Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Disoccupazione / Naspi e Cig 2023, aumentano gli importi: tutte le cifre

Naspi e Cig 2023, aumentano gli importi: tutte le cifre

Naspi e Cig 2023, aumentano gli importi: tutte le nuove cifre, gli aggiornamenti, i massimali e minimali.

di The Wam

Febbraio 2023

Naspi e Cig 2023, aumentano gli importi: sono stati aggiornati all’inflazione che è stata registrata nel 2022. Vediamo in che modo. (scopri le ultime notizie su bonus, Rem, Rdc e assegno unico. Leggi su Telegram tutte le news su Invalidità e Legge 104. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

INDICE 

Ricevi tutte le news sempre aggiornate su bonus e lavoro.

Gli aggiornamento degli importi per la disoccupazione involontaria (Naspi, Diss-Coll, Alas e Iscro), la cassa integrazione guadagni (Cigo, Cigs e Cisoa) e l’assegno di integrazione salariale del Fis, sono stati diffusi dall’INPS nella circolare numero 14 del 2023.

Scopri la pagina dedicata alla disoccupazione e al reinserimento lavorativo.

Aggiornamenti che hanno riguardato i tetti e i massimali. Prima di approfondire l’argomento facciamo un esempio: per la Naspi il massimale lordo è arrivato a 1470,99 euro al mese (era di 1.360,77).

Ma vediamo nel dettaglio.

Su questo argomento puoi leggere un post che spiega perché la Naspi è più bassa il primo mese; abbiamo anche verificato tutte le possibilità di pensionamento anticipato con la Naspi. E infine vediamo quando viene pagata la Naspi di febbraio 2023.

Naspi e Cig 2023, aumentano gli importi: la cassa integrazione

Partiamo dalla cassa integrazione guadagni. Viene versata a tutti i dipendenti quando c’è una sospensione o una riduzione dell’attività lavorativa.

I lavoratori che si trovano in cassa integrazione possono ricevere una integrazione al reddito che può arrivare all’80 per cento dell’ultimo stipendio.

Il massimo previsto è di 1321,53 euro al mese (da questa cifra però bisogna sottrarre la trattenuta del 5,84 per cento, e quindi l’importo sarà di 1244,36 euro al mese).

Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook. Scopri le ultime offerte di lavoro sempre aggiornate nella tua zona.                 

Naspi e Cig 2023, aumentano gli importi: disoccupazione indennizzata

L’INPS come detto ha incrementato anche i tetti massimi per determinare l’importo della Naspi

Quest’anno, come abbiamo accennato, la somma limite che può essere erogata è di 1470,99 euro al mese.

La Naspi si calcola sommando gli imponibili previdenziali che sono stati versati negli ultimi quattro anni. La cifra deve poi essere divisa per le settimane di contribuzione. Il numero che si ottiene deve essere a sua volta moltiplicato per il coefficiente 4,33.

Per quest’anno, se l’importo che viene fuori è pari o superiore a 1352,19 euro (importo soglia), l’indennità di disoccupazione sarà del 75 per cento della cifra complessiva. Se invece supera la soglia sarà necessario aggiungere anche il 25 per cento della differenza tra il massimale di 1470,99 euro e 1375,19.

Leggi le ultime notizie sui pagamenti della Naspi a febbraio 2023.

Naspi e Cig 2023, aumentano gli importi: Dis-Coll

I numeri di riferimento sono gli stessi della Naspi anche per chi riceve la Dis-Coll, che è l’assegno di disoccupazione versato ai collaboratori che risultano iscritti alla gestione separata dell’INPS

Situazione analoga anche per l’Alas, che è l’indennità di disoccupazione erogata ai lavoratori autonomi dello spettacolo.

Naspi e Cig 2023, aumentano gli importi: Iscro

Vediamo come funziona l’aggiornamento degli importi per l’Iscro, l’indennità straordinaria di continuità reddituale e operativa che viene riconosciuta alle partite iva che sono iscritte alla gestione separata.

Ebbene, la Iscro può oscillare da un minimo di 275,38 euro a un massimo di 881,23 euro al mese.

Questa indennità può essere erogata solo a condizione che il reddito dichiarato l’anno precedente alla domanda di disoccupazione non sia stato superiore a 8.972,04 euro.

La Iscro può essere richiesta solo una volta nell’arco del triennio 2021/2023. Si tratta infatti di una misura sperimentale. Il governo dovrà decidere se prorogarla anche in futuro. Può essere erogata per sei mesi. L’importo è equivalente al 25 per cento dell’ultimo reddito dichiarato all’Agenzia delle Entrate. Ovviamente sempre nel range di massimali e minimali che abbiamo riportato sopra.

Naspi e Cig 2023, aumentano gli importi: agricoli e socialmente utili

La disoccupazione agricola per il 2023 (riferita ai periodi di lavoro svolti nel 2022) segue le stesse regole dei massimali per la cassa integrazione guadagni del 2022.

E quindi l’importo massimo che può essere erogato nel 2022 sarà di 1.222,51 euro.

Per i lavoratori socialmente utili l’assegno di disoccupazione aumenta a 656,44 euro.

Nell’immagine un disoccupato nella sua abitazione

Naspi e Cig 2023, aumentano gli importi: settore bancario

Aggiornati dall’INPS anche l’assegno di integrazione salariale e quello emergenziale del Fondo Credito (decreto ministeriale 8348 del 2014).

L’assegno di integrazione viene versato ai lavoratori per i periodi di sospensione dell’attività. È previsto un massimale che viene suddiviso in tre fasce (dipende dallo stipendio). È pari al 60 per cento della retribuzione mensile.

L’assegno emergenziale viene invece erogato per un massimo di 24 mesi ai lavoratori in esubero che non hanno i requisiti per avere diritto alle prestazioni del Fondo Credito a integrazione della Naspi.

Nel 2023 i lavoratori con una retribuzione fino a 4.6076,64 hanno diritto a queste integrazioni salariali:

L’assegno emergenziale è stato modificato anche per il Fondo Credito Cooperativo. Viene erogato seguendo gli importi previsti per le integrazioni allo stipendio ordinarie.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti su mutui, prestiti e risparmio personale:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp