Niente mascherine all’aperto e discoteche, si decide oggi

Niente mascherine all'aperto e discoteche: questo pomeriggio ala riunione del Cts che è determinante per il sì definitivo. L'obbligo di indossare mascherine all'aperto potrebbe essere eliminato il 28 giugno, anche se la data al momento più plausibile resta quella del 5 luglio. Ma non si andrà oltre. Più articolata la discussione sulle discoteche.

5' di lettura

Niente mascherine all’aperto, si decide oggi. Il sì, piuttosto annunciato, da parte del Comitato tecnico scientifico dovrebbe arrivare nelle prossime ore, al termine della riunione che è stata programmata per oggi pomeriggio.

Niente mascherine all’aperto, ma non solo. Il Cts dovrà valutare anche il via libera ai balli in discoteca. I locali hanno riaperto, ma solo come bar o ristoranti.

Due obblighi che vanno via e che riconsegnano un altro pezzo di normalità al Paese dopo un anno e mezzo segnato dalla pandemia e dalle misure di restrizione.

Niente mascherine all’aperto: momento positivo

Il periodo è positivo. L’Italia tutta in bianco, la campagna vaccinale, nonostante i pasticci su AstraZeneca, procede e i dati sulla diffusione del contagio sono in continua discesa (ma a questo punto bisogna riprendere il tracciamento dei casi, per evitare sorprese).

Niente mascherine all’aperto, non significa abbandonare del tutto il sistema di protezione che è anche diventato il simbolo dell’emergenza covid in Italia e nel mondo.

Tre date possibili

Niente mascherine all’aperto, le date possibili sono tre. Il Comitato tecnico scientifico non definirà il giorno dello stop, quello è un compito del governo.

C’è chi parla del 28 giugno, il giorno nel quale anche la Valle d’Aosta (unica regione anche in giallo), passerà nella fascia bianca.

Ma si valuta anche il primo e il 5 luglio. Un breve rinvio che consentirebbe di valutare con maggiore attenzione e ricchezza di dati l’impatto nel nostro paese della temuta variante indiana.

Niente mascherine all’aperto, con questi limiti

Niente mascherine all’aperto, significa che le mascherine continueranno comunque a essere un dispositivo presente. Gli italiani non potranno uscire senza, anche a costo di portarla al braccio o in una tasca. Il motivo? Sarà infatti imposto l’obbligo di indossarla in caso di assembramenti o nei locali al chiuso.

In questi casi, come è ormai evidente dall’esperienza maturata in questi mesi, sarebbero necessari controlli costanti per assicurare il rispetto delle norme di sicurezza.

Ma già lo sappiamo, inutile girarci intorno: i controlli non saranno possibili o non saranno capillari. Tutto resta quindi legato al comportamento degli italiani.

E dunque, niente mascherina all’aperto. Ma il “pezzo di stoffa” resterà obbligatorio in uffici, negozi, centri commerciali, autobus, ristoranti, bar e in tutti i luoghi aperti al pubblico.

Ma non solo: la mascherina dovrà essere indossata anche ai concerti, negli stadi (e in qualsiasi altro evento sportivo), alle fiere e nei parchi di divertimenti. Ovvero: ovunque c’è una folla o c’è una oggettiva possibilità che ci sia.

C’è chi ipotizza il green pass

Niente mascherine all’aperto, si decide a ore, quindi. Ma nel Cts la discussione non è ancora del tutto scontata. Una parte del Comitato tecnico scientifico spinge per un’altra soluzione: niente mascherine solo per chi è vaccinato. Ma è assai improbabile che questa ipotesi vada lontano. O meglio, siamo più chiari: al momento non c’è nessuna possibilità che questa tesi possa passare.

La puzza di discriminazione per chi non è ancora vaccinato (o ha deciso di non farlo), si sente da lontano. E poi, alcuni limiti sono già imposti dal green pass, obbligatorio per partecipare ad alcuni eventi.

Niente mascherine all’aperto, questione turismo

L’ansia di disporre il niente mascherine all’aperto non è solo dettata dalla necessità di restituire al Paese un pezzo di normalità o di rendere meno “invadenti” i simboli di questa lunga emergenza sanitaria. La questione è anche economica: si scrive niente mascherine, ma si legge attenzione per il turismo.

Un Paese dove è obbligatorio circolare con le mascherine è assai meno attrattivo di un altro dove si può andare a passeggio liberamente. È probabilmente un elemento determinante per i turisti europei che sono in procinto di mettersi in viaggio per le tradizionali mete turistiche, Italia inclusa.

Ma del resto il “niente mascherine all’aperto” è già stato deciso in Francia, Germania, Spagna e Belgio. A breve sulla stessa linea ci saranno altre nazioni del nostro continente.

È una scelta importante in chiave turistica e da fare prima luglio, quando sarà in vigore il digital green pass, la certificazione verde che consentirà ai turisti di muoversi con libertà all’interno dei confini dell’Ue, ma a patto di essere vaccinati (una o due dosi), essere guariti dal covid o aver fatto un tampone negativo 48 ore prima di mettersi in viaggio.

Il rebus discoteche (in via di soluzione)

Il niente mascherine all’aperto si incrocia con la riapertura effettiva delle discoteche. Il Cts è al momento un po’ più prudente rispetto a richieste che arrivano con forza da alcune aree del governo. L’ipotesi al momento più plausibile è la riapertura con possibilità di ballare, ma ingresso consentito solo a chi ha la possibilità di esibire all’ingresso il green pass e con il rispetto di un protocollo di sicurezza. Sapremo presto.

Se vuoi essere sempre aggiornato sulle news e i video di TheWam segui questi link:

WhatsApp

https://thewam.net/redirect-lavoro.html

Facebook

Pagina > https://www.facebook.com/thewam.net/

Bonus > https://www.facebook.com/groups/bonuslavorothewam/

Lavoro > https://www.facebook.com/groups/offertedilavoroeconcorsi/

Pensioni/Invalidità > https://www.facebook.com/groups/pensioninewsthewam/

Assegno Unico > https://www.facebook.com/groups/assegnounicofigli/

Serie TV e Cinema > https://www.facebook.com/groups/CinemaeSerieTvthewam/

YouTube

https://www.youtube.com/c/RedazioneTheWam

Telegram

https://t.me/bonuselavorothewam

Instagram

https://www.instagram.com/thewam_net

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie