Nuovo reddito di emergenza e lavoro: le regole previste

Nuovo reddito di emergenza e lavoro: Rem e retribuzione lorda. Scopri quali sono i requisiti previsti e come bisogna fare per ricevere il sussidio?

3' di lettura

Nuovo reddito di emergenza e lavoro: dall’1 al 31 luglio si potrà inoltrare la richiesta per le quattro mensilità di Rem previste dal Decreto Sostegni Bis.

Questa volta non sono previsti pagamenti automatici: anche chi ha ricevuto le precedenti rate del sussidio dovrà fare domanda.

Da segnalare che sono leggermente cambiati i requisiti. Facciamo una panoramica sul tema. (entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook).

Requisiti per accedere al Rem

Nuovo reddito di emergenza e lavoro: dall’1 al 31 luglio si potrà inoltrare domanda per le quattro rate di Rem previste dal Decreto Sostegni Bis.

La richiesta andrà presentata attraverso il servizio online disponibile sul sito web dell’Inps proprio come per le rate precedenti.

Nuovo reddito di emergenza e lavoro: quali regole sono previste
Nuovo reddito di emergenza e lavoro: Rem e retribuzione lorda. Quali sono i requisiti previsti?

Sono leggermente cambiati i requisiti per accedere al sussidio legato al Covid. Una piccola modifica che però sospende di fatto le erogazioni automatiche per i già beneficiari del Rem.

Per poter ricevere le mensilità di Reddito di Emergenza a giugno, luglio, agosto e settembre 2021, un nucleo familiare deve avere:

  • Residenza in Italia
  • Reddito familiare nel mese di aprile 2021 inferiore all’ammontare del beneficio calcolato tramite apposita scala di equivalenza (si aggiunge un 1/12 del canone annuo se si vive in affitto)
  • Patrimonio mobiliare nel 2020 non superiore a 10mila euro, incrementato di 5mila euro per ogni componente successivo al primo fino a un massimo di 20mila euro. Questa soglia è aumentata di 5mila euro per ogni componente non autosufficiente/disabile grave
  • Isee non superiore ai 15mila euro.

Nuovo reddito di emergenza e lavoro: incompatibili?

Nuovo reddito di emergenza e lavoro. Posti questi requisiti bisogna sottolineare che non possono accedere alle nuove quattro rate di Rem i nuclei familiari in cui anche un solo componente:

  • è detenuto o ricoverato presso strutture residenziali a totale carico di un’amministrazione pubblica
  • percepisce un’altra indennità Covid (Bonus stagionali, Bonus sportivi e così via), Reddito di cittadinanza o Pensione di cittadinanza, un trattamento previdenziale diretto o indiretto (esclusi quelli riservati agli invalidi)
  • al momento della domanda è titolare di un rapporto di lavoro subordinato (tranne quello di lavoro intermittente senza diritto all’indennità di disponibilità) ma anche co.co.co con retribuzione lorda superiore all’importo del Rem che si andrebbe a percepire in base alla scala di equivalenza (ed eventualmente alla maggiorazione per l’affitto).

Facci sapere se hai dubbi sulla compatibilità fra lavoro e reddito di cittadinanza, scrivendoci alla mail bonuselavorothewam@gmail.com.

Non perderti le prossime notizie sui pagamenti e il Decreto Sostegni bis: entra subito nei gruppi social per ricevere tutti gli aggiornamenti.

Aggiungiti a 74mila persone e guarda le video-guide sui bonus sul canale YouTube di TheWam.net.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie