Neonata muore in ospedale, forse era denutrita

Neonata muore in ospedale. Dramma nell'ospedale di Nocera Inferiore dove venerdì scorso è stata ricoverata una neonata che sembrava denutrita. La piccola era nata 32 giorni fa in una clinica di Castellammare di Stabia. Si teme che sia stata trasportata troppo tardi in ospedale a causa della pandemia da coronavirus.

Neonata muore in ospedale, forse era denutrita
Neonata muore in ospedale. Dramma nell'ospedale di Nocera Inferiore dove venerdì scorso è stata ricoverata una neonata che sembrava denutrita.
2' di lettura

Gli investigatori vogliono capire come è morta una neonata di poco più di un mese ricoverata nel reparto di terapia intensiva dell’ospedale Umberto I a Nocera Inferiore. La piccola sembrava denutrita, ma sulle cause del decesso bisognerà aspettare l’esito dell’autopsia che dovrà essere disposta dagli inquirenti della procura di Nocera Inferiore.

Una grave malnutrizione

La neonata è stata trasportata al pronto soccorso venerdì scorso. Le sue condizioni sono subito apparse molto gravi. I medici sono comunque riusciti a tenerla in vita. Il quadro clinico era a dir poco precario, forse a causa di una grave malnutrizione.

Non è chiara la causa della morte della neonata. Bisognerà aspettare l’esame autoptico per stabilire con certezza cosa le è accaduto.

Trasportata in ritardo per il coronavirus?

Gli accertamenti disposti dalla magistratura dovranno chiarire questo aspetto, ma soprattutto verificare se esistano delle eventuali responsabilità a carico dei genitori delle bimba. Gli inquirenti dovranno anche valutare un’altra ipotesi, ovvero: se il lungo periodo di emergenza sanitaria possa aver eventualmente condizionato i comportamenti della famiglia. In pratica: se i genitori della neonata si siano rivolti in ritardo ai medici dell’ospedale perché intimoriti dalla pandemia di coronavirus.

Era nata 32 giorni fa

La piccola è morta 32 giorni dopo la nascita. Era venuta alla luce in una clinica di Castellammare di Stabia, in provincia di Napoli. Città di cui era originaria la madre che da qualche anno viveva ad Angri.

Sulla vicenda sta indagando la Procura della Repubblica di Nocera Inferiore e le indagini sono state affidate ai carabinieri del reparto territoriale di Nocera Inferiore, agli ordini del tenente colonnello Rosario Di Gangi.

Il dolore del sindaco di Angri

Non ci sono in questo momento indagati.

«Una notizia che sconvolge nel profondo un’intera comunità, che piange con tanta sofferenza nel cuore un piccolo Angelo di solo un mese», ha scritto sulla sua pagina Facebook lil sindaco di Angri, Cosimo Ferraioli.

«Qualsiasi parola – ha aggiunto – non può esprimere un dolore simile. Possiamo solo pregare per questa anima innocente e restare uniti nel lutto. Riposa in pace, Piccola. Angri non ti dimentica».

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie