Nuovo decreto zona rossa: uscite e spostamenti consentiti

Nuovo Decreto zona rossa: sono state pubblicate le Faq del governo che fanno chiarezza sugli spostamenti consentiti e quelli vietati all'interno delle regioni.

7' di lettura

Nuovo decreto zona rossa: ecco quali sono gli spostamenti consentiti e quelli vietati nelle regioni d’Italia considerate a maggior rischio di contagio da Coronavirus. Elenco nel quale, da domenica 15 novembre 2020, rientreranno anche la Campania e la Toscana. Ricordiamo che l’Italia, con le nuove disposizioni del governo, è stata divisa in: aree gialle, arancioni e rosse.

Il governo ha pubblicato le Faq: risposte alle domande più frequenti sul nuovo Dpcm. (A questo link l’elenco delle attività aperte e chiuse in tutta Italia e qui il link per scaricare il modello di autocertificazione)

Indice:

  1. Le zone: mappa

  2. Domande e risposte: tabella

  3. Nuovo decreto e regole

Nuovo decreto zona rossa. Faq su spostamenti e divieti (Foto di GagoDesign per Shutterstock)
Nuovo decreto zona rossa. Faq su spostamenti e divieti (Foto di GagoDesign per Shutterstock)

Zona rossa, arancione e gialla nel nuovo decreto

Questo blocco contiene contenuto inaspettato o non valido.

  • nell’Area gialla: Abruzzo, Basilicata, Lazio, Liguria, Molise, Province di Trento e Bolzano, Sardegna, Umbria, Veneto.

  • nell’Area arancione: Puglia, Sicilia. (Alle quali da domenica 15 novembre si aggiungeranno Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia e Marche)

  • nell’Area rossa: Calabria, Lombardia, Piemonte, Valle d’Aosta (alle quali da domenica 15 novembre 2020 si aggiungeranno da domenica Campania e Toscana)

Nuovo decreto Conte. Foto di Alexandros Michailidis by Shutterstock
Nuovo decreto Conte. Foto di Alexandros Michailidis by Shutterstock

Domande e risposte: la tabella

DOMANDERISPOSTE
Quali spostamenti sono vietati?In sostanza tutti tranne quelli motivati da regioni di lavoro, salute o con carattere di urgenza (acquisto di beni alimentari)
Chi posso incontrare?E’ impossibile incontrarsi con parenti o amici e altre persone non conviventi all’aperto e al chiuso
Quando serve l’autocertificazione?In sostanza per qualunque spostamento
Chi è sottoposto alle misure della quarantena o dell’isolamento, si può spostare?No, divieto assoluto di uscire di casa
Si può uscire per fare una passeggiata?Sì perché è ritenuta una attività motoria ma solo nei pressi della propria abitazione.
Posso portare fuori il cane o un altro animale domestico?Sì, evitando assembramenti e rispettando i divieti sulla distanza (il famoso metro) dalle altre persone
Si può andare a messa?Sì, nel luogo di culto più vicino e rispettando, all’interno dell’edificio, le prescrizioni anti-covid previste.
Lo smart-working è obbligatorio?No, ma è fortemente consigliato quando può sostituire il lavoro in presenza.

Nuovo decreto zona rossa

Spostamenti consentiti:

  • Nella zona rossa possibile ogni spostamento motivato con ragioni legate al lavoro, la salute e di urgenza improrogabile (come acquistare generi alimentando), rispettando le norme anti-contagio (uso di mascherine all’aperto, rispetto della distanza di un metro dalle altre persone)

  • E’ possibile uscire per raggiungere persone non auto-sufficienti che hanno bisogno di assistenza specifica

  • E’ possibile raggiungere i figli presso il coniuge divorziato, se il provvedimento di un giudice non lo vieta

  • E’ possibile spostarsi in un comune diverso da quello di residenza o domicilio, per fare la spesa, se nel proprio comune non ci sono punti vendita di generi ritenuti indispensabili (come quelli alimentari)

  • E’ possibile spostarsi in un comune diverso per andare a lavoro usando una autocertificazione o documenti forniti dal datore di lavoro

  • E’ possibile raggiungere la seconda casa, anche in un altro comune, esclusivamente per ragioni imprevedibili che richiedono interventi urgenti: crolli/rottura di impianti idraulici e simili

Spostamenti non consentiti:

  • Tutti quelli non motivati da ragione di salute, lavoro e urgenze improrogabili (come fare la spesa)
  • Non si può lasciare l’abitazione se si è sottoposti a quarantena o se si hanno sintomi compatibili con problemi respiratori o febbre (temperatura maggiore di 37,5 gradi)

Quando posso spostarmi? 

All’interno della zona rossa è vietato ogni spostamento, sia nello stesso comune che verso comuni limitrofi, tranne per quelli motivati da esigenze lavorative, motivi di salute e situazioni di necessità. Non si possono incontrare amici, parenti e altre persone in genere se non conviventi, obblighi che valgono sia al chiuso che all’aperto. È consentito il rientro presso il proprio domicilio, abitazione o residenza.

Posso andare ad assistere un parente o un amico non autosufficienti? 

Assistere persone non autosufficienti è un’attività che si può svolgere senza limiti di orari.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è Bonus-bebè.jpg

Sono separato/divorziato, posso andare a trovare i miei figli minorenni?

Sì. Secondo quanto scritto nel nuovo decreto, nella zona rossa, è possibile raggiungere i figli anche se si trovano in aree differenti, gli spostamenti devono avvenire nel rispetto delle prescrizioni (persone in quarantena, positive, immunodepresse) e non si possono, comunque, trasgredire le modalità previste dal giudice con provvedimenti di separazione o divorzio.

È possibile spostarsi per accompagnare i propri figli dai nonni o per andarli a riprendere all’inizio o al termine della giornata di lavoro?

È possibile (se non ci sono alternative) ma FORTEMENTE SCONSIGLIATO, perché gli anziani sono tra le categorie più esposte al contagio da COVID-19.

Sono consentiti gli spostamenti per fare visita alle persone detenute in carcere? 

No, non sono consentiti. Le visite a detenuti malati, devono inoltre essere regolate dalla struttura sanitaria di competenza.

Chi è sottoposto a quarantena

Divieto assoluto di spostamento, nel nuovo decreto, per chi è stato identificato come contatto diretto di una persona affetta da Covid-19, può allontanarsi dall’abitazione, con un mezzo privato, solo per accertamenti diagnostici prescritti dal medico, evitando i contatti con altre persone e osservando scrupolosamente tutte le misure precauzionali, tra cui l’obbligo di indossare la mascherina.

Divieto di lasciare l’abitazione anche per chi ha sintomi compatibili con problemi respiratori o febbre (temperatura maggiore di 37,5° C). In questi casi si deve contattare il medico curante e rimanere presso il proprio domicilio, evitando i contatti sociali.

Posso fare la spesa in un altro comune?

Si può andare in un altro comune solo per ragioni improrogabili. Quindi, per quanto riguarda la spesa, lo spostamento è consentito (se autocertificato) solo se il comune di residenza non disponga di punti vendita o per acquistare generi d’urgenza non reperibili nel proprio comune di residenza , o sia necessario acquistare con urgenza generi di prima necessità non reperibili nel comune di residenza o domicilio.

Quali sono le “comprovate ragioni lavorative”?

Significa dimostrare che ci si sposta per andare o tornare da lavoro. Le forze dell’ordine, si precisa nel nuovo decreto del governo, verificheranno se si sta dichiarando il vero. La possibilità di uscire, per ragioni lavorative, vale sia per i dipendenti che per i lavoratori autonomi. Per ragioni di lavoro è possibile anche recarsi in un comune diverso da quello di residenza.

È possibile raggiungere la seconda casa? 

Lo spostamento verso la seconda casa è consentito solo se lo spostamento serve a porre rimedio a situazioni “sopravvenute e imprevedibili” (quali crolli, rottura di impianti idraulici e simili, effrazioni, ecc.) e solo per il tempo di risolvere queste situazioni.

Questo blocco contiene contenuto inaspettato o non valido.CorreggiConverti in HTML

Chiesa, animali domestici e parchi

Si può andare in chiesa?

Sì, andando nel luogo di culto più vicino e rispettando le limitazioni poste all’interno.

È possibile uscire di casa per gettare i rifiuti? 

Sì, seguendo le normali regole già in vigore in ogni comune. Allo stesso modo, proseguono le attività di raccolta, gestione e smaltimento dei rifiuti.

Posso uscire con il mio animale da compagnia? 

Sì, per le sue esigenze fisiologiche, ma senza assembramenti e mantenendo la distanza di almeno un metro da altre persone e mantenendosi in prossimità dell’abitazione. E’ possibile portare gli animali domestici dal veterinario.

L’accesso a parchi e giardini pubblici è consentito?

Sì, salvo diverse indicazioni delle autorità locali.

Bimbo di 11 anni in bici investito da un'auto: ricoverato al Moscati

Si può uscire in bicicletta o in auto?

L’uso della bicicletta è consentito per tutti gli spostamenti autorizzati (lavoro, salute o improrogabili) o per svolgere attività fisica nei pressi della propria abitazione , nel rispetto del distanziamento di almeno un metro, e per svolgere attività sportiva, in quel caso bisogna tenere i due metri.

Se in auto, si viaggia con persone non conviventi (che non abitano sotto lo stesso tetto), nei posti davanti deve esserci solo il guidatore. Dietro possono sedersi due passeggeri per ogni fila di posti, con obbligo per tutti di indossare la mascherina. Questo obbligo può essere derogato se in macchina c’è un separatore fisico (plexiglas) fra la fila anteriore e quella posteriore.

Entra nei gruppi offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie