Niente mascherine dal 28 giugno 2021: ecco dove e come

Niente mascherine dal 28 giugno: lo ha comunicato il ministro Speranza dopo la risposta del Cts, ma restano comunque delle prescrizioni. Vediamo quando sarà possibile fare a meno di indossarle e quando e dove resta invece l'obbligo.

4' di lettura

Niente mascherine dal 28 giugno. Finalmente. Naturalmente in zona bianca e all’aperto. Ma poco importa, il simbolo della pandemia sparisce comunque dalle strade. Insieme al calo costante dei contagi.

È arrivato il parere favorevole del Comitato tecnico scientifico dopo un quesito formale posto dal ministro della Salute, Roberto Speranza e su sollecitazione del presidente del Consiglio, Mario Draghi.

L’annuncio ufficiale che dispone niente mascherine dal 28 giugno è arrivato per “voce” dello stesso Speranza, che dopo aver ricevuto il parere positivo del Cts ha scritto sui suoi canali social: «Dal 28 giugno superiamo l’obbligo di indossare le mascherine all’aperto in zona bianca, ma sempre nel rispetto delle indicazioni precauzionali stabilite dal Cts».

L’Italia si allinea così ad altri Paesi europei che hanno già eliminato l’obbligo. Mentre altri si accingono a farlo: il calo dei contagi è comune in tutta Europa. Per ora l’unica eccezione è la Gran Bretagna, dove comunque la vaccinazione ha reso “gestibile” l’ondata di contagi causata dalla variante indiana.

Niente mascherine dal 28 giugno, ma attenzione: le prescrizioni sono diverse, e ve le spieghiamo ora, comunque sia, la mascherina dovrete portarla sempre. Non sul viso, va bene anche in tasca, sul braccio o in borsa. Ma, come vederemo, non sarà possibile lasciarla a impolverare in un cassetto. Non ancora almeno.

E vediamo queste prescrizioni che accompagnano il niente mascherine dal 28 giugno.

Mascherine all’aperto

All’aperto niente mascherine dal 28 giugno. Il pezzo di stoffa sul viso non sarà più obbligatorio. Ma la distanza di sicurezza di almeno un metro tra persone non conviventi dovrà essere rispettata.

Niente mascherine dal 28 giugno: bar e ristoranti

Per i locali pubblici cambia poco. Anzi, niente.

O meglio: restano in vigore le norme che già ci sono. E quindi se si sta in un locale al chiuso sarà possibile togliere la mascherina solo quando si sta seduti al tavolo e metterla quando ci alza. Per un qualsiasi motivo: andare in bagno, alla cassa o per uscire.

Per gli stessi motivi è molto probabile che sia ancora imposta al personale che lavora nei locali pubblici. Anche all’aperto. Su questo punto però non c’è ancora una parola decisiva. L’argomento sarà trattato dagli esperti che si incontreranno per una riunione operativa questo pomeriggio.

Aerei e treni

Niente mascherine dal 28 giugno, ma non su aerei e treni. Lì l’obbligo di indossarlo resta inalterato. Sarà quindi ancora necessario coprire il naso e la bocca durante il viaggio. È evidente che l’obbligo resti immutato anche anche per il personale che lavora sui treni o sugli aerei.

Cambia invece la capienza massima è stata portata all’80%. Una apertura che non consente, evidentemente, di liberarsi dalla mascherina in volo o nei vagoni.

E sui mezzi pubblici

I mezzi pubblici hanno rappresentato uno dei punti deboli rispetto alle misure di contrasto in quest’anno e mezzo di pandemia.

In questo caso il niente mascherine dal 28 giugno riguarda solo l’attesa alla fermata dei bus. Poi, una volta saliti a bordo sarà necessario indossarla. Come in tutti i locali chiusi e aperti al pubblico.

Oltretutto l’esperienza di quest’anno e mezzo ha insegnato a tutti, ma era una cosa così prevedibile, che sui mezzi pubblici, e in particolari orari, mantenere la distanza di sicurezza è del tutto impossibile.

Dati in calo, lo scorso anno ancora più bassi

Anche i dati di ieri sono rassicuranti, sono 495 contagi (forse il dato è più basso perché lunedì), un numero decisamente inferiore rispetto solo a qualche settimana da. Il tasso di positività è dello 0,6%. Sono morte 21 persone, che non sono poche, ma nessuno ha dimenticato la media delle 500 persone decedute ogni 24 ore dei mesi appena trascorsi.

Certo i dati dello scorso anno, in questo stesso periodo, erano ancora più bassi. Il 21 giugno del 2020, si erano contati solo 224 positivi in più rispetto al giorno precedente.

Quest’anno i vaccini dovrebbero comunque proteggerci da eventuali nuove ondate autunnali. La differenza è questa. E non è una differenza da poco.

Per tutte le news e i video di TheWam segui questi link:

WhatsApp

https://thewam.net/redirect-lavoro.html

Facebook

Pagina > https://www.facebook.com/thewam.net/

Bonus > https://www.facebook.com/groups/bonuslavorothewam/

Lavoro > https://www.facebook.com/groups/offertedilavoroeconcorsi/

Pensioni/Invalidità > https://www.facebook.com/groups/pensioninewsthewam/

Assegno Unico > https://www.facebook.com/groups/assegnounicofigli/

Serie TV e Cinema > https://www.facebook.com/groups/CinemaeSerieTvthewam/

YouTube

https://www.youtube.com/c/RedazioneTheWam

Telegram

https://t.me/bonuselavorothewam

Instagram

https://www.instagram.com/thewam_net

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie