Omicidio del brigadiere. Fiori e solidarietà in Irpinia per i carabinieri

1' di lettura

Solidarietà ai carabinieri dopo l’efferata uccisione del vice brigadiere campano Mario Cerciello Rega. Anche in Irpinia. Manifestata nel modo più semplice e diretto, lasciando mazzi di fiori davanti alle caserme dei militari dell’Arma. Mazzi di fiori, a volte anche senza un biglietto. Come bastasse – ed è così – per testimoniare l’affetto nei confronti di chi ogni giorno si batte per la nostra sicurezza, spesso rischiando la vita e con stipendi che non sono certo adeguati a quel tipo di esistenza.

Tanti i messaggi di solidarietà anche su Facebook e su altri social.

Una storia, quella che si è verificata a Roma, che ha scosso profondamente l’opinione pubblica. Al netto di eventuali strumentalizzazioni della politica (da tutte le direzioni). Una storia umana e professionale che ha colpito tutti. La storia di questo ragazzo del sud, appena sposato, brutalmente assassinato. Forse senza neppure un perché.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie