Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Mutui e Prestiti » Servizi Finanziari / Mutuo non pagato e interessi di mora: come calcolarli

Mutuo non pagato e interessi di mora: come calcolarli

Mutuo non pagato e interessi di mora: cosa sono e come vengono calcolati? Scoprilo in questo articolo.

di Jonatas Di Sabato

Febbraio 2022

Oggi vi parliamo di mutuo non pagato e interessi di mora. Scopriamo insieme cosa sono e, soprattutto, come si calcolano. Scopri le ultime notizie su mutui e prestiti. Leggi su Telegram tutte le news sulla finanza personale. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito.

Mutuo non pagato e interessi di mora: cosa sono?

Mutuo non pagato e interessi di mora. Gli interessi di mora sono una sanzione che le banche applicano in caso di ritardi intenzionali nel pagamento delle rate di un prestito o di un mutuo, qualsiasi sia il motivo.

Questo tipo di interessi possono essere applicati anche in altri contesti, oggi, però, ci concentreremo solo sul settore finanziario.

Come dicevamo, questo strumento consente alle banche di tutelarsi e punisce chi non paga applicando dei rincari che aumentano il costo delle rate non pagate.

In sostanza è una multa che le banche fanno ai cattivi pagatori, applicando un interesse sul capitale prestato che, però, non corrispondono alle quotazioni di interesse stabilite nel contratto, e servono alla banca come rimborso dei danni.

È bene ricordare che non tutte le banche li applicano allo stesso modo, che aumentano con l’aumentare dei giorni di ritardo e che si applicano anche per una sola rata non pagata entro la scadenza.

Aggiungiti al gruppo Telegram sulla finanza personale, la gestione del credito e dei debiti. Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook.

Mutuo non pagato e interessi di mora: come si calcolano?

Come abbiamo detto, ogni banca applica i tassi con delle proprie regole. A questo proposito, se hai intenzione di aprire un mutuo, leggi sempre attentamente la sezione dedicata agli interessi di mora nel preventivo che ti farai fare, per capire cosa succederebbe in caso di ritardi nei pagamenti.

Nel calcolo generale degli interessi di mora, si fa riferimento ad una formula matematica, che è questa:

Il quoziente di 365 viene utilizzato anche per mutui semestrali mentre quello che può variare tra una banca e un’altra è il tasso di mora.

Sempre per quanto riguarda gli interessi di mora, nonostante siano una sanzione, hanno un tetto massimo per la tutela del consumatore e non andare contro le leggi anti-usura. Per il 2022 il tetto massimo è dell’8%.

Di solito, però, la banca applica un tasso di mora superiore di 2 o 3 punti percentuali rispetto al tasso stabilito dagli interessi del mutuo.

Facciamo un esempio:

Se hai un mutuo con un tasso fisso al 3%, potresti vedere applicato un tasso di interesse di mora del 5 o 6%.

Se facciamo il nostro mutuo ha una rata di 300 euro e siamo in ritardo di 10 giorni e la banca applica il 6% di mora, dovremmo pagare circa 50 centesimi in più.

Come puoi vedere gli aumenti non sono altissimi ma ricorda: se non paghi con regolarità potresti essere iscritto nel Crif, il registro dei cattivi pagatori.

Se poi continui a non pagare una o più rate, la banca può avviare le azioni per arrivare al pignoramento dell’ipoteca.

Mutuo non pagato e interessi di mora: come non pagarli

Purtroppo, come abbiamo detto, se c’è un ritardo intenzionale dovrai obbligatoriamente pagare gli interessi di mora. Non esistono motivi per evitare questa sanzione, neppure se ti trovi in difficoltà economica.

In questo caso potresti decidere di sospendere il mutuo. Se vuoi sapere come si fa leggi questo nostro approfondimento.

L’unico caso in cui le more non sono dovute si verifica quando il pagamento della rata è stato effettuato ma non è andato a buon fine.

Per spiegarci bene ti facciamo un esempio:

Il primo del mese hai pagato con un bonifico la rata del tuo mutuo. Dopo 10 giorni la banca ti contatta per dirti che sei in ritardo.

Mutuo non pagato e interessi di mora: come calcolarli
Mutuo non pagato e interessi di mora: come calcolarli.

Nell’effettuare le verifiche, scopri che il pagamento non è andato a buon fine, per un errore tecnico del sistema o di un operatore.

Dimostrando alla banca che c’era l’intenzione di pagare e che quello successo non dipende da te, il nuovo pagamento della rata non dovrà tenere conto degli interessi di mora maturati nei giorni di ritardo.

Solo in questo caso sei giustificato e non avrai nessun problema.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti su mutui, prestiti e risparmio personale:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp