Operato al cervello da sveglio. Nell’equipe anche un chirurgo irpino

1' di lettura

C’è anche un medico irpino nell’incredibile intervento effettuato qualche settimana fa nell’ospedale di Nocera Inferiore, quando un’equipe ha asportato un tumore cerebrale a un paziente che era assolutamente vigile e collaborativo. Si tratta di Agostino Bossone, 57 anni, originario di Lauro e residente e Solofra. E’ specializzato in neurochirurgia.

L’equipe che ha operato il 30enne è composta dal primario neurochirurgo Michele Caradante, da Bossone e Giovanni D’Onofrio. Oltre che dall’anestesista Domenico Carbone.

I medici hanno asportato al giovane un cancro di otto centimetri. Il paziente era tenuto sveglio per preservare l’area della parola. E’ stata utilizzata la tecnica dell’awake craniotomy. In pratica il 30enne ha risposto ad alcune domande dei medici mentre il chirurgo ha asportato il cancro. L’operazione è durata quattro ore. Il ragazzo sta bene.

Complimenti ai medici anche dal presidente della Regione, Vincenzo De Luca, che così ha scritto in un post su Facebook: “Un intervento per rimuovere un tumore al cervello, perfettamente riuscito, effettuato con la più avanzata tecnica dell’awake craniotomy, tenendo il paziente totalmente sveglio e collaborativo, presso il reparto di Neurochirurgia dell’Umberto I di Nocera Inferiore. Orgogliosi del livello di eccellenza, ormai diffuso in tutti campi e in tante realtà, raggiunto dalla sanità della Regione Campania”.

Entra nel gruppo di WhatsApp e ricevi due volte al giorno - 13:30/20:30 - le notizie più importanti senza spam!
Iscriviti al bot di Messenger e ricevi due volte al giorno - 13:30/20:30 - le notizie più importanti senza spam!