Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Invalidità Civile » Lavoro » Mutui e Prestiti » Previdenza e Invalidità / Mutui e smart working fragili, cosa cambia

Mutui e smart working fragili, cosa cambia

Mutui e smart working fragili, cosa cambia dopo la definitiva approvazione del decreto proroghe. Quali sono i provvedimenti adottati e come incideranno sulla vita dei cittadini. Tutti i dettagli.

di The Wam

Novembre 2023

Mutui e smart working fragili: è stato definitivamente approvato il decreto proroghe, contiene delle misure che riguardano, tra l’altro, disposizioni per il lavoro agile ai dipendenti con condizioni di salute precarie e il mutuo prima casa giovani. Vediamo nel dettaglio. (scopri le ultime notizie su Invalidità e Legge 104, categorie protette, diritto del lavoro, sussidi, offerte di lavoro e concorsi attivi. Leggile gratis su WhatsApp, Telegram e Facebook).

Indice

Mutui e smart working fragili nel decreto proroghe

Il decreto proroghe, approvato dalla Camera introduce modifiche limitate che interessano sia i lavoratori in situazioni di fragilità, sia i giovani che aspirano ad acquistare abitazioni. Ma come vedremo sono stati votati molti altri provvedimenti. Il decreto è stato approvato con 155 voti a favore, 97 contrari e 12 astensioni.

Smart working fragili

Una delle misure più attese del decreto riguarda lo smart working per i lavoratori fragili. È stata confermata la proroga fino al 31 dicembre (come per i lavoratori del settore privato che sono genitori di figli under 14). Non c’è stato dunque l’atteso prolungamento fino a giugno 2024, a meno di decisioni ad hoc da adottare entro la fine di dicembre e al momento improbabili.

Dettagli sulle proroghe per lo smart working:

Entra nella community, informati e fai le tue domande su Youtube e Instagram.

Chi sono i lavoratori super fragili

I lavoratori “super fragili” sono coloro che hanno condizioni di salute particolari, riconosciute dal decreto ministeriale del 4 febbraio 2022 . Queste condizioni includono una varietà di patologie e situazioni che rendono il lavoro in ufficio un rischio per la loro salute.

Esempi di condizioni di fragilità:

Condizioni specifiche per il smart working fragili

Cosa prevede il decreto per il lavoro agile fino al 31 dicembre.

Dettagli importanti della proroga:

Tabella proroghe

Alla luce del nuovo DL 132/2023 e del Decreto lavoro 2023 le proroghe sono le seguenti:

Lavoratore – TipologiaProroga alRiferimento normativo
Lavoratori fragili (come indicato dal DM 4 febbraio 2021)31/12/2023DL 132/2023 – Decreto Proroghe 2023 (art.8)
Lavoratori super fragili31/12/2023Decreto Lavoro 2023 – DL 48/23 conv. con mod. con L. n.85/2023 art. 28-bis che modificava il termine temporale contenuto al comma 306 dell’articolo 1 della legge (di bilancio) 29 dicembre 2022, n. 197.
lavoratori-genitori del settore privato con figli sotto i 14 anni31/12/2023Decreto Lavoro 2023 – DL 48/23 conv. con mod. con L. n.85/2023 – art. 42 comma 3-bis)
Questa tabella fornisce una panoramica chiara e concisa delle diverse tipologie di lavoratori interessati dalle proroghe, le rispettive date di estensione e i riferimenti normativi specifici.

Smart working fragili: direttive per i datori di lavoro

Il decreto stabilisce che i datori di lavoro devono assicurare lo svolgimento del lavoro in modalità agile, fino al 31 dicembre, specialmente per i lavoratori considerati fragili. Questo include:

Comunicazione dei dati per smart working

A partire dal primo settembre 2022, la procedura per la comunicazione dei dati allo smart working è diventata ordinaria. Questo implica che:

Novità sul mutuo prima casa giovani e altre misure del decreto proroghe

Mutuo prima casa giovani: estensione e benefici

Il decreto proroghe ha esteso fino al 31 dicembre 2023 la garanzia massima dell’80% sulla quota capitale dei mutui destinati alle categorie prioritarie, inclusi giovani con specifici requisiti di reddito ed età. Questa estensione facilita l’accesso al mercato immobiliare ai giovani, in un contesto economico sempre più complesso.

Dettagli dell’estensione

Indennizzo vittime di reati intenzionali violenti: nuove scadenze

Proroga del termine per la presentazione delle istanze

Il termine per la presentazione delle istanze di indennizzo per le vittime di reati intenzionali violenti è stato prorogato al 31 dicembre 2025.

Dettagli della proroga

Fondo indennizzo per i risparmiatori

Proroga del termine per variazione codice IBAN

Il decreto proroghe estende al 15 ottobre 2023 il termine per la comunicazione di variazione del codice IBAN, necessaria per l’accredito dell’indennizzo del Fondo risparmiatori. Questa misura è volta a supportare coloro che hanno subìto pregiudizi ingiusti da banche e loro controllate.

Dettagli importanti:

Caro energia: termine utilizzabilità crediti di imposta

Anticipo del termine per crediti di imposta

Il decreto anticipa al 16 novembre 2023 il termine di utilizzabilità dei crediti di imposta, riconosciuti per contrastare l’aumento dei costi dell’energia.

Punti focali:

Crisi Ucraina: attività emergenziali

Proroga delle attività emergenziali

Le attività emergenziali legate alla crisi Ucraina sono state prorogate per tutto il 2023. Viene stanziato un fondo di 36 milioni di euro per queste iniziative.

Aspetti chiave:

Nuova Sabatini

Estensione del termine per investimenti

Il termine per la cosiddetta “Nuova Sabatini”, riguardante gli investimenti in macchinari e attrezzature, è stato prorogato fino al 31 dicembre 2023.

Dettagli dell’estensione:

Mancati pagamenti Quote Latte

Proroga per la gestione dei debiti delle Quote Latte

Il decreto proroghe estende al 31 dicembre 2023 la possibilità per i produttori di latte di richiedere il ricalcolo del prelievo supplementare e di rateizzare i debiti derivanti dai mancati pagamenti delle quote latte.

Dettagli importanti:

Proroga organi consultivi Agenzia Italiana del Farmaco

Sesta proroga per organi consultivi

Il decreto proroga al 1° dicembre 2023 due importanti organi consultivi dell’Agenzia Italiana del Farmaco: la Commissione consultiva tecnico-scientifica e il Comitato prezzi e rimborso.

Punti focali:

Ravvedimento speciale, riapertura senza dilazioni

Nuovi termini per la regolarizzazione fiscale

Il decreto riapre i termini del ravvedimento speciale, permettendo ai contribuenti di regolarizzare la propria posizione fiscale entro il 20 dicembre 2023, senza subire dilazioni.

Aspetti chiave:

Mutui e smart working fragili, cosa cambia
Nell’immagine una ragazza con disabilità mentre lavora in smart working.

FAQ (domande e risposte)

Cosa prevede il decreto proroghe per lo smart working fragili?

Il decreto proroghe estende fino al 31 dicembre 2023 il diritto al lavoro agile per i lavoratori fragili, definiti come “super fragili” a causa di specifiche condizioni di salute. Inclusa è la possibilità di svolgere mansioni diverse all’interno della stessa categoria o area di inquadramento, senza decurtazione della retribuzione.

Quali sono le date di proroga per il mutuo prima casa giovani?

Per il mutuo prima casa giovani, il decreto proroga l’estensione della garanzia massima dell’80% sulla quota capitale dei mutui fino al 31 dicembre 2023, rivolgendosi a categorie prioritarie con particolari requisiti di reddito ed età.

Come è stato approvato il decreto proroghe dalla Camera?

Il decreto proroghe è stato approvato dalla Camera con 155 voti a favore, 97 contrari e 12 astenuti, su un totale di 252 votanti presenti su 264 deputati. La maggioranza necessaria per l’approvazione era di 127 deputati, con le forze politiche Avs e Azione che si sono astenute, mentre il Pd e il M5S hanno votato contro.

Quali misure sono incluse per i lavoratori super fragili?

Per i lavoratori super fragili, il decreto proroga fino al 31 dicembre 2023 il diritto al lavoro agile. Questa misura include la possibilità di riassegnazione a diverse mansioni senza perdita di retribuzione, a seconda delle loro esigenze di salute.

Qual è il nuovo termine per il versamento dell’imposta sulle criptovalute?

Il termine per il versamento dell’imposta sostitutiva sulle cripto-attività è stato posticipato dal 30 settembre al 15 novembre 2023, con la possibilità di rateizzare l’importo dovuto a partire da questa data.

Che proroghe sono state introdotte per l’alluvione in Lombardia?

A seguito dell’alluvione in Lombardia, il decreto proroghe estende i termini per i versamenti dei tributi e contributi fino al 31 ottobre 2023 per i soggetti colpiti, considerando questi versamenti come tempestivi nonostante il ritardo.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti su invalidità civile e Legge 104:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp