Avellino, i consulenti di Cipriano i raggi x

4' di lettura

Alle 17 e 30 presso il suo comitato elettorale il candidato sindaco Luca Cipriano ha nominato i suoi consulenti. Sanità, fondi europei, cultura, sicurezza sismica e ambiente saranno i temi trattati dai sei “sub-consiglieri” presentati.

Cipriano fa gli onori di casa ringraziando i presenti e dicendo: “La città di Avellino vive un grosso problema finanziario. Noi mireremo ad attingere a molti fondi europei e nazionali che abbiamo a nostra disposizione per eseguire i nostri progetti. Abbiamo deciso di ampliare il perimetro della nostra amministrazione. Oggi presenteremo cinque dei sei tecnici che ci affiancheranno. Ci tengo a sottolineare che su sei tecnici ben cinque sono avellinesi. Non c’è bisogno di andarli a prendere da altre parti d’ Italia quando li abbiamo tra di noi”. (Ecco i consiglieri di Festa ai raggi x)

I consulenti a raggi X

Sanità: Marialuisa Pascarella

Marialuisa Pascarella, dottoressa che per anni ha militato nelle fila della sanità locale. Cipriano la presenta evidenziando i 7 milioni di euro che il comune di Avellino avrà nei prossimi anni grazie al piano di zona. “La dottoressa Pascarella collaborerà con gli amministratori del settore sanitario per gestire al meglio i fondi del piano di zona in modo da fornire a tutti pari sostegni e sussidi”.

Pascarella ha detto: ” Il nostro obiettivo è far sentire il cittadino protagonista di tutto ciò che viene fatto. Ci deve essere la massima trasparenza su ciò che il comune farà a favore della salute dei propri cittadini. Andremo incontro alle categorie più deboli. Molto spesso gli oneri gestionali dei servizi sanitari sono alti. Grazie a varie leggi regionali cercheremo di snellire i costi andando a beneficio dei cittadini. Lavorerò con i valori che mi hanno da sempre accompagnato: rispetto del diritto pubblico e equità di trattamento.

Fondi Europei: Serena Angioli

Serena Angioli, (unica non avellinese tra i consulenti), è stata assessore ai fondi europei della Regione Campania fino al 2018. Attualmente è la coordinatrice del progetto Erasmus e ha lavorato con vari ministeri tra cui quello dell’ Interno, degli Esteri e la Presidenza del Consiglio. “Sarà il nostro bancomat- l’ha definita Cipriano. Con lei cercheremo di attingere a tutti i fondi possibili per impiegarli nel modo delle politiche giovanili e della cultura”-

Angioli dichiara: “Sono molto contenta di essere tornata in Campania. Dopo le mia esperienza qui ho lavorato all’estero e poi a Roma. Vengo per mettere a disposizioni le mie conoscenze a una terra che mi ha dato tanto. Avellino si è mossa più lentamente per quanto riguarda lo sviluppo rispetto ad altre città della Campania. Nonostante la precaria condizione economica, sfrutteremo le tante norme e i tanti fondi regionali a favore della cultura e dei giovani che non possono aspettare. Bisogna saperli gestire. Da qui al 2027 saremo inondati da finanziamenti europei e potremmo fare grandi cose.”

Arte e cultura: Ettore De Conciliis

Ettore De Conciliis, storico artista irpino. Autore tra l’altro del murale della Pace a Borgo Ferrovia. Cipriano lo presenta: ” Il grande professore De Conciliis ci aiuterà nell’implementazione di Villa Amendola e nella ristrutturazione della Dogana che restaureremo con i fondi del Pics.”.

De Conciliis dice: “La cura della cultura è estremamente importante. Se non c’è cultura non ci può essere progresso e innovazione. Luca è un uomo molto dedito alla cultura come ha dimostrato negli anni d’oro della gestione del Teatro Gesualdo. Abbiamo la fortuna di avere una struttura (Villa Amendola ndr) già antisismica e dotata di un importante parco. Purtroppo è un museo molto sterile e vuoto. Non si può fare un museo contando solo sull’elemosina e il volontariato degli altri. Ci si deve lavorare quotidianamente. I nostri ragazzi non vanno mai a contatto con l’arte visiva. Potremmo, ad esempio, fare una mostra delle opere di design presenti nel Museo della moda di Firenze, dedicato all’irpino Salvatore Ferragamo. La Dogana, invece, è un vero peccato. Non è possibile che i cittadini siano privati delle storiche statue, buttate in un magazzino. Mireremo a un restauro che non sia il solito scatolone di cemento e ferro”.

Sicurezza: Gianfranco Urciuoli

Gianfranco Urciuoli, docente alla Federico II, è stato responsabile del centro frane e della Regione Campania. “Si occuperà di sicurezza degli edifici pubblici e scolastici- dice Cipriano”.

Urciuoli dichiara: “Avellino ha sempre progettato opere troppo grandi per le esigenze che aveva. Avellino si trova in un territorio ad alto rischio sismico e noi dobbiamo garantire la massima sicurezza a tutti. Esamineremo, grazie ai vari fondi nazionali ed europei, tutte le strutture pubbliche in particolare le scuole. Interverremo dove possibile altrimenti progetteremo un nuovo campus scolastico.

Ambiente: Giovanni De Feo

Giovanni De Feo, docente di ecologia industriale all’Università degli Studi di Salerno. Esperto nella depurazione delle acque reflue. Vincitore del premio “Ambientalista dell’anno 2018” grazie al suo progetto Greenopoli. “Vi presento mister ambiente. Si dedicherà tra l’altro alla divulgazione tra le scuole dell’importanza della cura ambientale e della sostenibilità- introduce Cipriano”.

De Feo dice: Sono nato a Hoddeston ma a quattro anni sono arrivato in Italia parlando dialetto avellinese. Ho studiato all’ Oscar D’Agostino negli anni ottanta. Nel 2006 ho creato questo progetto, Greenopoli dove si tratta l’importanza dell’ambiente stando a stretto contatto con bambini e ragazzi. Mi piacerebbe che Avellino diventasse una città a dimensione giovani. È un onore per me dare una mano a questa città. Aiuterò l’amministrazione anche nelle tecniche di smaltimento dei materiali riciclabili. Preferisco concentrarmi su una tematica ben precisa. Non voglio dare una mano su tutta la parte ambientale. I tuttologi non esistono”.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie