Mutuo a rata protetta: cos’è e quando conviene

Scopriamo cos'è il mutuo a rata protetta e come fare a pagare sempre la stessa rata, nonostante l'oscillazione dei tassi d'interesse.

3' di lettura

Il mutuo a rata protetta è un finanziamento che spesso piace sia alla banca che a chi contrae il prestito. Il vantaggio che, nonostante il tasso sia variabile, la rata del mutuo resta costante.

In questo articolo vedremo come funziona il mutuo a rata protetta, quando conviene e perché molte famiglie stanno scegliere proprio questa modalità di prestito (entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook).

Mutuo a rata protetta, come funziona

Il mutuo a rata protetta è un finanziamento a tasso variabile che dà la possibilità di pagare sempre e comunque la stessa rata.

Il meccanismo funziona così: se il tasso d’interesse aumenta, allora si allunga il periodo di ammortamento, se invece il tasso diminuisce, anche il periodo di ammortamento diminuisce.

In entrambi i casi l’importo della rata da saldare è sempre lo stesso.

Questo garantisce sia al cliente che alla banca di avere un flusso costante di entrate e di uscite, a prescindere dall’oscillazione dei tassi d’interesse.

Ricordiamo che però la rata resta comunque soggetta alla variazione del costo della vita, indice che l’ISTAT aggiorna periodicamente.

Mutuo a rata protetta, quanto dura

L’allungamento del periodo di ammortamento del mutuo, dovuto all’aumento dei tassi d’interesse, è possibile fino a dieci anni.

Se dopo quei dieci anni il debito non è stato ancora saldato si attiva un nuovo piano di rimborso, questa volta di cinque anni.

Il nuovo piano sarà sempre a tasso variabile, ma stavolta senza la protezione sull’oscillazione dei tassi d’interesse.

Mutuo a rata protetta, chi può richiederlo

Gli istituti di credito che offrono la possibilità di stipulare un mutuo a rata protetta non sono moltissimi. Quelli che ultimamente vanno per la maggiore sono quelli di CheBanca! E di Fingenpa.

I requisiti per accedere al mutuo variano da banca a banca, ma di solito bisogna rispettare questi parametri di base:

  • Essere residenti in Italia;
  • Essere maggiorenni;
  • Dimostrare un reddito cospicuo e duraturo nel tempo;
  • Non compiere 80 anni quando scadrà il mutuo;
  • Piano di ammortamento tra i 10 e i 30 anni.

Il mutuo a rata protetta si può richiedere in filiale, compilando un modulo, ma anche online.

Alla fine, l’istituto di credito farà gli accertamenti del caso e, eventualmente, vi concederà il mutuo. In caso di dubbi vi verrà richiesta della documentazione integrativa che dimostri la vostra solvibilità.

Mutuo a rata protetta: cos’è e quando conviene
Mutuo a rata protetta: cos’è e quando conviene

Potrebbero interessarti anche:

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie