Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Bonus e Incentivi » Contributi per famiglie / Nuovo digitale terrestre, come vedere la tv dopo l’8 marzo

Nuovo digitale terrestre, come vedere la tv dopo l’8 marzo

Nuovo digitale terrestre, come vedere la tv dopo l'8 marzo, fare la ricerca canali e approfittare del bonus tv.

di The Wam

Marzo 2022

Dopo anni di rimandi e proroghe l’8 marzo sarà un giorno fondamentale per il passaggio, quasi definitivo, della televisione italiana al nuovo digitale terrestre (scopri le ultime notizie su bonus, Rem, Rdc e assegno unico. Leggi su Telegram tutte le news su Invalidità e Legge 104. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

Nove canali nazionali saranno visibili soltanto in alta definizione e quindi solo i ricevitori e le tv moderni ne permetteranno la visione.

Chi ha dispositivi compatibili con il nuovo digitale terrestre non dovrà spendere soldi, ma sarà necessario fare una procedura per continuare a vedere i canali preferiti. Chi invece ha una vecchia televisione sarà obbligato a comprarne una nuova, ma potrà approfittare del bonus tv del Ministero dello Sviluppo Economico.

In questo articolo faremo una panoramica su cosa accadrà martedì, 8 marzo e quali sono i passi da fare per continuare a vedere la televisione.

Nuovo digitale terrestre, che succede l’8 marzo

Martedì 8 marzo sarà necessario avere un decoder o una televisione compatibile con il nuovo digitale terrestre, ossia con la cosiddetta «codifica mpeg4» per continuare a vedere questi canali nazionali:

Saranno tutti disponibili solo in alta definizione. Probabilmente, qualche canale sarà visibile anche nell’altro standard per un periodo variabile, per motivi tecnici, ma davvero si tratterà di una questione di giorni.

Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook.

Nuovo digitale terrestre, test di compatibilità

Per verificare se la vostra tv o il vostro decoder è compatibile con il nuovo digitale terrestre prendete il telecomando e digitate 501. Se riuscite a vedere RAIUNO HD allora è tutto compatibile e dovrete fare soltanto la sintonizzazione dei canali.

Se invece non visualizzate nulla allora sarete obbligati ad acquistare un nuovo decoder o una nuova tv con ricevitore incorporato.

Nuovo digitale terrestre: sintonizzazione

Nel primo caso, quello della sintonizzazione, dovrete fare la cosiddetta «ricerca canali», necessaria per vedere i nove canali citati sopra nella nuova posizione, che sarà poi quella definitiva. Ad esempio, RAIUNO HD corrisponderà al numero 1, RAIDUE HD al numero 2 e così via (oggi si trovano dopo il 500).

Tutti i dispositivi permettono di fare la ricerca canali, ma ognuno posiziona questa voce in parti diverse. Non può quindi esserci una guida definitiva per risolvere il problema. In generale, comunque, la sintonizzazione si trova in IMPOSTAZIONI/CANALI/NUOVA RICERCA CANALI (le voci potrebbero essere diverse, ma lo schema dovrebbe essere questo).

Nuovo digitale terrestre, il bonus tv

Se avete invece bisogno di acquistare un nuovo dispositivo potete ancora approfittare del bonus tv, messo a diposizione dal Ministero dello sviluppo economico.

Ne esistono due tipi, il bonus TV con rottamazione si ottiene direttamente in negozio, consegnando il vecchio televisore non compatibile con il nuovo digitale terrestre.

Il negoziante si prenderà l’onere di portarlo all’isola ecologica più vicina per inviarlo al circuito RAEE. Così facendo si otterrà uno sconto del 20 per cento sul prezzo di acquisto, fino a un massimo di 100 euro.

Lo sconto massimo sarà applicabile quindi dai 500 euro in su, con 100 euro di bonus tv. A un prezzo minore si avrà lo sconto del 20 per cento.

Il bonus tv può essere chiesto una sola volta per nucleo familiare e solo per i prodotti compresi in questa lista. Non è previsto alcun limite Isee. Il modulo da compilare per richiederlo è questo.

Esiste poi un altro bonus tv che spetta alle famiglie con basso Isee, cumulabile con quello con rottamazione. L’importo di questo incentivo è di 30 euro; la soglia di Isee da non sforare è 20mila euro.

Il modulo da compilare per richiederlo lo trovate qui.

Nuovo digitale terrestre: emittenti locali

Le tv locali passeranno gradualmente al nuovo standard, non c’è però un calendario preciso. Dall’8 marzo buona parte delle regioni del nord farà il passaggio come avverrà per le tv nazionali. Al centro e al sud non ci sono ancora date disponibili.

Ecco il calendario del MISE per le zone che hanno comunicato il passaggio al nuovo digitale terrestre:

Aree geografiche coinvolteRegioniDate attivazione codifica MPEG-4
Valle D’AostaValle D’Aosta8 marzo
Piemonte Occidentale (alpino)Piemonte8 marzo
Piemonte Occidentale (subalpino)Piemonte8 marzo
Appennino Alessandrino – PiacentinoPiemonte / Emilia-Romagna8 marzo
Nord Piemonte e Nord LombardiaPiemonte / Lombardia8 marzo
Trentino – Alto AdigeTrentino – Alto Adige8 marzo
Nord VenetoVeneto8 marzo
Nord Friuli-Venezia GiuliaFriuli–Venezia Giulia8 marzo
Appennino Tosco-EmilianoEmilia – R omagna8 marzo
Pianura padanaPiemonte / Lombardia / Emilia-Romagna e Veneto / Friuli-Venezia Giulia8 marzo 8 marzo 9 e 10 marzo 11 marzo
Appennino RomagnoloEmilia-Romagna14 marzo

I nostri lettori hanno apprezzato anche questi articoli:

Nuovo digitale terrestre, come vedere la tv dopo l'8 marzo
Nuovo digitale terrestre, come vedere la tv dopo l’8 marzo

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp