Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Mutui e Prestiti » Risparmio e Investimenti / Mutui e inflazione, tassi in aumento: stop surroghe

Mutui e inflazione, tassi in aumento: stop surroghe

Mutui e inflazione, tassi in aumento costante da mesi a causa dell'inflazione, una situazione che ha portato alla crisi delle surroghe, non sono più convenienti.

di The Wam

Dicembre 2021

Mutui e inflazione, i tassi fissi sono in aumento. Ed è una crescita costante. Il motivo lo conoscete: l’incremento della svalutazione. Oggi chiedere un finanziamento costa di più rispetto ai mesi scorsi. Siamo ancora a livelli più bassi rispetto alla media storica, ma la situazione favorevole è sempre meno vantaggiosa.

Aggiungiti al gruppo Telegram di news su Invalidità e Legge 104 ed Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su Whatsapp, Telegram, Facebook, Instagram e YouTube.

Al punto, come vedremo, che non è più conveniente utilizzare il metodo delle surroghe per abbassare il peso di un finanziamento.

Il quadro è stato delineato dalla Europea Mortgage Federation. Per la prima volta da mesi la crescita dei tassi fissi è più consistente nel nostro Paese rispetto al resto d’Europa. I tassi medi nel 2021 sono all’1,42% in Italia contro l’1,30 della media Ue.

Mutui e inflazione: al 4,9% a novembre

L’inflazione ha un peso determinante. Il tasso atteso per novembre (dati Eurostat) è del 4,9%, in aumento rispetto a ottobre, quando era al 4,1%. Un andamento che continuerà anche nel 2022. O almeno: non si intravedono le condizioni per ipotizzare un calo dell’inflazione. Anzi.

I costi dell’energia non sono destinati a scendere, le difficoltà di approvvigionamento sui mercati resta difficile e la diffusione della variante Omicron ha scompaginato le previsioni più ottimistiche. Le economie mondiali sono ancora barcollanti e la spesa pubblica per far fronte ai disastri della pandemia resta elevatissima.

Si prevede tra l’altro un intervento della Banca centrale europea (Bce): sarà inevitabile una normalizzazione dei tassi.

Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su invalidità e legge 104 da questo gruppo Telegram. Informati anche su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo whatsapp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook . Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale YouTube

Mutui e inflazione: cosa incide sull’aumento dei mutui

E anche questi inciderà sulla percentuale da applicare ai tassi dei mutui.

Ma gravano sul rialzo dei tassi anche gli indici Eurirs (il tasso interbancario che definisce il tasso di un mutuo a rata costante) o Irs (il valore di riferimento del tasso di interesse applicato a un mutuo a tasso fisso), che sono alla base del Tan (tasso d’interesse finale).

Per chi non lo sapesse, il Tan si calcola sommando lo spread (il ricarico che le banche aggiungono al tasso base per il proprio ricavo economico) all’indice Euris che si riferisce alla durata del mutuo.

Ebbene, per capirci:

Mutui e inflazione: la crisi delle surroghe

Tutto questo provoca la crisi delle surroghe, strumenti finanziari che consentono di spostare il mutuo da una banca a un’altra per avere delle condizioni contrattuali per il rimborso del finanziamento più convenienti.

Una possibilità che hanno utilizzato in tanti per ridurre il peso delle singole rate sul bilancio familiare.

Ebbene ora non sarà più così conveniente.

Il divario tra la surroga e l’acquisto sui mutui ha raggiunto a novembre 2021 la quota di 42 punti base. Il differenziale invece che riguarda i mutui a tasso variabile è a 19 punti base.

Il che significa che avere dei tassi così alti rallenta la domanda e la surroga diventa una opzione non del tutto opportuna.

Mutui e inflazione: rischi per il mercato immobiliare

È chiaro che una situazione di questo tipo rischia di frenare la crescita del mercato immobiliare. Mercato immobiliare che grazie anche ai bonus casa (a partire dal superbonus 110%) e al mutuo prima casa giovani è stato uno dei traini per la ripresa economica del Paese dopo la crisi innescata dalla pandemia.

Mutui e inflazione: previsioni

Difficile immaginare una inversione di tendenza nei prossimi mesi. Come detto i segnali vanno tutti verso la stessa direzione: l’inflazione dovrebbe continuare a crescere sospinta verso l’alto da una lunga serie di fattori.

La domanda é: conviene accendere un mutuo per acquistare una casa? Al momento la risposta è sì. L’opzione resta ancora migliore rispetto all’affitto. Ma è difficile che questa situazione duri a lungo.

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp