Nuovo Dpcm: ipotesi lockdown e domani parla Draghi

Nuovo Dpcm di Mario Draghi in arrivo? Quali sono le regione zona rossa, zona gialla e zona arancione. Ecco tutte le nuove chiusure previste.

3' di lettura

Il nuovo Dpcm entrato in vigore solo ieri potrebbe essere già non adatto all’evoluzione del contagio da coronavirus in Italia. Se infatti i casi dovessero continuare a essere così tanti potrebbe prevalere l’indirizzo della comunità scientifica, che suggerisce la possibilità di far scattare la zona rossa automaticamente quando i casi di Covid in una zona diventano 250 ogni 100 mila abitanti.

Se infatti al momento la scelta di far cambiare colore alla regione in base all’incidenza è una prerogativa dei presidenti di regione, con questa regola nessuno dovrebbe decidere nulla, ma la chiusura sarebbe automatica, senza alcun discrezionalità. Domani alle 9:30 si vedranno il premier, Mario Draghi, e la cabina di regia per decidere se è il caso di adottare nuove misure.

Covid, terza ondata: nuovo Dpcm necessario

Il consigliere del ministro della Salute, Walter Ricciardi, ha annunciato la necessità di nuove regole per mitigare l’impatto della «terza ondata». Il consulente di Speranza lamenta l’indolenza dei politici e della cittadinanza nei confronti degli avvertimenti della comunità scientifica:

«Avevamo avvertito e non siamo stati ascoltati, e ora l’Italia si avvia a essere travolta da una terza ondata epidemica, resa più impetuosa dalla contagiosità delle varianti virali e dalla irresponsabile arrendevolezza di molti decisori politici, a livello sia nazionale sia locale, che anziché anticipare il virus basando le decisioni sull’evidenza scientifica lo inseguono sulla base di fallaci opinioni o di pressioni di lobby di diversa tipologia».

Nuovo Dpcm, le regole

Al momento il nuovo Dpcm prevede la riconferma di quattro aree di rischio: rossa, arancione, gialla e bianca. Nella zona bianca, al momento caratteristica della sola Sardegna, non cade l’obbligo della mascherina e del distanziamento, ma di fatto possono ripartire tutte le attività economiche.

Il nuovo Dpcm prevede anche la possibilità di istituire fasce intermedie, come quella «arancione scuro» o «gialla rafforzata».

Le visite agli amici e ai parenti sono concesse, entro l’orario del coprifuoco, soltanto in zona arancione e gialla. Si può essere al massimo in due, esclusi minori di 14 anni. L’obbligo della mascherina resta al chiuso e quello di portarla con sé all’aperto.

Nuovo Dpcm: ipotesi nuove chiusure e domani parla Draghi
Nuovo Dpcm la settimana prossima? I casi sono tanti e servono restrizioni maggiori.

Il coprifuoco resta dalle 22 alle 5, con l’ipotesi di accorciarlo alle 20 nel periodo di Pasqua (qualcuno ventila la possibilità di un lock-down totale per quella settimana). In zona bianca l’orario del coprifuoco può essere dilatato in base alla sensibilità dei governatori locali.

Il consumo sul posto in bar e ristoranti è vietato, ma è concesso l’asporto fino alle 18. Si arriva alle 22 solo per le enoteche o esercizi di commercio al dettaglio di bevande.

Vietato lo spostamento tra le regioni fino al 27 marzo. Ovviamente, sono permessi spostamenti per ragioni di estrema necessità, salute e lavoro. Sarà anche possibile andare nelle seconde case, ma solo se si trovano in zona gialla o arancione. La regola delle seconde case non vale per le zone arancione scuro e rossa.

Il nuovo Dpcm contiene anche una novità: i barbieri dovranno chiudere in zona rossa. Confermata anche la chiusura dei centri commerciali nei fine settimana. I musei possono rimanere aperti dal lunedì al venerdì in zona gialla. Dal 27 marzo si potrà anche andarci nei weekend. Sempre dal 27 si allenterà la stretta anche su cinema e teatri.

Le palestre e le piscine, così come le sale giochi, restano al momento chiuse, senza nessuna deroga. L’attività motoria in zona rossa è consentita solo in prossimità della propria abitazione e individualmente.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie