Nuovo decreto super green pass: tutti i divieti per i no vax

Nuovo decreto super green pass: tutti i divieti per i no vax a partire dal prossimo 6 dicembre e fino al 15 gennaio 2022, un Natale difficile per i non vaccinati. Il nuovo decreto del governo sarà rigidissimo soprattutto nel passaggio in fascia gialla o arancione, ma solo per chi non è immunizzato. Un piano speciale per i controlli.

5' di lettura

Nuovo decreto super green pass, l’obiettivo del governo è stato dichiarato: salvare il Natale. Una questione economica e sociale. I divieti nel nuovo decreto super green pass sono indirizzati soprattutto ai no vax, a chi ha deciso di dire no al vaccino.

Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su Whatsapp, Telegram, Facebook, Instagram e YouTube.

E sono divieti importanti: una esclusione di fatto dalla vita sociale.

Per fare quasi tutto servirà il super green pass e per averlo sarà necessaria la vaccinazione o l’avvenuta guarigione dal covid. Il tampone non basta più. Sarà utile solo per andare a lavorare. O quasi. (qui trovi tutto il decreto)

Nuovo decreto super green pass: piano in tre punti

Il governo con il nuovo decreto super green pass ha agito soprattutto su 4 punti base:

  • obbligo vaccinale per la terza dose esteso ad altre categorie;
  • green pass solo con vaccinazione o guarigione;
  • estensione del green pass obbligatorio per accedere a molte altre attività e restrizioni quasi tutte per no vax quando si passa in fascia gialla, arancione o rossa;
  • aumento di controlli, saranno rigorosi.

Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo whatsapp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook . Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale YouTube

Nuovo decreto super green pass: l’obbligo vaccinale, per chi

L’obbligo vaccinale (in particolare la terza dose), sarà imposto non solo ai sanitari e ai lavoratori delle residenze per anziani, ma anche alle forze dell’ordine, ai militari, al personale scolastico e del soccorso pubblico.

Nuovo decreto super green pass: dove si può e dove no

Il certificato verde tradizionale (in questo caso dunque anche con un test negativo), verrà esteso anche a servizi di treni regionali e interregionali, al trasporto pubblico locale, negli hotel e negli spogliatoi.

Mentre il super green pass (quello valido solo per vaccinati e guariti) sarà indispensabile per accedere a:

  • spettacoli;
  • stadi;
  • ristoranti al chiuso;
  • feste;
  • discoteche;
  • cerimonie al chiuso.

Divieto d’accesso per i no vax, dal 6 dicembre al 15 gennaio, anche a tutte quelle attività che in un eventuale passaggio in zona gialla sarebbero oggetto di restrizioni.

In zona arancione si potrà accedere a tutte le attività solo esibendo il super green pass.

Nuovo decreto super green pass: controlli serratissimi

Per evitare che queste rigide disposizioni restino solo sulla carta, il governo nel nuovo decreto super green pass ha anche disposto dei controlli molto serrati, chiamando alla mobilitazione totale le forze dell’ordine (in particolare con verifiche a campione su bus e metro).

Cambierà anche l’organizzazione di questi controlli: previsto un confronto settimanale con il Viminale e i prefetti.

Nel nuovo decreto super green pass è stata estesa la possibilità di fare la terza dose anche ai 18enni.

Nel nuovo decreto del governo (che entrerà in vigore dal 6 dicembre), si fa una precisa distinzione tra il green pass (per come lo conosciamo) e il super green pass, o green pass rafforzato.

Come detto per il secondo non sono più validi i tamponi.

Nuovo decreto super green pass: nelle varie fasce di rischio covid

Per ora la nuova versione del green pass resterà in vigore in zona bianca dal 6 dicembre al 15 gennaio (l’intero periodo delle feste) e riguarderà le attività che in fascia gialla subirebbero delle restrizioni.

In zona arancione tutte le limitazioni previste saranno applicate solo a chi non ha fatto il vaccino.

Nuovo decreto super green pass: riaprono gli hub vaccinali

Nel nuovo decreto super green pass è stata anche ridotta la validità del certificato verde: non più 12 mesi ma 9.

È prevista da dicembre una affluenza notevole per le vaccinazioni con le terze dosi disponibili per gli over 40 e gli over 18, saranno riaperti dei grandi hub che erano stati chiusi.

Se il green pass dovesse scadere prima della prenotazione, non sarà ritenuto valido, anche se si esibisce la prenotazione per vaccinarsi.

Nuovo decreto super green pass: dove è necessario

L’esclusione dei no vax (e quindi chi è senza il super green pass) riguarda, oltre ai cinema e ai teatri, anche:

tutti gli stadi:

  • i ristoranti al chiuso;
  • i palazzetti dello sport;
  • feste private;
  • discoteche;
  • cerimonie pubbliche.

Almeno nelle intenzioni del governo i controlli saranno serratissimi. Le prefetture dovranno preparare il piano provinciale entro l’11 dicembre e presentare una dettagliata relazione al Viminale.

La mobilitazione delle forze dell’ordine sarà totale. Sarà un piano come non si è mai visto.

Nuovo decreto super green pass: dove no

L’uso del green pass “tradizionale”, quello che si può ottenere anche con un test negativo, sarà necessario per usare il trasporto ferroviario locale, i bus, la metro e i tram.

Così come sarà necessario per l’accesso alle strutture alberghiere e per praticare sport, anche all’aperto.

Nuovo decreto super green pass: le mascherine

Le mascherine resteranno non obbligatorie in zona bianca. Diventano necessarie, all’aperto e al chiuso, a partire dalla zona gialla. Ma bisogna portarla sempre con sé e indossare quando si è in una zona affollata (anche in fascia bianca)

Non è cambiato il tempo di validità dei test: 48 ore gli antigenici, 72 i molecolari.

Non ci saranno nuove limitazioni per palestre e piscine: si può accedere anche con il green pass “tradizionale”.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie