Niente vaccino AstraZeneca agli under 60: anche il richiamo

Niente vaccino AstraZeneca agli under 60: anche il richiamo, per chi deve farlo, sarà effettuato con un altro prodotto, Pfizer o Moderna. Il Cts ha deciso di non correre inutili rischi in questa fase della pandemia. Il vaccino anglo svedese diventerà molto marginale nella campagna di vaccinazione in Italia.

4' di lettura

Niente vaccino Astrazeneca agli under 60: arriva lo stop. Uno stop che si estende anche a chi deve fare il richiamo e ha meno di 60 anni. Sarebbero venute meno le ragioni che avevano esteso l’utilizzo del vaccino a chi non era anziano.

Quindi, niente vaccino Astrazeneca agli under 60. Le ragioni, dicevamo, sono almeno due:

non c’è più la stessa allarmante diffusione del covid di qualche mese fa. E questo è un fatto, che come conseguenza giustifica anche la seconda motivazione: «Il rapporto tra benefici e potenziali rischi di rare trombosi cambia in base all’età».

Niente vaccino Astrazeneca agli under 60: i rischi

Per dirla facile: non ha più senso correre dei rischi. Anche minimi, anche vicini allo zero. Pure perché per la fascia di popolazione al di sotto di quell’età (i 60 anni) i rischi correlati al contagio da covid (ricoveri o decessi) sono molto bassi. Così bassi che ogni azzardo, a questo punto della pandemia, è fuori luogo.

Niente vaccino AstraZeneca agli under 60, dunque. La decisione è stata presa dal Comitato tecnico scientifico. Ed è una scelta che di fatto rende estremamente marginale il consumo di AstraZeneca in Italia.

Per questi semplici motivi:

  • la platea degli over 60 che deve ancora fare il vaccino o il richiamo è molto ridotta.
  • Se si azzera l’uso per chi ha meno di quell’età e anche per chi ha già fatto la prima dose di Astrazeneca di fatto il vaccino uscirà dal consumo in Italia.

Dopo tante polemiche, comunicazioni sbagliate, dubbi che si sono alimentati via via, forse non è un male.

La decisione non riguarda Johnson e Johnson

La decisione su AstraZeneca non coinvolge Johnson e Johnson, l’altro vaccino a vettore virale. Che ha un vantaggio indubitabile, è monodose. Una semplificazione evidente per la campagna vaccinale.

Ora dovrà essere rimodulato le schema degli approvvigionamenti di vaccino, con l’esclusione di AstraZeneca.

Ci saranno meno vaccini, ma non dovrebbe essere un problema

Ma niente vaccino AstraZeneca gli under 60 significa anche un problema, forse calcolato, ma comunque un problema. Ci saranno a disposizione meno vaccini rispetto a quelli programmati. Ma è un rischio tutto sommato che si può correre: sarebbe stato di certo più dannoso, per l’intera operazione di immunizzazione del Paese, qualche altra grana – vera o supposta – legata alla somministrazione di AstraZeneca ai giovani.

Quanti vaccini a disposizione

Un altro caso di trombosi, per intenderci, avrebbe potuto innescare il panico tra i ragazzi e tra gli stessi genitori. Meglio evitare, ora che le condizioni lo rendono possibile.

Meglio evitare, anche se si rischia di avere meno dosi del previsto a disposizione.

Ma quante sono le dosi in meno utilizzabili di AstraZenaca?

Non poche, entro settembre avrebbero dovuto arrivare 9.5 milioni di dosi.

Ma tra luglio e settembre è garantita la consegna di 70 milioni di dosi di vaccino tra Pfizer e Moderna, mentre è in dirittura d’arrivo anche Curevac, il prodotto tedesco che è in attesa della approvazione dell’Ema.

I vaccinati in Italia

In Italia al momento hanno ricevuto almeno una dose di vaccino 42.310.662 di persone.

Questa la situazione per fascia di età:

  • Over 80. 2 dosi. 83,53%; 1 dose: 91,31%
  • Fascia 70/79. 2 dosi: 40%; 1 dose: 83,30%
  • Fascia 60/69. 2 dosi: 32,89; 1 dose: 72,85
  • Fascia 50/59. 2 dosi: 22.96; 1 dose: 59,56%
  • Fascia 40/49. 2 dosi: 15,30%; 1 dose: 39,68%
  • Fascia 30/39. 2 dosi: 12,89%; 1 dose: 26,33%
  • Fascia 20/29. dose unica: 10,61%; 1 dose: 22.44%
  • Fascia 12/19. 2 dosi/dose unico: 1,61%; 1 dose: 6,61%.

Da questi numeri, quando si dice niente vaccino AstraZeneva agli under 60, si capisce bene che la platea rimasta è davvero esigua per il prodotto anglo svedese. Senza contare che molti over 60 sono stati vaccinati con Pfizer e Moderna. E la seconda, per chi deve ancora averla, dose sarà effettuata con quel tipo di prodotti.

Per seguire le news e i video di TheWam clicca su questi link:

WhatsApp

https://thewam.net/redirect-lavoro.html

Facebook

Pagina > https://www.facebook.com/thewam.net/

Bonus > https://www.facebook.com/groups/bonuslavorothewam/

Lavoro > https://www.facebook.com/groups/offertedilavoroeconcorsi/

Pensioni/Invalidità > https://www.facebook.com/groups/pensioninewsthewam/

Assegno Unico > https://www.facebook.com/groups/assegnounicofigli/

Serie TV e Cinema > https://www.facebook.com/groups/CinemaeSerieTvthewam/

YouTube

https://www.youtube.com/c/RedazioneTheWam

Telegram

https://t.me/bonuselavorothewam

Instagram

https://www.instagram.com/thewam_net

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie