa. Facci sapere quali sono le contromosse a fronte di un annullamento da parte della mia amica Luciana Lamorgese, che da Ministro dell’Interno ti tratterà come ha finora trattato me, con le mie ordinanze».

«Uniti, tutti insieme, aspettiamo da te quali saranno le proteste eclatanti che metterai in campo contro il Governo centrale, che con scellerata indifferenza nei confronti dei siciliani, mette a repentaglio la pubblica e privata incolumità», ha concluso De Luca.

Critiche al governo arrivano anche dalla senatrice di Forza Italia, Anna Maria Bernini. «La chiusura degli hot spot decisa dal governatore Musumeci è la conseguenza inevitabile dell’irresponsabilità con cui il Viminale ha lasciato precipitare la situazione ignorando per mesi gli allarmi e gli appelli lanciati dalle autorità siciliane anche dopo la moltiplicazione dei focolai epidemici».

«Se siamo arrivati a questo livello di scontro istituzionale, dunque, la colpa è unicamente del governo nazionale, prigioniero dell’ideologia dell’accoglienza e incapace anche di far sentire la sua voce in Europa. Dov’è finito lo storico accordo di Malta sulla relocation dei migranti?». 

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Entra in WhatsApp e ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Bandi, Bonus e Lavoro

  2. News dall'Italia e dal mondo

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie