Nuovi colori delle regioni, otto in zona rossa dopo Pasqua

Nel pomeriggio arriveranno i dato del monitoraggio dell'ISS sulla diffusione del contagio da coronavirus. Il ministro della Salute allora deciderà quali regioni cambieranno colore. Secondo le nuove regole otto di queste rimarranno in zona rossa anche dopo Pasqua e almeno fino al 13 aprile.

2' di lettura

Oggi ci saranno i risultati del monitoraggio dell’Istituto Superiore di Sanità e il ministro della Salute, Roberto Speranza, deciderà i nuovi colori delle regioni. Secondo i dati sulla diffusione del contagio da coronavirus il Lazio diventerà zona arancione da martedì (visto il Rt a 0,99). La Valle d’Aosta invece passerà in zona rossa.

Ecco quindi come dovrebbe essere la mappa dell’italia con i nuovi colori delle regioni:

  • Zona rossa: Friuli-Venezia Giulia, Piemonte, Emilia-Romagna, Lombardia, Puglia, Valle d’Aosta, Marche, Provincia di Trento, Veneto, Campania;

  • Zona arancione: Abruzzo, Basilicata, Calabria, Liguria, Molise, Sicilia, Sardegna, Toscana, Umbria, Provincia di Bolzano;

  • Zona gialla o bianca: nessuno.

In realtà anche la Calabria è in bilico per via dell’indice Rt, che sarebbe compatibile con una zona rossa. Bisogna però aspettare questo pomeriggio per avere qualche certezza in più.

Nuovi colori delle regioni: zona rossa anche dopo Pasqua

Le regioni che, secondo le nuove regole, dovrebbero rimanere zona rossa almeno fino al 13 aprile, quindi anche dopo Pasqua, sono tutte quelle in zona rossa, eccetto la Campania.

Infatti, i colori delle regioni vengono assegnati solo se si ripete lo stesso scenario di contagio per due settimane di fila. Se quindi sia oggi che la prossima settimana la Campania avrà uno scenario compatibile con la zona arancione potrebbe lasciare la zona rossa il 13 aprile.

Nuovi colori delle regioni, otto in zona rossa dopo Pasqua
Oggi si decideranno i nuovi colori delle regioni, ecco le proiezioni.

Mario Draghi e la cabina di regia

Contemporaneamente alla scelta sui nuovi colori delle regioni si svolgerà anche l’incontro fra Mario Draghi e la nuova cabina di regia per decidere l’impostazione del nuovo Dpcm anti-Covid.

Le priorità sono due:

  1. Gestire la riapertura delle scuole, anche in zona rossa;

  2. Valutare se tornare alla divisione canonica dei colori delle regioni e quindi reintrodurre la zona gialla e la zona bianca, attualmente abolite in favore di quella arancione.

Il coordinatore del CTS (Comitato Tecnico Scientifico), Franco Locatelli, non ha dubbi, secondo lui bisogna riuscire a stringere i denti finché non scenderanno di nuovo i contagi:

«Il Cts fornisce valutazioni sulla base dei dati epidemiologici. I numeri del monitoraggio di oggi e della prossima settimana daranno già delle indicazioni sul futuro. Personalmente, credo che aprire contemporaneamente troppe cose non sarà possibile, andranno fatte delle scelte che tengano conto anche di ragioni di natura sociale ed economica con la massima priorità per la scuola in presenza come ha sottolineato il premier Draghi. Abbiamo tutti ben chiaro che viene prima la salute, ma che allo stesso tempo si devono dare risposte alla crisi socio-economica».

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie