Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Bonus e Incentivi » Contributi per famiglie » Reddito di cittadinanza / Nuovo Reddito di cittadinanza: cambia il calcolo?

Nuovo Reddito di cittadinanza: cambia il calcolo?

Cambiano gli importi del Rdc nel 2024. Vediamo il calcolo del nuovo Reddito di cittadinanza.

di Alda Moleti

Aprile 2023

Vediamo come funziona il calcolo del nuovo Reddito di cittadinanza (scopri le ultime notizie e poi leggi su Telegram tutte le news sul Reddito di Cittadinanza. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

Il Decreto lavoro dovrebbe arrivare in parlamento nei prossimi giorni, intanto la prima bozza sta già circolando e sappiamo che contiene importanti novità in merito alla misura che dal 2024 sostituirà il Reddito di cittadinanza.

Prima di vedere in dettaglio quali saranno i cambiamenti, è bene sottolineare che al momento quella che circola è solo una bozza, di conseguenza non è detto che non vi siano altre modifiche fino al suo arrivo in Parlamento.

Indice

Calcolo del nuovo Reddito di cittadinanza: come cambiano ii requisiti

A quanto sappiamo a sostituire il Reddito di cittadinanza non sarà la MIA come si era ipotizzato, ma una misura chiamata Garanzia per l’Inclusione (Gil). Sostanzialmente un cambiamento importante dovrebbe avvenire sia per quanto riguarda gli importi che i requisiti di accesso.

Calcolo-del-nuovo-Reddito-di-cittadinanza-sito
Uno screen del sito del Reddito di cittadinanza.

Partiamo dal fatto che la bozza del decreto, così come la conosciamo, chiarisce (art. 2) che la Gil non spetta a tutti, ma solo “ai nuclei familiari al cui interno vi sia almeno un componente con disabilità, come definita ai sensi del regolamento di cui al decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 5 dicembre 2013, n. 159, o minorenne o con almeno sessant’anni di età o un soggetto a cui è stata riconosciuta una patologia che dà luogo ad assegno per l’invalidità civile anche temporaneo”.

Un altro cambiamento riguarda i requisiti di reddito e porterà una netta riduzione del numero dei beneficiari, anche per via dell’abbassamento del limite ISEE. Al momento, infatti, hanno diritto al Rdc i nuclei familiari con un ISEE entro i 9.360 euro, la Gil invece sarà aperta solo alle famiglie con tutti questi requisiti di reddito:

Aggiungiti al gruppo Telegram sul Reddito di Cittadinanza ed entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook. Scopri le ultime offerte di lavoro sempre aggiornate nella tua zona.

Calcolo del nuovo Reddito di cittadinanza: la nuova scala di equivalenza

La Gil sarà poi meno generosa negli importi rispetto al Reddito di cittadinanza, poiché cambia la scala di equivalenza, ovvero il modo con cui si calcola la somma spettante in base alla composizione del nucleo familiare.

Al momento l’importo mensile del Rdc si calcola moltiplicando la cifra massima di 6.000 euro, per il parametro della scala di equivalenza. Cioè, si moltiplicano i 6.000 euro per un numero che dipende dalla composizione del nucleo familiare e si stabilisce in questo modo: +1 punto per il primo membro del nucleo, +0,4 per ogni maggiorenne, +0,2 per ogni minorenne. Il risultato dà la cifra mensile di Rdc.

Stando alla bozza del Decreto lavoro, la Garanzia per l’inclusione dovrebbe cambiare il modo di calcolare il valore della scala di equivalenza.

Nella Gil il primo membro del nucleo familiare varrà sempre 1, ma i membri maggiorenni nel nucleo, oltre al primo, non faranno più salire il valore, cioè questi varranno zero e non più 0,4. Solo nel caso in cui un membro maggiorenne abbia figli sotto i 3 anni di età o disabili a carico questo varrà +0,4.

Ancora, il valore attribuito ai minorenni nella scala di equivalenza non sarà più di +0,2, ma di +0,15 per il primo ed il secondo figlio e di +0,10 per ogni figlio dopo il secondo.

Tirando le somme, la Gil dovrebbe essere meno generosa negli importi, soprattutto per via del fatto che il numero dei maggiorenni nel nucleo diventa irrilevante ai fini del calcolo.

[youtube https://www.youtube.com/watch?v=Oe8sOAiAdqk&w=560&h=315]

Calcolo del nuovo Reddito di cittadinanza: tabelle degli importi

Abbiamo provato a effettuare una simulazione dei nuovi importi, ma si tenga conto che questa è solo un’ipotesi basata sulle notizie contenute nella bozza del decreto arrivata alla stampa. Per avere le cifre esatte della Garanzia per l’inclusione sarà necessario aspettare la stesura definitiva del testo.

Ad ogni modo, la simulazione è comunque utile per avere un’idea di come cambieranno le cifre percepite dai beneficiari in base alla composizione del nucleo familiare, rispetto al Rdc.

Composizione nucleo familiareScala di equivalenza del RdcNuova scala di equivalenza della GilBeneficio massimo annuale con il RdcBeneficio massimo annuale con la Gil
1 adulto116.000 euro6.000 euro
1 adulto e 1 minore1,21,157.200 euro6.900 euro
2 adulti1,418.400 euro6.000 euro
2 adulti e 1 minore1,61,159.600 euro6.900 euro
2 adulti e 2 minore1,81,3010.800 euro7.800 euro
2 adulti e 3 minore21,4012.000 euro8.400 euro
3 adulti e 2 minore2,11,3012.600 euro7.800 euro
4 adulti2,1112.600 euro6.000 euro
3 adulti e 2 minori, tra cui una persona in condizione di disabilità grave o non autosufficiente2,21,7013.200,00 euro10.200 euro

Calcolo del nuovo Reddito di cittadinanza: la Pal per gli esclusi dal Rdc

Un’altra novità contenuta nella bozza del Decreto è la Prestazione di accompagnamento al lavoro (Pal). La Pal dovrebbe però essere una misura provvisoria ed essere attivata subito dopo l’entrata in vigore del Decreto, per essere tenuta in vita fino a dicembre 2023.

Questo perché la Legge di Bilancio 2023 ha previsto che il Rdc possa essere erogato solo per 7 mensilità, quindi quanti lo hanno richiesto a gennaio 2023 già a luglio perderanno il beneficio. A questi soggetti, se occupabili, spetterà in via temporanea la Pal, che dovrebbe avere un importo mensile di 350 euro.

Tuttavia, come già detto, avremo notizie più certe quando il Decreto lavoro arriverà in Parlamento.

Scopri la pagina dedicata al Reddito di cittadinanza: pagamenti, diritti e bonus compatibili.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sul Reddito di cittadinanza:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp