Notte degli Oscar, ecco chi vince (secondo noi)

12' di lettura

E’ da sempre la notte più attesa per chi fa cinema e per chi ama il cinema. I premi Oscar sono spesso il risultato di grandi sacrifici per registi, attori, produttori. Praticamente ogni categoria tecnica o artistica ha il proprio Premio Oscar votato dalla commissione della Academy Awards.

Quest’anno non vedremo in concorso film o attori italiani; è un anno di transizione per il nostro cinema, ma il 2020 riserverà certamente delle sorprese.

Per il 2019 basterà aspettare la notte tra domenica e lunedi, e sicuramente ci saranno delle sorprese. In questo articolo andremo brevemente a individuare chi saranno i vincitori nelle varie categorie. Se siete anche scommettitori, esistono quote anche per gli Oscar, e alcune sono davvero interessanti. In ogni categoria sono candidati artisti o tecnici rappresentanti cinque film, tranne rare eccezioni. Analizzamole una ad una.

Trailer del film “Roma”, di Cuaron

MIGLIOR FILM

FAVORITO: “ROMA”

PROBABILE: “LA FAVORITA”

OUTSIDER: “GREEN BOOK”, “BLACKKKLANSMAN”

Innanzitutto, il premio per il miglior film vede otto film candidati, dove “Roma” di Alfonso Cùaron è dato come favorito, ma nella lista sono presenti anche il capolavoro di Lanthimos, “La favorita” e il sopravvalutatissimo “Green Book” di Farrelly. Quest’ultimo film ha fatto leva sull’Academy per la causa dei diritti civili dei neri negli anni ’60, e vede Mahershala Ali nel suo cast (già bravo in “House of Cards”). Dello stesso tema il film di Spike Lee “BlacKkKlansman”, ma in chiave più comica e grottesca.

Trailer di Vice, con Christian Bale

MIGLIOR ATTORE PROTAGONISTA

FAVORITO: CHRISTIAN BALE “VICE”

PROBABILE: RAMI MALEK “BOHEMIAN RHAPSODY”

Tra i candidati come “miglior attore protagonista” i due davvero meritevoli di vincere l’Oscar sono Christian Bale per “Vice”, biopic sull’ex vice-presidente USA Dick Cheney e lo spettacolare Rami Malek nei panni di Freddie Mercury in “Bohemian Rhapsody”. Entrambi hanno interpretato il ruolo da protagonista in un biopic, un genere che sta prendendo sempre più piede negli Stati Uniti. Sono loro due che se la giocano in questa categoria.

MIGLIOR ATTRICE PROTAGONISTA:

FAVORITO: OLIVIA COLMAN “LA FAVORITA”

Per lo stesso premio, in controparte femminile, siamo dell’avviso che si commetterebbe un crimine contro la settima arte se non venisse assegnato alla magistrale Olivia Colman, interprete della Regina Anna nel grottesco “La favorita”.

Trailer di Green Book

MIGLIOR ATTORE NON PROTAGONISTA

FAVORITO: MAHERSHALA ALI “GREEN BOOK

PROBABILE: ADAM DRIVER “BLACKKKLANSMAN”

Tra i candidati come “attore non protagonista”, si segue grosso modo il leit-motiv della categoria “miglior film”: ci sono Mahershala Ali di “Green Book”, Adam Driver per “BlacKkKlansman” e la bella sorpresa Sam Rockwell da “Vice”.

Yalitza Aparicio, attrice non protagonista di “Roma”

MIGLIOR ATTRICE NON PROTAGONISTA

FAVORITO: YALITZA APARICIO “ROMA”

PROBABILI. EMMA STONE “LA FAVORITA”, RACHEL WEISZ “LA FAVORITA”

Incognita assoluta per la “migliore attrice non protagonista”: tutte interpretazioni lodevoli, tra le quali si notano Rachel Weisz ed Emma Stone, entrambe provenienti da “La favorita”. Non è quindi impossibile il “tie”, ovvero la dichiarazione di pareggio per due candidate. L’ultima fu nel 2013. I bookmakers danno comunque per vincente la semi-sconosciuta Yalitza Aparicio per “Roma”.

MIGLIOR SCENEGGIATURA ORIGINALE

FAVORITO: DAVIS-MCNAMARA “LA FAVORITA”

PROBABILE VALLELUNGA-CURRIE-FARRELLY “GREEN BOOK”

La migliore sceneggiatura originale è una competizione a due tra la coppia Davis-McNamara per “La favorita” e il trio Vallelunga-Currie-Farrelly per “Green Book”. Non dovrebbero esserci sorprese.

Trailer di Blakkkansman di Spike Lee

MIGLIOR SCENEGGIATURA NON ORIGINALE

FAVORITO: LEE-WACHTEL-RABINOWITZ-WILLMOTT “BLACKKKLANSMAN”

Per la miglior sceneggiatura non originale si segnala invece solamente il quartetto formato da Spike Lee, Charlie Wachtel, David Rabinowitz e Kevin Willmott per “BlacKkKlansman”.

Trailer di “Un affare di famiglia”

MIGLIOR FILM STRANIERO

FAVORITO: “ROMA”

PROBABILE: “UN AFFARE DI FAMIGLIA”

L’importante premio per la categoria “miglior film straniero” vede sicuramente “Roma” di Cùaron avvantaggiato, ma essendo anche candidato come “miglior film” potrebbe spuntarla il film del giapponese Hirokazu Kore’eda “Un affare di famiglia“, già trionfatore a Cannes con la Palma d’oro nel 2018.

Trailer di Cold War

MIGLIOR FOTOGRAFIA

FAVORITO: ROBBIE RYAN “LA FAVORITA”

PROBABILE: LUKASZ ZAL “COLD WAR”

OUTSIDER: ALFONSO CUARON “ROMA”

Tra gli Oscar “tecnici”, la consegna della statuetta al miglior DP non verrà trasmessa in diretta televisiva per questioni pubblicitarie e di palinisesto, e ciò ha scatenato innumerevoli e giustissime polemiche. È una corsa a tre: il polacco Lukasz Zal, già nominato nel 2015, Robbie Ryan che incantato con i suoi fish-eye in “La favorita”, e Alfonso Cùaron, regista e anche DP in bianco e nero per “Roma”

MIGLIOR SCENOGRAFIA

Trailer di “The First Man”

FAVORITO: CROWLEY-LUCAS “THE FIRST MAN”

PROBABILE: CABALLERO-ENRIQUEZ “ROMA”

OUSIDER: CROMBIE-FELTON “LA FAVORITA”

Anche qui è corsa a tre, ma la coppia di scenografi formata da Nathan Crowley e da Cindy Lucas ha letteralmente riprodotto un’intera decade (gli anni ’60) ne “The first man”, biopic drammatico incentrato su Neil Armstrong, primo uomo sulla Luna. Il loro lavoro certosino, in collaborazione anche con la Nasa, ha permesso di riprodurre alla perfezione non solo gli interni dei centri spaziali dell’epoca, ma anche per quanto riguarda gli interni e gli esterni delle capsule Gemini e Apollo il loro lavoro è stato pressocché perfetto e soprattutto privo di incongruenze storiche. Scenografia da 10 con lode.

Eugenio Caballero e Barbara Enriquez hanno invece svolto un lavoro di realismo storico per quanto riguarda l’ambientazione di Città del Messico nel “Roma” di Cùaron e per questo, come ampiamente previsto dalla critica hanno ottenuto la nomination. 

La coppia Crombie-Felton ha invece avuto vita relativamente facile nell’ambientazione de “La Favorita”, visto che il film è quasi tutto all’interno di un castello, e i pochi esterni sono nei boschi della campagna inglese. Il loro lavoro è stato comunque molto apprezzato dal pubblico e dalla stampa.

Trailer di Bohemian Rhapsody

MIGLIOR MONTAGGIO

FAVORITO. NESSUNO

PROBABILI: BROWN “BLACKKKLANSMAN”, OTTMAN “BOHEMIAN RHAPSODY”, MAVROPSARIDIS “LA FAVORITA”, VITO “GREEN BOOK”, CORWIN “VICE”

Quest’anno il montaggio rappresenta la più grande incognita. Nessun favorito. Tutti hanno una consistente chance di vittoria. Infatti tutte le prove di montaggio sono state degne della nomination dell’Academy. I cinque montatori si sono distinti per la diversità nello stile e nel ritmo dato ai loro lavori: Brown ama lo splitscreen, Ottman i raccordi sull’asse, Mavropsaridis ha esaltato i tagli al limite dei 180 gradi (praticamente era costretto vista la grande quantità di campi lunghi e lunghissimi ne “La favorita”), Vito è stato bravo nel dare un ritmo giusto e dosato in “Green book”, mentre Corwin ha optato per un montaggio molto accademico, e quindi di sicura resa ed efficacia. Tutti quanti allora possiedono un qualcosa che gli altri non hanno voluto o potuto utilizzare. Tutti quanti quindi partono realmente alla pari in questa categoria.

Trailer di Black Panther

MIGLIORE COLONNA SONORA

FAVORITO: TERENCE BLANCHARD “BLACKKKLANSMAN”

PROBABILE: LUDWIG GORANSSON “BLACK PANTHER”

Terence Blanchard è il nostro favorito per la migliore colonna sonora. La commedia-thriller di Spike Lee ha avuto infatti un commento musicale perfettamente allineato ai cambi drammaturgici del film; anche se si nota la massiccia presenza delle indicazioni di Lee.

Ludwig Goransson è invece dato come probabile. Chissà se l’Academy vorrà premiare le sue atmosfere cupe fatte sentire in “Black Panther”?

Trailer di Ready Player One

MIGLIORI EFFETTI SPECIALI

FAVORITI: LAMBERT-HUNTER-MYLES-SCHWALM “THE FIRST MAN

PROBABILI: GUYETT-COFER-BUTLER-SHIRK “READY PLAYER ONE”

Se “The first man” è stato perfetto nella scenografia, lo è stato altrettanto negli effetti speciali. A differenza di un film come “Apollo 13″, dove la produzione targata Universal-Imagine Entertainment fu costretta a usare un aereo da addestramento per filmare poco alla volta le scene in assenza di gravità, il quartetto Lambert-Hunter-Myles-Schwalm ha reso realistiche le scene sia in assenza di peso, sia le scene con gravità artificiale nello spazio. Il tutto senza ricorrere ad aerei veri.

La statuetta può essere anche assegnata a Roger Guyett, che con il suo team ha reso omaggio alla nuova e passeggera moda della realtà virtuale. Scontro quindi tra realismo e RV.

MIGLIOR SONORO

FAVORITO: MASSEY-CAVAGIN-CASALI “BOHEMIAN RHAPSODY”

PROBABILE: LIEVSAY-HENIGHAN-GARCIA “ROMA”

Ovviamente il favorito non può che essere il team che ha sonorizzato il film musicale dell’anno. La presa diretta di “Bohemian Rhapsody” ha usufruito di elevati standard tecnologici, alcuni ancora fuori dall’uso comune da set. Vedendo, o meglio sentendo il film sui Queen, l’impressione era quasi di essere partecipi a una sessione di registrazione o di essere al Live Aid di Wembley 1985.

Questa vittoria può diventare sconfitta solo dai suono ambientali puliti di Lievsay e soci ascoltati in “Roma” di Cùaron.

Trailer di Maria Regina di Scozia

MIGLIORI COSTUMI

FAVORITO: SANDY POWELL “LA FAVORITA”

PROBABILE: ALEXANDRA BYRNE “MARIA REGINA DI SCOZIA”

OUTSIDER: SANDY POWELL “IL RITORNO DI MARY POPPINS”

Fatto curioso, Sandy Powell è candidata per i migliori costumi sia per “La favorita”, sia per “Il ritorno di Mary Poppins”, due film molto diversi tra loro, dove però si apprezza di più la prova data in “La favorita”. È comunque uno scontro diretto tra due film rivali, film che parlano di regine. La Powell ha curato i costumi per la Regina Anna (interpretata da Olivia Colman), Alexandra Byrne per Maria Stuarda (interpretata da Saoirse Ronan). 

MIGLIOR TRUCCO E ACCONCIATURA

FAVORITO: CANNOM-BISCOE-DEHANEY “VICE”

PROBABILE: SHIRCORE-PILCHER-BROOKS “MARIA REGINA DI SCOZIA”

Solo tre candidature quest’anno nella sezione dedicata al make-up e alle acconciature. Parte favoritissimo il team di Greg Cannom che ha reso uguali alla realtà il ticket Bale-Rockwell, rispettivamente nei panni di Dick Cheney e George W. Bush, oltre all’infinita schiera di personaggi minori realmente esistiti o esistenti. Jenny Shicore e soci hanno comunque eseguito un lavoro egregio in “Maria regia di Scozia”.

Trailer di Bao, film di animazione

ALTRI OSCAR

Nelle categorie non menzionate in precedenza si segnalano poi “Bao” di Domee Shi nella categoria “Miglior cortometraggio di animazione”, “Madre” di Rodrigo Sorogoyen per il “Miglior cortometraggio”, “End game” della coppia Epstein-Friedman tra i documentari brevi e “Free solo” come documentario lungo diretto dalla coppia Chin-Vasarhelyi, 

Non vogliamo esprimerci sulla miglior canzone data la grande pressione commerciale delle major discografiche sull’Academy.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie