Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Mutui e Prestiti » Servizi Finanziari / Mutuo ipotecario Inps, come richiederlo e perché conviene

Mutuo ipotecario Inps, come richiederlo e perché conviene

Mutuo ipotecario Inps, come richiederlo e perché conviene. Come funziona, i tassi di interesse applicati e tutto quello che c'è da sapere.

di The Wam

Gennaio 2022

Mutuo ipotecario Inps – L’Istituto nazionale di previdenza sociale mette a disposizione uno strumento finanziario per l’acquisto e la ristrutturazione degli immobili (aggiungiti al gruppo Telegram sulla finanza personale, la gestione del credito e dei debiti. Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook).

Il finanziamento è riservato solo ai dipendenti pubblici in servizio o pensionati, ma solo a particolari condizioni.

In questo articolo vi spiegheremo meglio cos’è il mutuo ipotecario Inps, come si richiede e perché è molto conveniente rispetto agli altri prestiti erogati dalle banche tradizionali.

Mutuo ipotecario Inps, a chi spetta

Il mutuo ipotecario Inps è un prestito per l’acquisto o la ristrutturazione di un immobile.

Il finanziamento è riservato ai dipendenti e ai pensionati iscritti Gestione Unitaria delle prestazioni creditizie e sociali, un particolare fondo a cui sono iscritti alcuni dipendenti pubblici.

Gli ex dipendenti dell’Inpdap sono già iscritti al fondo, i nuovi dipendenti della Pubblica Amministrazione possono decidere se aderire. Iscriversi comporta versare ogni mese una quota sottraendola allo stipendio.

Leggi su Telegram tutte le news sulla finanza personale. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube.

Mutuo ipotecario Inps, quanto dura e importo

Il mutuo ipotecario Inps può avere una durata di 10, 15, 20, 25 o 30 anni. Chi ha già compiuto 65 anni al momento della richiesta però potrà richiederlo con una durata massima di 15 anni.

L’importo erogabile è elevato, può arrivare fino a 300.000 euro.

Mutuo ipotecario Inps, come funziona

Le rate del mutuo Inps vengono pagate trimestralmente e in modo anticipato.

I tassi di interesse applicati sono davvero convenienti. Si capirà che l’istituto presta volentieri i soldi a un lavoratore che ha come garante lo Stato e che è anche disposto a mettere un’ipoteca sull’immobile che vuole acquistare.

I tassi variano in base a un indice chiamato Loan To Value, che indica il rapporto fra l’importo del mutuo e il valore dell’immobile. Più alto è LTV e più caro sarà il mutuo.

Ecco i tassi di interesse aggiornati al 2022:

Durata (fino a)<=50%50% – 80%>80%
10 anni0.42%0.60%1.00%
15 anni0.66%0.84%1.35%
20 anni0.79%0.97%1.52%
25 anni1.10%1.16%1.78%
30 anni1.10%1.16%1.78%

Domanda e tempi di erogazione

I tempi per l’ottenimento del mutuo sono circa 30 giorni.

La richiesta va fatta online a questo indirizzo.

La domanda va fatta tra il 15 gennaio e il 10 ottobre di ogni anno.

Alla domanda va allegata una perizia giurata, rispettando gli schemi previsti dall’Inps in base alla fattispecie dell’immobile interessato. Trovate tutti i modelli in questa sezione dedicata.

Mutuo ipotecario Inps, come richiederlo e perché conviene
Mutuo ipotecario Inps, come richiederlo e perché conviene

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp