Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Mutui e Prestiti / Mutuo Inpdap 100 per cento: cos’è e le offerte di novembre

Mutuo Inpdap 100 per cento: cos’è e le offerte di novembre

Mutuo Inpdap 100 per cento: cos'è, come funziona e quali sono le migliori offerte di novembre per il finanziamento destinato ai dipendenti pubblici.

di The Wam

Novembre 2021

Il mutuo Inpdap 100 per cento per l’acquisto della prima casa è uno dei finanziamenti più interessanti del mercato. Alla pari del mutuo prima casa giovani. Ma il mutuo Inpdap 100 per cento non è per tutti. È infatti dedicato ai dipendenti pubblici in attività o in pensione che sono iscritti alla gestione ex Inpdap oggi gestita dall’Inps.

Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su Whatsapp, Telegram, Facebook, Instagram e YouTube.

Mutuo Inpdap 100 per cento: finanziamento agevolato

Il mutuo Inpdap 100 per cento è dunque una modalità di finanziamento agevolato che sostiene chi lavora alle dipendenze dello Stato per l’acquisto di una casa a un tasso conveniente.

Come altri finanziamenti agevolati, il mutuo Inpdap 100 per cento viene concesso per l’acquisto di una prima casa e a condizioni che non si tratti di un immobile di lusso. Il prestito viene concesso anche per la ristrutturazione di una casa o per l’acquisto di un garage o posto auto.

Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo whatsapp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook . Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale YouTube

Mutuo Inpdap 100 per cento: fino a 300mila euro

L’importo massimo erogato con il mutuo Inpdap 100 per cento può arrivare a 300mila euro (comprese le spese accessorie). E quindi il finanziamento non può essere superiore al 100 per cento del valore dell’immobile acquistato.

Mutuo Inpdap 100 per cento: requisiti

Chi chiede il prestito deve avere un contratto di lavoro a tempo indeterminato (quasi ovvio per dipendenti pubblici). E devono essere iscritti alla gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali.

Come detto per l’acquisto di una prima casa il mutuo Inpdap 100 per cento non può essere superiore a 300mila euro. Mentre se il finanziamento viene concesso per la costruzione o l’acquisto di un posto auto non si può ottenere una somma superiore a 75mila euro.

Mutuo Inpdap 100 per cento: manutenzione

Se invece il mutuo Inpdap 100 per cento viene chiesto per effettuare dei lavori di manutenzione ordinaria o straordinaria sulla prima casa, si può ricevere un prestito che arriva fino al 40 per cento del valore dell’immobile. E comunque non è possibile superare i 140mila euro.

Mutuo Inpdap 100 per cento: costi

Il mutuo Inpdap 100 per cento può essere concesso con tasso fisso o variabile. Bisogna però aggiungere dei costi. Uno in particolare: fino a 6mila euro per la polizza contro l’invalidità o la perdita di lavoro della persona che ha richiesto il finanziamento.

Gli altri costi sono:

In tutto non possono essere superiore allo 0,5 per cento della somma complessiva che è stata erogata.

Mutuo Inpdap 100 per cento: cointestato

Se la richiesta di mutuo Inpdp al 100 per cento viene effettuata da coniugi, entrambi iscritti alla gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali, si può ottenere un mutuo cointestato, ma l’importo sarà sempre lo stesso.

Mutuo Inpdap 100 per cento: fisso o variabile

I tassi di interesse collegati al mutuo Inpdap vengono decisi dal consiglio di amministrazione dell’Inps.

Dipendono anche dalla durata del finanziamento che può estendersi tra i 10 e i 30 anni, con scatti di 5.

Come detto possono essere:

Questi per capirci sono i tassi di interesse applicati sul mutuo Inpdap 100 per cento per l’acquisto della prima casa.

Fino a 10 anni:

Fino a 15 anni:

Fino a 20 anni:

Fino a 25 anni:

Fino a 30 anni:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp