Mutuo prima casa giovani: boom di richieste

Mutuo prima casa giovani: c'è un boom di richieste di finanziamenti in tutta Italia da parte degli under 36, vediamo come si comportano le banche. L'incremento delle domande di mutuo sono aumentate del 42%, un balzo così non si registrava da 10 anni. Molte sono per finanziamenti al 100%.

4' di lettura

Mutuo prima casa giovani: boom di richieste. Numeri davvero importanti: il 42% delle richieste di mutuo pervenute alle banche negli ultimi 3 mesi riguardano under 36 (i 36 anni non devono essere compiuti nell’anno in cui si stipula il contratto di finanziamento). Un aumento del 9% rispetto al trimestre precedente. In 10 anni è l’incremento più alto.

Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su Whatsapp, Telegram, Facebook, Instagram e YouTube.

E non ci sono dubbi che le richieste di finanziamento riguardino in particolare il mutuo prima casa giovani garantito con i Fondi dello Stato. Perché? Semplice. Oltre il 52,3% è per prestiti che superano dell’80% il valore della casa.

Mutuo prima casa giovani: per chi

Così come dispone il decreto Sostegni Bis che ha dato la possibilità agli under 36 di usufruire delle agevolazioni consentite con la garanzia statale se hanno un Isee inferiore a 40mila euro.

La garanzia, prima del Sostegni Bis, non superava il 50%.

Sono dunque molte le richiesta per il mutuo prima casa giovani che richiedono un finanziamento del 100% per l’acquisto dell’abitazione. Grazie all’intervento dello Stato i giovani non hanno la necessità di fornire delle garanzie aggiuntive.

Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo whatsapp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook . Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale YouTube

Mutuo prima casa giovani: e le banche?

Ma le banche, come si comportano? Qual è l’atteggiamento nei confronti dei giovani che richiedono il mutuo prima casa giovani con il Fondo di garanzia dello Stato? Come rispondono alle domande di finanziamento al 100% per l’acquisto dell’abitazione?

Con disponibilità, ma anche con molta prudenza. Gli istituti hanno, quasi tutti, dimostrato disponibilità verso i giovani che hanno deciso di fare il grande passo e acquistare la prima casa.

Però, le domande vengono vagliate con attenzione. L’istruttoria è articolata. Il timore è quello di elargire un gran numero di mutui a rischio di insolvenza. È pur vero che alcuni istituti di credito hanno valutazioni improntate a una maggiore severità. Altri, pur vagliando la documentazione con la necessaria meticolosità, sono più disponibili a venire incontro alle aspettative di chi ha presentato la richiesta.

Del resto, nonostante la garanzia dello Stato, le banche non sono obbligate a concedere il mutuo. Possono farlo o meno.

Mutuo prima casa giovani: le banche più attive

Sono due in particolare le banche che si sono attivate per venire incontro alle richieste degli under 36 che hanno deciso di comprare l’abitazione grazie alle possibilità offerte dal mutuo prima casa giovani.

Si tratta del Crédit Agricole e di Intesa Sanpaolo. Offrono, e potete verificarle sui loro siti, i mutui a tasso fisso e variabile a 20 e 30 anni.

Ad attivarsi è stata anche Unicredit, che propone un tasso effettivo all’1,61% per il variabile e all’1,66 per il fisso (con un finanziamento di 100.000 euro).

Banca Sella non ha pubblicato un’offerta sui suoi portali, ma invita chi è interessato al mutuo prima casa giovani a recarsi direttamente presso una delle sedi.

Mutuo prima casa giovani: tassi di interesse

La media, comunque, dei tassi fissi a 20 anni è dell’1,20%. Con un minimo di 0.80 e un massimo di 1,35%.

I mutui a 30 anni hanno invece un tasso fisso nominale all1,3% ed effettivo all1.50. Se il tasso è variabile si scende di mezzo punto circa. Il risparmio c’è, ma forse il gioco non vale la candela. In questo periodo è preferibile un mutuo con il tasso fisso.

Mutuo prima casa giovani: settore immobiliare in ripresa

La fine (quasi) della pandemia e il mutuo giovani prima casa hanno contribuito un po’ ovunque in Italia alla crescita delle richieste di finanziamenti per il settore immobiliare.

Rispetto a due anni fa (inutile prendere in esame lo scorso anno), le vendite sono aumentate del 26,1%. E quelle con il mutuo del 32%.

Al momento il settore immobiliare sta crescendo di più nei piccoli centri rispetto alle metropoli. Con una inversione di tendenza abbastanza marcata rispetto agli anni scorsi. La situazione potrebbe ribaltarsi presto, quando si potrà scrivere finalmente la parola fine alla pandemia.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie