Nuova Champions League: cosa cambia dal 2024

Il progetto della nuova Champions League preoccupa molti club delle principali Leghe europee e fa infuriare i tifosi. Cosa cambierebbe dal 2024?

3' di lettura

La nuova Champions League, idea caldeggiata da Andrea Agnelli, presidente della Juventus e dell’Eca (European Club Association) non trova appoggio da parte delle Leghe, che vogliono difendere i tornei nazionali. In testa a chi storce il naso c’è la Premier League, ma anche la Liga, Bundesliga e Ligue 1.

Nuova Champions League: cos’è

Il progetto Uefa-Eca della nuova Champions League dal 2024 prevede 36 partecipanti alla fase di gruppo: 30 dai campionati, il campione d’Europa in carica, il vincitore dell’EuroLeague, la 4° squadra della 5° nazione del ranking Uefa, le 2 migliori del ranking non qualificate in Champions (ma in Euroleague o Conference) e la migliore campione ma qualificata solo ai preliminari.

La formula della nuova Champions League prevede 10 gare per club (5 casa, 5 fuori) contro 10 squadre. Il gruppo sarà unico come pure la classifica finale. Le prime 8 vanno agli ottavi. Le altre 8 si aggiungono dai playoff dalla 9° alla 24°.

Dagli ottavi c’è l’eliminazione diretta. Le partite al massimo per club saranno 19 totali (17 più 2 playoff), per un totale di 225 gare (180 nei gruppi, 16 playoff, 29 eliminazione diretta). La nuova Champions League si giocherebbe il martedì e il mercoledì.

Chi è contrario?

In pericolo, dunque, c’è il concetto stesso di ridistribuzione interna delle ricchezze, senza dimenticare che i trofei nazionali rappresentano una buona opportunità per i club più piccoli per generare introiti, derivanti per lo più dal botteghino, almeno nel giorno delle partite contro avversari più blasonati.

Il divario fra nuovi ricchi e nuovi poveri, dunque, potrebbe allargarsi ancora. La Premier League è in prima linea, svolge un ruolo importante nell’economia del Paese: il contributo al prodotto interno lordo è di 8,7 miliardi di euro, il gettito fiscale di 4,3 miliardi l’anno, i posti di lavoro prodotti sono oltre 90mila. Impoverire la Premier significa perdere denaro e bruciare impieghi.

Il presidente della Juventus e dell’Eca, Andrea Agnelli, tra i principali fautori della nuova Champions League

Il fronte del no alla nuova Champions League sta provando a organizzarsi, anche se la nuova formula potrebbe diventare realtà nell’arco di pochi giorni. Nel frattempo diversi club tedeschi, svedesi, turchi e olandesi hanno preso posizione contro la proposta della Uefa.

In Germania si sono mosse associazioni di tifosi che non gradiscono la riforma della Champions. In Spagna, Tebas, presidente della Liga, è fiero avversore della nuova Champions League. E Florentino Perez, massimo propulsore della SuperLega si trova isolato: il numero uno del Real Madrid appare senza appoggi. Ma tutti questi contrari riusciranno davvero a fermare questo progetto?

Il presidente della Liga spagnola, Javier Tebas, uno dei più fervidi oppositori della nuova Champions League

Contrari anche i tifosi

Il no più deciso è arrivato dalla Football Supporters Europe, l’organizzazione dei tifosi del Vecchio Continente, che ha deciso di pubblicare un manifesto contro l’allargamento della Champions League:

«Le proposte per riformare o sostituire le competizione Uefa per club, espandendo la Champions o creando una super-lega, sono sbagliate – ha scritto la FSE – Queste competizioni, se realizzate, mineranno ulteriormente i principi fondamentali del merito sportivo. L’aggiunta di più club e partite alle competizioni europee aumenterà la disuguaglianza all’interno dei campionati nazionali, cementerà il predominio dei club d’élite fino ad eternarlo e renderà il calcio meno divertente nel lungo periodo».

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie