Mutui e prestiti personali: una breve guida sulle differenze tra i due

Scopri tutte le differenze fra mutui e prestiti personali. A cosa devi fare attenzione? Ecco una guida rapida pronta all'uso.

3' di lettura

Se ti stai chiedendo cosa sia il prestito personale, come richiederlo e come funziona, sei nel posto giusto, in questa breve guida cercheremo di esporre alcuni degli aspetti fondamentali relativi ai prestiti. 

Iniziamo col dire che il mondo dei prestiti può apparire complesso ma vi sono solo poche cosa da comprendere per agire in maniera consapevole quando si decide di richiedere un prestito. Innanzitutto è necessario dare la definizione del prestito: si tratta di un contratto attraverso il quale due parti, creditore e debitore, si impegnano l’una a concedere una certa somma di denaro e l’altra a restituirla secondo un preciso piano di ammortamento, pagando gli interessi sulle somme ricevute. 

Ovviamente gli interessi da corrispondere possono variare in base al tasso d’interesse ed in base alla durata del prestito, ma questo aspetto sarà approfondito successivamente insieme alle altre informazioni sul tasso d’interesse del mutuo.

Come richiedere un prestito personale

La prima cosa da capire quando si vuole richiedere un prestito è a quali soggetti è possibile richiederlo, nel nostro caso sono le banche oppure le finanziarie. Una volta individuato l’istituto al quale si vuole richiedere il finanziamento bisognerà presentare tutta la documentazione che attesti la sussistenza dei requisiti per l’ottenimento del prestito. Innanzi tutto bisogna presentare i documenti personali, in secondo luogo bisogna presentare i documenti che attestino in capo al richiedente una condizione economica che permetta la restituzione del debito. 

Ovviamente il livello delle garanzie patrimoniali da prestare può variare in base all’entità della somma che si richiede, per i prestiti di piccola entità sarà necessario prestare delle garanzie minime.

mutui prestiti personali come funzionano tassi rate

Differenza tra mutuo e prestito

Ad una prima analisi potrebbe sembrare che mutuo e prestito siano la stessa cosa, in realtà vi sono delle profonde differenze tra le due tipologie di contratto. Se di base entrambi prevedono la dazione di una cifra di denaro con l’impegno a restituirla pagando delle rate per un periodo determinato e pagando gli interessi, bisogna sottolineare innanzi tutto che i presiti personali non sono generalmente finalizzati, mentre i mutui sono finalizzati all’acquisto dell’abitazione familiare.

Detto di questa prima importante differenza si deve inoltre notare che proprio in virtù di questa l’entità delle cifre di prestito e mutuo sono profondamente diverse. Ben si comprende infatti che il mutuo, date le sue finalità, fa riferimento a cifre spesso ben più alte del finanziamento, con la conseguenza che anche le rate avranno un’entità economica diversa.

Il vero e proprio distinguo tra mutuo e finanziamento sta nella garanzia, ma spieghiamoci meglio. Nel mutuo, trattandosi di cifre maggiori, il soggetto beneficiario dovrà presentare una garanzia reale, ossia l’iscrizione dell’ipoteca sul bene acquistato con i soldi del mutuo. In questo modo la banca si tutela per l’eventuale inadempimento.

Tasso d’interesse mutuo cos’è e come funziona

Il tasso d’interesse indica le percentuali di interessi che si andranno a pagare su un finanziamento oppure su un mutuo, insieme alla durata, il tasso d’interesse, incide in maniera notevole sui costi del mutuo o del finanziamento. Il tasso può essere fisso oppure variabile, generalmente i prestiti personali sono a tasso fisso mentre i mutui possono essere sia a tasso fisso che variabile. 

La differenza principale sta nel fatto che il tasso fisso prevede una percentuale d’interesse che rimane la stessa durante tutta la durata del piano di ammortamento, mentre il tasso variabile può subire delle modificazioni a seconda delle fluttuazioni del mercato finanziario. Il motivo per il quale alcune persone scelgono il tasso variabile è che questo molto spesso prevede una percentuale d’interessi minore, almeno in una prima fase, e se non vi dovessero essere eccessive variazioni potrà risultare più conveniente.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie