Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Bonus e Incentivi / Naspi istruttoria sospesa: cosa significa e cosa fare?

Naspi istruttoria sospesa: cosa significa e cosa fare?

Cosa significa che la Naspi è sospesa in attesa di istruttoria? Questa definizione potrebbe apparire monitorando lo stato della richiesta. Vediamo che fare.

di Guglielmo Sano

Novembre 2020

Cosa significa che la Naspi è sospesa in attesa di istruttoria? Questa definizione può apparire monitorando lo stato di avanzamento della propria richiesta di indennità di disoccupazione attraverso il portale dell’Inps. Bisogna preoccuparsi? (La nostra pagina speciale su indennità e incentivi a questo link, clicca qui per entrare nel nostro gruppo Facebook).

Indice:


(Leggi anche la nostra pagina speciale sui bonus). (Nel gruppo Telegram contenuti speciali su offerte di lavoro e bonus) (Nel gruppo whatsapp offerte di lavoro, incentivi e concorsi sempre aggiornati) (Qui la pagina riservata ai concorsi) (Qui il link al nostro canale youtube con le video-guide)

Naspi in fase di istruttoria: cosa significa?

La Naspi si può richiedere dal primo giorno successivo ed entro 68 giorni dalla perdita del lavoro. A quel punto bisognerà aspettare che l’Inps riceva la domanda: dopo averla ricevuta, l’istituto valuterà che chi fa richiesta sia in possesso di tutti i requisiti necessari per ricevere l’indennità di disoccupazione, quindi, predisporrà l’erogazione dell’importo.

Lo svolgimento di questa procedura, d’altra parte, non ha delle tempistiche precise: mentre il potenziale beneficiario aspetta di conoscere l’esito della propria domanda, potrebbe apparirgli nell’apposita sezione del servizio disponibile sul portale Inps la dicitura “sospesa in attesa di istruttoria”.


Naspi. Pagamento proroga. Le date possibili
Naspi. Che succede in caso di ritardo?

Pagamento Naspi 2020: cosa succede in caso di ritardo?

In sostanza, “sospesa in attesa di istruttoria” significa “in lavorazione” o “presa in carico”: come si diceva, non ci sono tempistiche precise per l’esame della richiesta di Naspi da parte dell’Inps.

Di solito, il pagamento dell’Indennità avviene a partire dal giorno 10 di ogni mese (ed entro il giorno 15): se si riscontra un ritardo nell’accredito (anche di uno-due mesi a volte), non bisogna comunque preoccuparsi.

Con il primo accredito si riceveranno anche gli arretrati. In ogni caso è sempre possibile rivolersi al Contact Center o presso un ufficio Inps per effettuare un sollecito.

Potrebbero interessarti:

  1. Noipa stipendi: pagamento in arrivo per supplenti e non solo

  2. Reddito di cittadinanza: pagamento dal 27. Esclusi e tagli

  3. Reddito di emergenza pagamento: tabella importi e date

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp