Nuovo decreto, ecco le restrizioni per evitare il lockdown

Il governo è al lavoro in queste ore per il nuovo decreto con una serie di restrizioni che possano frenare la diffusione del contagio da coronavirus evitando il lockdown. E' in corso una riunione con i presidenti delle Regioni. Sul tavolo scuola, sport, spettacoli e il coprifuoco per i locali pubblici.

Nuovo decreto, ecco le restrizioni per evitare il lockdown
Sul nuovo decreto del governo che prevede altre restrizioni pur di evitare il lockdown sono al lavoro ministri e presidenti di Regione: la firma tra oggi e domani. (foto Alexandros Michailidis )
2' di lettura

Il nuovo e più restrittivo decreto del governo dovrebbe essere emesso tra domani e lunedì. Ieri sera lungo vertice a Palazzo Chigi tra i capi delegazione e il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte. Sono state discusse le misure per tentare di arginare la nuova e importante ondata di contagi da coronavirus nel Paese. Il summit si è concluso a tarda notte.

Coprifuoco e non lockdown

Circolano già molte ipotesi sul nuovo decreto. Tra quelle più accreditate il coprifuoco a partire dalle 22 o dalle 23. Nei fine settimana sarebbero imposte misure più stringenti. Ma l’esecutivo non ha intenzione di arrivare a un nuovo lockdown. Lo ha ripetuto a più riprese lo stesso premier: «Sarebbe troppo dannoso per una economia che ora stava dando segnali di ripresa».

Non è stato ancora deciso nulla. Tra i ministri ci sono visioni discordi su diversi aspetti che dovrebbero caratterizzare il nuovo decreto, anche per questo si parla di ipotesi. Alcune comunque sono molto probabili. Incideranno sulla scelta anche i dati di oggi e domani.

La riunione con le Regione

Sarà importante per il nuovo decreto anche la riunione di coordinamento con le Regioni che è iniziata alle 10 di questa mattina nella sede della Protezione Civile di via Vitorchiano a Roma. L’esecutivo avrà un incontro con i presidenti delle Regioni. Partecipano il ministro degli Affari Regionali, Francesco Boccia, il commissario Domenico Arcuri e il capo della Protezione Civile, Angelo Borrelli. Collegati in videoconferenza il ministro della Salute, Roberto Speranza, e i presidenti delle Regioni. Il vertice, secondo quanto si apprende, è stato convocato ieri per un confronto con le Regioni su terapie intensive e tamponi .

Torniamo alle possibili restrizioni del nuovo decreto del governo.

Smart working di massa

Il coprifuoco – alle 22 o alle 23 – dovrebbe riguardare tutti i negozi, con l’eccezione delle farmacie. Verrebbe anche imposto lo smartworking obbligatorio: nelle pubbliche amministrazioni dovrebbe riguardare il 70% delle pubbliche amministrazioni.

Scuola a distanza e in classe

Il governo, a differenza di quanto ha fatto De Luca, non ha intenzione di chiudere le scuole. La soluzione prevista è un aumento dello scaglionamento degli orari e anche delle lezioni a distanza.

Nel nuovo decreto è anche prevedibile una ulteriore stretta allo sport: stop alle attività di contatto, anche per le società dilettantistici e non solo amatoriali. Nelle Regioni dove l’indice di contagio è alto il governo sta anche valutando la chiusura di palestre, parrucchieri, estetiste e centri estetici, cinema e teatri.

Conte, nuovo decreto: una strategia diversa

Il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, ieri è stato piuttosto chiaro. «Siamo tutti preoccupati per la seconda ondata, che sta stressando i sistemi sanitari e i tessuti sociali, ma siamo anche stanchi, i nostri cittadini sono stanchi, vengono da una prova durissima, per questo non entriamo nel pieno rispetto delle regole elementari, la formula più importante per affrontare nuova ondata».

«La seconda ondata – ha concluso il premier – dobbiamo affrontarla con una strategia diversa, nuova, che non prevede più il lockdown, più mirata e basata su regole del distanziamento e auto proteggendosi»

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie