Mutuo prima casa giovani: molte banche dicono no

Mutuo prima casa giovani: molte banche dicono no o non pubblicizzano il fondo di Garanzia dello Stato al 100% del finanziamento. Lo fanno solo in tre (e le riportiamo). Molte altre concedono mutui all'80% e solo a chi ha redditi di un certo tipo, tradendo le ragioni per cui il governo ha varato questa agevolazione. I giovani che hanno fatto richiesta di mutuo negli ultimi mesi rappresentano più del 50% delle domande complessive.

5' di lettura

È un vero peccato. Il mutuo prima casa giovani con il Fondo di Garanzia dello Stato ha contribuito ad alimentare un notevole fermento per il mercato immobiliare. Alcune banche (poche) stanno sostenendo gli under 36 che hanno deciso di fare un passo importante e acquistare la loro prima abitazione. Molte altre invece, nonostante la garanzia statale hanno assunto un atteggiamento così prudente da essere confuso con un totale immobilismo.

Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su Whatsapp, Telegram, Facebook, Instagram e YouTube.

O meglio: molte banche hanno rinunciato ad atterzzarsi per offrire mutui anche a giovani che non hanno dei redditi elevati. Cosa che sta costringendo molti under 36, quelli con redditi minori, a ripiegare sui mutui tradizionali con il sostegno, quando possono, delle famiglie per coprire il costo dell’anticipo.

Non era questo l’obiettivo del beneficio.

Mutuo prima casa giovani: l’aumento delle richiesta

Eppure i dati parlano chiaro: gli under 36 che hanno chiesto un mutuo per l’acquisto di una casa sono il 50% del totale delle domande. E nel 62% dei casi le richieste hanno riguardato finanziamenti che sono superiori all’80% rispetto al valore dell’immobile (come consente il mutuo prima casa giovani con il Fondo di Garanzia dello Stato, che arriva al 100%).

Questi mutui vengono definiti in gergo bancario loan to value (Ltv), che rappresenta in pratica il rapporto tra la cifra mutuata e il valore dell’ipoteca.

Per un mutuo 100% scatta la super garanzia statale.

Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo whatsapp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook . Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale YouTube

Mutuo prima casa giovani: il silenzio di molte banche

Il “silenzio” di tanti istituti di credito lascia un po’ perplessi. Certo, le banche non sono obbligate a concedere dei finanziamenti. Ognuna avrà scelto le sue linee strategiche sulla concessione dei mutui. Ma i rischi per il mutuo prima casa giovani con il Fondo di Garanzia dello Stato (un fondo gestito dal Consap), sembrano davvero ridotti per le banche.

Mutuo prima casa giovani: rischi minimi per gli istituti di credito

Infatti il fondo Consap in caso di inadempienza del debitore copre fino all’80% del debito residuo.

Così i rischi di insolvenza per le banche si riducono al minimo e proprio per questo gli istituti di credito possono ridurre i costi per il mutuatario.

In genere, per i mutui che superano la soglia dell’80%, alle banche non basta l’ipoteca sulla sola abitazione (come dispone una legge bancaria), serve altro, almeno una garanzia supplementare. Spesso si ricorre ad assicurazioni (che intervengono in caso di inadempienza di chi sottoscrive il mutuo). Ma queste assicurazioni hanno un costo molto elevato e che è tutto a carico del cliente.

Mutuo prima casa giovani: tradita l’agevolazione?

In questo caso l’intervento a garanzia del fondo Consap elimina i rischi di insolvenza. È la ragione – come accennato – che non consente a alle banche che aderiscono al mutuo prima casa giovani di chiedere un tasso superiore a quello medio che ogni tre mesi rileva la Banca d’Italia.

Ma allora perché molte banche sono restìe a finanziare gli under 36 che hanno deciso di acquistare l’abitazione con l’agevolazione introdotta dal governo?

Eccetto alcune banche tutte le altre non pubblicizzano il mutuo prima casa giovani con la garanzia Consap per il 100% del finanziamento.

Certo, è più comodo erogare il mutuo a chi scende sotto la soglia dell’80% e ha già altre garanzie oltre quelle che aggiunge il fondo Consap. Ma sarebbe strano il contrario.

Peccato che l’iniziativa del governo servisse in particolare a dare una possibilità agli under 36 che non potevano mettere sul piatto né una garanzia adeguata e neppure un anticipo sufficiente per la concessione di un mutuo.

Mutuo prima casa giovani: 3 banche al 100%

Sulla carta tutte le banche stanno aderendo all’iniziativa del mutuo prima casa giovani. Ma di fatto le uniche che garantiscono mutui al 100% (o meglio, le uniche che lo pubblicizzano), sono queste:

  • Intesa Sanpaolo;
  • Crédit Agricole;
  • Bper.

Mutuo prima casa giovani: con o senza fondo (che differenza!)

C’è anche l’alternativa, infatti è possibile chiedere un mutuo all’80% (o oltre), senza la garanzia dello Stato. Ma i costi sono molto più alti.

Un esempio rilevato dal broker online Mutuisupermarket e citato dal CorriereEconomia è molto esplicito:

un mutuo fisso (al 95% del capitale) con garanzia Consap da Intesa ha un tasso dell’1,15%

un mutuo fisso senza garanzia Consap e sempre da Intesa ha invece un tasso del 2,40% (anche perché comprende il costo della polizza).

Mutuo prima casa giovani: i requisiti

Per accedere al mutuo prima casa giovani con fondo garantito dallo Stato questi sono i requisiti:

  • non avere compiuto 36 anni entro l’anno solare (fino al 31 dicembre prossimo possono fare domanda i nati fino al 1986, l’anno prossimo si scala al 1987);
  • l’abitazione deve essere prima casa;
  • il mutuo non può superare i 250 mila euro;
  • l’Isee non deve superare i 40mila euro annui.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie