Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Mutui e Prestiti / Mutuo prima casa giovani: sarà sbloccato

Mutuo prima casa giovani: sarà sbloccato

Mutuo prima casa giovani: sarà sbloccato dopo la norma approvata dal governo Draghi e la conferma di Meloni.

di The Wam

Ottobre 2022

Saranno sbloccati il mutuo prima casa giovani: l’esecutivo presenterà un maxi emendamento. (scopri le ultime notizie su mutui e prestiti. Leggi su Telegram tutte le news sulla finanza personale. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

INDICE

Ricevi tutte le news sempre aggiornate su bonus e lavoro.

Si tratta dell’ultima norma adottata dal Governo Draghi e il nuovo governo ha già fatto sapere che verrà inserita nel prossimo decreto Aiuti, per intenderci quello che prevede anche la proroga del taglio delle accise sui carburanti.

La misura consente dunque di salvaguardare i tassi di interesse agevolati sui mutui accesi da giovani tra i 18 e i 35 anni per l’acquisto della prima casa.

Scopri la pagina dedicata ai prestiti e ai mutui più convenienti.

Questa norma permette ai giovani di continuare a beneficiare di tassi calmierati (e della garanzia dello Stato) nonostante l’aumento degli interessi registrati negli ultimi sei mesi e che di fatto hanno imposto uno stop all’erogazione dei finanziamenti.

Su questo argomento puoi leggere anche un post di qualche giorno fa che anticipava la misura “mutuo prima casa giovani: tornano i tassi agevolati”; c’è anche un post che riassumeva sul punto tutte le proposte dei partiti; e c’è un focus che descrive tutte le agevolazioni previste per il mutuo ai giovani.

Mutuo prima casa giovani: fino al 31 dicembre e poi…

La misura vale per tutte le domande di mutuo che saranno presentate entro il 31 dicembre 2022.

Ma è molto probabile che il provvedimento venga riproposto dal governo Meloni anche per il 2023. Del resto nel programma di Fratelli d’Italia c’è una sezione che è stata intitolata “Largo ai Giovani”.

Tra le proposte c’è appunto quella di «destinare maggiori risorse al Fondo di Garanzia per l’acquisto della prima casa per le giovani coppie di lavoratori precari». Nello stesso programma viene anche ipotizzato l’azzeramento delle tasse sui primi 100.000 euro, sempre per l’acquisto della prima casa.

E dunque, tra la norma approvata in uscita dal governo Draghi e le intenzioni del nuovo esecutivo, non ci dovrebbero essere dubbi: il mutuo prima casa giovani non solo sarà a brevissimo ripristinato (nonostante l’aumento dei tassi di interesse), ma addirittura rafforzato, con la scelta di destinare maggiori risorse economiche al Fondo.

Aggiungiti al gruppo Telegram sulla finanza personale, la gestione del credito e dei debiti. Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook. Scopri le ultime offerte di lavoro sempre aggiornate nella tua zona.                     

Mutuo prima casa giovani: mercato immobiliare

La necessità di rinnovare le agevolazioni fiscali per i giovani che accedono a un mutuo ipotecario era stata sollevata da più parti. E in modo trasversale, ossia da tutte le componenti politiche.

Il Fondo Garantito dallo Stato per i mutui prima casa stipulati da under 36 è stata una delle leggi di maggior successo degli ultimi anni. Ha infatti fornito un traino importante per la ripresa su tutto il territorio nazionale del mercato immobiliare. Ma soprattutto ha dato la possibilità a tanti giovani di acquistare un’abitazione.

Lo scorso anno il 30, 40% dei mutui è stato concesso a giovani che hanno deciso di comprare la prima casa.

Negli ultimi mesi però la situazione è cambiata radicalmente: l’aumento dei tassi di interesse ha imposto alle banche di bloccare la concessione di questi finanziamenti a tasso agevolato, non erano più compatibili con la nuova situazione economica.

È pur vero, come sostengono molti analisti, che l’anomalia era quella degli ultimi dieci anni, quando i tassi di interesse sono stati prossimi allo zero.

Il vero problema al momento è un altro: l’aumento dei tassi arriva insieme a una congiuntura economica molto critica, tra pandemia, guerra, il rincaro dei prodotti energetici, una inflazione all’8% e un 2023 che potrebbe portare l’Europa, e non solo in Italia, in recessione.

Mutuo prima casa giovani: anche per chi non ha garanzie

Il mutuo garantito con i Fondi dello Stato consente però anche ai giovani che non hanno un lavoro stabile o dei beni da ipotecare di accedere al mutuo per l’acquisto di una prima casa. Magari i tassi saranno rimodulati rispetto alla situazione che si è creata dopo l’aumento del costo del denaro imposto dalla Bce (per arginare l’inflazione), ma resterà comunque la possibilità di non pagare le imposte sostitutive (pari allo 0,25% del finanziamento).

Mutuo prima casa giovani: cos’è il Fondo di Garanzia

Ricordiamo in breve in cosa consiste il Fondo di Garanzia Consap per i mutui prima casa giovani.

Il Fondo prima casa è stato istituito per la prima volta dal Ministero dell’Economia e delle finanze con la Legge numero 147, articolo 1 comma 48, lettera C del 27 dicembre 2013.

Questo Fondo consente di agevolare il rapporto tra il cittadino e la banca, offrendo una garanzia pubblica, con controgaranzia dello Stato, sul mutuo per l’acquisto della prima casa.

Il Fondo è stato modificato con il decreto Sostegni Bis (decreto legge numero 73, articolo 64, del 25 maggio 2021). È rivolto ai cittadini che alla data di presentazione della domanda di mutuo per l’acquisto della prima casa, non siano proprietari di altri immobili a uso abitativo (anche all’estero). 

Mutuo prima casa giovani: sarà sbloccato

Mutuo prima casa giovani: requisiti

La garanzia dello Stato copre l’80% della quota capitale. Rientrano tutti i cittadini che hanno un reddito Isee non superiore a 40mila euro. Questi sono gli altri requisiti:

L’ammontare del finanziamento non può superare 250.000 euro.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti su mutui, prestiti e risparmio personale:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp